Il Lipsia del dopo Timo Werner riparte da Julian Nagelsmann. Il tecnico tedesco al primo anno alla Red Bull è riuscito ad arrivare in semifinale di Champions dovendo fare a meno del suo uomo simbolo, passato a stagione in corso al Chelsea. Una squadra che fa del collettivo la sua vera forza. Organizzazione, pochi tocchi, verticalizzazioni continue per un calcio rapido e intenso. Da Salisburgo è arrivato il sudcoreano Hwang che la Bundesliga l'ha già assaggiata, mentre l'acquisto di Sorloth dovrebbe sostituire, almeno per quanto riguarda la posizione in campo, Timo Werner, con Kluivert che rafforzerà gli esterni. Per il resto rimangono tutti. Da Halstenberg a Klostermann, passando per Upamecano, Nkunku e perfino il ritorno in prestito dal Manchester City di Angelino. Sarà un Lipsia quadrato, molto concreto e con la consapevolezza di poter puntare al titolo, nonostante un super Bayern Monaco.

Come gioca il Lipsia di Nagelsmann

Il Lipsia di Julian Nagelsmann si schiera con un 3-4-2-1 moderno. In porta Gulacsi ha dimostrato in passato di poter competere con i migliori portieri d'Europa. Difesa a 3 con Hastelberg, Upamecano e Mukiele. Occhio ad Adams, Nagelsmann lo sta provando con costanza da difensore centrale e potrebbe scalzare Mukiele, con conseguente spostamento di Upamecano sul centro destra. Esterni a tutta fascia troviamo Klostermann a destra e Angelino a sinistra, con il neo acquisto Henrichs che può sostituire entrambi gli esterni, così come lo stesso Mukiele, in caso di bisogno potremmo trovarlo come esterno a tutta fascia. Al centro del campo tanta abbondanza (inevitabile se si vuol competere su più fronti) con Kampl e Sabitzer leggermente avanti su Laimer e Haidara, giocatore che in ogni caso giocherà come e quanto i titolari. Sulla trequarti Forsberg è ormai un totem per questa squadra e, quando sta bene, può regalare giocate di alto livello, così come Olmo. Arrivato lo scorso anno nel mercato di Gennaio, lo spagnolo ex Dinamo Zagabria si è subito ambientato e calato nel mondo Lipsia. Nkunku ha stupito. Esterno, interno, sa far male e sarà più che una semplice riserva. In avanti Poulsen battglierà con il neo acquisto Sorloth per un posto da titolare, anche se il nuovo arrivato promette bene, con Hwang che ha già bagnato il suo esordio in Coppa con il goal e darà una grossa mano. In caso di un Lipsia più offensivo, Nagelsmann potrebbe variare il modulo di gioco a seconda dell'avversario, passando ad un 3-5-2 con un trequartista in meno ed una mezzala in più, con un centrocampo più folto formato da Haidara, Sabitzer e Kampl; piuttosto che un 4-4-2 con Sabitzer e Forsberg esterni rispettivamente a destra e sinistra, con Sorloth affiancato da una mezza punta come Nkunku o una punta centrale come Poulsen, Tante soluzioni insomma, tanti calciatori intercambiabili che dovranno far dimenticare l'assenza di Werner.

Probabile Formazione Lipsia

Lineup Fantacalcio.it

Ballottaggi, rigoristi e tiratori Lipsia

Ballottaggi: Klostermann/Laimer; Angelino/Henrichs; Kampl/Haidara; Forsberg/Nkunku; Sorloth/Poulsen.

Rigoristi: Forsberg; Halstenberg; Sabitzer. 

Tiratori: Forsberg; Sabitzer; Angelino/Nkunku.

Euroleghe, quali calciatori comprare del Lipsia?

Ormai la squadra della Red Bull è ufficialmente una grande di Germania. Tanti calciatori, molti interessanti che faranno la fortuna di tanti fantallenatori e a noi non resta che scoprire chi sono.

Halstenberg/Klostermann

Due calciatori duttili, entrambi capaci di giocare sia al centro di difesa -a sinistra il primo, a destra il secondo- che da esterni a tutta fascia o da terzini. Ottimi voti, sempre presenti, sanno come portare bonus frequenti e costanti. Prenderli come titolari della vostra squadra potrebbe significare l'aver acquistato (con pochi spicci, visto che non parliamo di nomi noti) due difensori dalla fantamedia assolutamente alta.

Emil Forsberg

Se sta bene fisicamente è una delizia per gli occhi. Tecnica eccellente, assistman come pochi in Europa, Emil ha nei calci piazzati una delle carte vincenti del suo repertorio. Partito Werner sarà lui il rigorista designato e con le nuove regole potrebbe significare doppia cifra già in tasca. Gli assist? La doppia cifra per lui potrebbe essere la normalità. 

Yussuf Poulsen

Lui i goal li ha sempre fatti, ma è innegabile che negli ultimi tempi Timo Werner calamitasse tutti i palloni dell'attacco della Red Bull. Arrivato Sorloth Yussuf non avrà problemi a ritagliarsi il suo spazio, così al danese non resta altro che tornare a fare quello che gli riesce meglio: goal. Occhio, perchè la quota 20 reti potrebbe non essere un obiettivo difficile da centrare.

 

Euroleghe, quali calciatori non comprare del Lipsia?

Come in tutte le squadre troviamo calciatori utili alla causa della squadra ma poco interessanti dal punto di vista fantacalcistico e prenderli significherebbe sprecare slot e crediti importanti.

Benjamin Henrichs

Passare dall'essere uno dei terzini più interessanti di Germania ad una riserva al Monaco, non deve essere facile da digerire. Il terzino al Bayer Leverkusen aveva fatto vedere grandi cose, soprattutto in fase di attacco. Arrivato al Lipsia sarà una semplice alternativa ai due esterni, e nulla più. Prenderlo potrebbe significare avere in rosa una riserva full time.

Tyler Adams

Strano finire nella casella dei non consigliati per uno che con un suo goal ha portato la squadra in semifinale di Champions League. Il ragazzo classe 99 ha la fiducia del tecnico e quel goal vs l'Atletico Madrid gli ha certamente regalato un bonus importante nelle gerarchie di squadra. Sta di fatto che Naigelsmann pare volerlo provare da difensore centrale e questo non è proprio quello che ci auspichiamo per un nostro centrocampista.

Hee Chan Hwang

Attaccante mobile, scattante e generoso. A volte troppo generoso. L'errore più grande che potreste fare è quello di pensare che il sudcoreano possa essere l'erede di Werner. Sono due calciatori totalmente diversi e Hwang non potrà mai raggiungere i numeri del fenomeno tedesco.