Come ogni anno, ritroviamo il solido e solito Atletico Madrid di Diego Simeone. Una squadra poco spettacolare, dannatamente pratica e poco avvezza alle super giocate. Le goleade a proprio favore saranno rare, impossibile invece che subisca più di due reti (mai successo nella scorsa stagione); la squadra del Cholo ha la concretezza nel dna. Partito Thomas, ecco Torreira, mentre in avanti Morata è stato sostituito dal pistolero Suarez. I tanti infortuni subiti nella scorsa stagione lasciano più di qualche dubbio sulla tenuta fisica e la preparazione atletica, in ogni caso i colchoneros rimangono una delle squadre più importanti di Spagna. 

 

Come gioca l'Atletico Madrid di Simeone

L'Atletico Madrid di Diego Simeone si schiera con un 4-4-2 più o meno classico. Oblak in porta resta una certezza, le sue qualità da grande portiere si uniscono alla compattezza di una squadra guardinga, formando così un muro tra i meno battuti d'Europa. Difesa a 4. Trippier e Vrsaljko si alterneranno sulla destra, viste le numerose gare stagionali; a sinistra Renan Lodi ed Hermoso faranno la stessa cosa. Al centro Gimenez e Savic restano i titolari d'esperienza, ma i loro continui stop fisici fanno sì che Hermoso e Felipe siano più che semplici riserve. Centrocampo a rombo (a voler ricalcare quella compattezza sopra citata) con Torreira che prenderà il posto di Thomas, capace di rompere il gioco e trasformare immediatamente l'azione da difensiva in offensiva. Ai lati troviamo due dei calciatori storici, tra i più duttili d'Europa: Saul e Koke. Vere bandiere colchoneros, entrambi possono ricoprire tutti i ruoli del centrocampo e, all'occorrenza, anche di difesa e trequarti campo. Proprio grazie alla loro duttilità, Simeone potrà permettersi all'occorrenza di spostarli in altre zone del campo, favorendo ora l'inserimento di Carrasco, piuttosto che Lemar o Vitolo. Dietro le punte Marcos Llorente ha convinto e sarà lui a partire inizialmente. In avanti Joao Felix dovrà riscattarsi dall'opaca stagione, vissuta a singhiozzo tra partite anonime, qualche buona giocata e infortuni vari. Il ruolo da prima punta, partito Morata, sarà occupato dal neo acquisto Luis Suarez, con Diego Costa subito dietro, classico centro boa che sa come far reparto da solo. I due potrebbero anche giocare insieme, in un 4-4-2 pesante. In caso di Atletico Madrid più spregiudicato, ecco il passaggio al 4-3-3 con una punta centrale, Felix e uno tra Correa, Vitolo e Carrasco a sinistra; un modulo provato ad inizio della passata stagione ma mai realmente efficace. 

SKY-VIDEO
Contenuto non disponibile

Probabile Formazione Atletico Madrid

Lineup Fantacalcio.it

Ballottaggi, rigoristi e tiratori Atletico Madrid

Ballottaggi: Gimenez/Hermoso; Savic/Felipe; Trippier/Vrasljko; Torreira/Carrasco con passaggio al 4-3-3; Suarez/Diego Costa.

Rigoristi: Suarez; Diego Costa; Joao Felix. 

Tiratori: Felix; Renan Lodi; Carrasco

Euroleghe, quali calciatori comprare dell'Atletico Madrid?

Un Atletico poco avvezzo al calcio champagne, e dunque non proprio una squadra prettamente fantacalcistici. Tuttavia all'ombra del Wanda Metropolitano troviamo anche dei prospetti di prima fascia da non lasciar scappare. 

Jan Oblak

Il portiere più forte della lista? Lo sloveno a tratti sembra come il tonno di una famosa pubblicità, inoltre la fase difensiva della squadra è tra le più arcigne d'Europa. Prenderlo al Fantacalcio significherebbe blindare la vostra porta, con clean sheet e voti da urlo. Tuffatevi. 

Kieran Trippier

Il terzino ex Tottenham non ha brillato lo scorso anno. Qualche acciacco, il nuovo campionato da scoprire e pochi assist a referto per un piede caldo come il suo. Quest'anno avrà l'esperienza dalla sua e partirà ovviamente da titolare. Valido anche da calcio piazzato, sia per il Classic che per il Mantra potrebbe essere una pepita d'oro da acquistare a pochi crediti. 

Joao Felix

Il ragazzino nella passata stagione non ha un po' deluso. Arrivato per l'astronomia cifra di 126 milioni di euro, il golden boy ha realizzato appena 6 reti in campionato, e 9 in stagione, con un numero di cartellini gialli (ben 6) che potrebbero essere frutto di quel peso troppo grande per un classe 99. Terminato il rodaggio però, non possiamo che fidarci di un ragazzo che ha una visione del gioco del calcio differente, fatta di tocchi sublimi, assist impensabili e una testa da calciatore maturo. Il flop dello scorso vi permetterà di acquistarlo senza spendere grosse cifre e godere di giocate da gioia per gli occhi e per il cuore. 

Euroleghe, quali calciatori non comprare dell'Atletico Madrid?

Una squadra poco spettacolare come quella dell'Atletico Madrid non sarà mai amata alla follia dai fantallenatori. Andiamo a vedere quali giocatori non dovranno assolutamente essere menzionati in fase d'asta.

Gimenez-Savic

La coppia centrale della difesa di Simeone è più fragile di una coppa di cristallo all'interno di un cantiere. Sempre infortunati, ora a turno, ora insieme, il duo colchoneros ha saltato complessivamente 33 gare per infortuni muscolari. Un numero impressionante che si ripete e conferma stagione dopo stagione. Prendere anche solo uno dei due potrebbe far sì che il vostro pc, tablet o telefono, sia sempre sintonizzato nella pagina della cartella medica. Evitiamoli.

 Luis Suarez

L'uruguagio il dente avvelenato lo ha sempre avuto (Chiedere a Chiellini) e quest'anno saremo curiosi di vederlo in azione contro quel Barcellona che di fatto lo ha cacciato in malo modo. Tuttavia le vicende giudiziarie in merito all'ormai famoso test in quel di Perugia potrebbero portare a pesanti sanzioni e in una vicenda così delicata è meglio non invischiarsi. 

Diego Costa

La bestia è sempre un attaccante temibile e temuto. Sotto tutti i punti di vista. Da quella incredibile stagione con il Chelsea di Conte, culminata con la vittoria della Premier e lo shock di non rientrare più nei piani del mister dopo un campionato vinto da assoluto protagonista, pare aver spento l'ardore calcistico dello spagnolo. Importante per Simeone grazie alla sua mole e al suo far reparto da solo, creando spazi per i compagni, risulta praticamente inutile per il nostro fantacalcio. 5 reti in un campionato, in una squadra come l'Atletico di Madrid, sono veramente una delusione senza