Una stagione emozionante, terminata nel peggiore dei modi. Il Lione è fuori dalle coppe europee dopo 24 anni e, ironia della sorte, proprio nella stagione in cui è riuscita a stupire tutti, arrivando in semifinale di Champions, sconfitto dal Bayern Monaco campione. Adesso la squadra di Rudi Garcia si dedicherà al campionato e trattenuti Aouar a Depay, acquistati Paquetà e De Sciglio, l'Olympique si fionderà verso l'obiettivo primario, decisamente alla sua portata: il ritorno in Champions League.

SKY-VIDEO
Contenuto non disponibile

Come gioca l'Olympique Lione di Rudi Garcia

Il Lione di Rudi Garcia si schiera con un 4-2-3-1 mobile. In porta Anthony Lopes alterna parate strepitose ad incertezze banali; difesa con Marcelo Guedes e Denayer a formare un blocco forte sulle palle alte, discretamente tecnico ma sofferente nelle giocate veloci. Con Diomande pronto all'occorrenza ed in caso di difesa a 3. A destra Dubois è un esterno che sa coprire tutta la fascia e certamente meno offensivo di Cornet, ragazzo che ha arretrato il suo raggio d'azione e cerca di interpretare al meglio il ruolo. A sinistra ecco De Sciglio, capace di giocare su entrambe le fasce, con Bard pronto al bisogno.  Al centro Caqueret ha stupito tutti per grinta, lucidità e personalità, scalzando Thiago Mendes dai titolari che resta comunque una valida alternativa, con Bruno Guimaraes accanto. Aouar si è ripreso dal Covid e sarà uno dei big di questa squadra e dell'intera Ligue 1. Paquetà dopo l'esperienza rossonera potrebbe finalmente esprimersi al meglio, giocando sotto la punta, con Cornet alla sua sinistra e Depay falso nueve. Il tasso tecnico della squadra potrebbe far propendere il tecnico Rudy Garcia a virare verso un 4-3-3 più accorto, con un centrocampo formato da Guimaraes, Caqueret e dallo stesso Aouar. In avanti Ekambi, Dembele  e la stella Depay, avranno il compito di costruire e finalizzare le azioni offensive. Occhio a Cherki, il ragazzino ha talento e tempra, per diventare un protagonista assoluto di questa stagione. 

Probabile Formazione Olympique Lione

Lineup Fantacalcio.it

Ballottaggi, rigoristi e tiratori Olympique Lione

Ballottaggi: Marcelo/Diomande; Caqueret/Thiago Mendes; Ekambi/Cherki; Guimaraes/Paquetà; Cornet/Dembele con Depay largo a sinistra per un 4-3-3.

Rigoristi: Depay; Dembele; Aouar.

Tiratori: Depay; Dubois; Cornet.

Euroleghe, quali calciatori comprare dell'Olympique Lione?

Se al 5 di Ottobre l'ossatura principale della squadra non verrà smontata, nel Lione potremmo trovare delle armi importanti per la riuscita del nostro fantacalcio, soprattutto da centrocampo in su. 

Houssem Aouar

Il ragazzino è cresciuto. Strano dirlo di un classe 98 capace di entrare in prima squadra da giovanissimo e non uscire più dal campo. Classe innata, visione di gioco e la capacità di saltare l'uomo in un fazzoletto. Sogno proibito delle grandi squadre d'Europa è ormai un leader vero. Del resto, prendere la numero 8 che fu del Pernambucano a soli 19 anni, non è da persone comuni.

Memphis Depay

Sappiamo che un giocatore come l'olandese meriterebbe palcoscenici migliori, ma egoisticamente pensiamo che il buon Memphis, in questo Lione, sia uno dei calciatori migliori della nostra lista. Goal, assist, giocate di una qualità inaudita, col passare del tempo è diventato un uomo a tutto campo. A 26 anni ha raggiunto la piena maturità e all'esordio in questa stagione ha già piazzato una tripletta per mettere le cose in chiaro. Tra i big, Memphis, c'è!

Rayan Cherki

Esterno, veloce, rapido e caparbio. Il ragazzino è un 2003 ma gioca come un "maleducato del calcio". Ti punta, doppio passo, mira la porta e la centra. Raramente si è visto un diciassettenne avere tanta personalità. Garcia ha già adocchiato le qualità del baby flagello e a noi non resta che fare lo stesso. 

Euroleghe, quali calciatori non comprare dell'Olympique Lione?

Come in ogni squadra, anche nel Lione ci sono calciatori che potrebbero risultare note stonate della vostra rosa. Prenderli potrebbe indebolire la vostra squadra e, in caso di altri azzardi, distruggere i vostri sogni di gloria.

Thiago Mendes

Passare da acquisto formidabile a semplice riserva non deve essere semplice. Eppure la flessione dell'ex Lille è stata notevole. Lontana la qualità nel passaggio e la doppia fase che aveva fatto innamorare i tifosi dei mastini. Adesso il reparto è affollato e il brasiliano non sembra avere la forza per imporsi. Anche a prezzo di costo, il nostro consiglio è quello di evitarlo.

Maxwel Cornet

Il ragazzo ha trovato una sua continuità nell'undici titolare, passando da punta a centrocampista a tutta fascia. Una condizione che allontana il ragazzo della Cost D'Avorio ulteriormente dalla porta avversaria. In verità anche da punta, non è mai stato un bomber e, visti gli ultimi errori sotto porta, nemmeno un discreto realizzatore. La sensazione è che Garcia non abbia altre soluzioni in rosa e, non trovando di meglio, si affidi a chi può garantire comunque corsa e sacrificio. Noi cerchiamo di trovare altre valide alternative e lasciamo il suo nome nella lista svincolati.

Karl Toko Ekambi

Arrivato lo scorso Gennaio dal Villarreal, l'attaccante camerunense ha da subito ottenuto fiducia e maglia da titolare. Corre, si sbatte, crea spazi e lotta su ogni pallone. Il sogno di ogni allenatore che si rispetti. Tuttavia, come spesso ricordiamo, alcune dinamiche del fantacalcio si discostano dalla realtà vista in campo e così ci ritroviamo un attaccante utile alla squadra, ma spesso poco lucido sotto porta. Una pecca che per noi fantallenatori, diventa imperdonabile. Evitiamolo.