Il Bayern Monaco è campione d'Europa. Una macchina perfetta che, grazie al subentro di un coriaceo Hans Flick, ha saputo registrare qualche problemino iniziale, per poi sbaragliare qualsiasi avversario. Una squadra che ha saputo mixare passato, presente e futuro, tornando sui propri passi nei confronti di quei senatori, inizialmente accantonati e lanciando con coraggio ragazzini tremendi, divenuti in men che non si dica tra i più forti nel loro specifico ruolo. Menzione speciale va fatta a Robert Lewandowski, il polacco ad oggi è il centravanti più forte del mondo e, se non fosse stato annullato, avrebbe avuto in bacheca il suo primo - meritato- pallone d'oro. La stagione è già iniziata e tra i bavaresi notiamo delle stupefacenti pedine, perfette per il nostro gioco preferito. 

SKY-VIDEO
Contenuto non disponibile

Come gioca il Bayern Monaco di Flick

Il Bayern Monaco di Flick si schiera con un 4-2-3-1 micidiale, fulmineo, volto ad annientare qualsiasi avversario. In porta capitan Neuer è tornato su altissimi livelli, anche se a volte si concede qualche dribbling di troppo con i piedi; difesa a 4 con Alaba e Sule (tornato dopo l'operazione al ginocchio) al centro, coadiuvati da L.Hernandez e dal mai domo Jerome Boateng. A sinistra Davies ha stupito tutti. Da esterno d'attacco a terzino a tutto campo, il ragazzino è diventato uno dei più forti nel suo ruolo. A destra Pavard dovrebbe prendersi la maglia da titolare, con Kimmich che spesso avanzerà a centrocampo. Il duttile terzino tedesco ha piedi ed intelligenza da regista e corsa da esterno, un calciatore completo come pochi. Centrocampo che registra la partenza di Thiago Alcantara (rimpiazzato dal giovane Roca) sarà dunque Goretzka a comporre il duo con Kimmich, con Tolisso pronto quando il tedesco tornerà sulla fascia destra di difesa. Sulla trequarti Muller sarà la seconda punta a supporto di bomber Lewandowski, con Gnabry vera sorpresa dello scorso anno (soprattutto per la frequenza in zona goal) e Coman. Arrivato Sané, il ragazzo si è subito fermato per un problema al ginocchio, così ecco il ritorno di Douglas Costa per delle rotazioni regolari e costanti.  Robert Lewandowski resta l'insostituibile pivot centrale, l'uomo ovunque capace di accentrare tutto il gioco dei bavaresi, capace di arrivare a superare la soglia delle 30 realizzazioni senza colpo ferire. Arrivato Choupo Moting, si piazzerà da vice Lewandowski, pronto a farlo rifiatare quando la stagione di farà intensa.

Probabile Formazione Bayern Monaco

Lineup Fantacalcio.it

Ballottaggi, rigoristi e tiratori Bayern Monaco

Ballottaggi: Alaba/Boateng; Davies/L.Hernandez; Pavard/Roca in questo caso Kimmich scalerebbe in difesa, a destra. Sané/Coman; Sané/D.Costa.

Rigoristi: Lewandowski; Gnabry; Sané. 

Tiratori: Kimmich; Lewandowki; Sané. 

Euroleghe, quali calciatori comprare del Bayern Monaco?

Squadra solida dietro e fantasiosa avanti. Il Bayern Monaco potrebbe essere una squadra da prendere interamente al fantacalcio. Giocatori letali, dal bonus facile e difficili da superare. Un top team su cui fare affidamento in modo corposo.

Joshua Kimmich

Terzino, mediano, regista, trequartista ed esterno d'attacco, Kimmich in campo può fare ogni cosa e tutto nel migliore dei modi. Intelligenza fuori dal comune, piede educato, possiamo affermare che stiamo parlando del giocatore più completo d'Europa. I suoi assist sono sempre cioccolatini da scartare, per la gioia di Lewandowski e compagni. Al Classic sarà difensore, al Mantra avrà la duttilità di un Dd-M-E; un calciatore buono per tutte le stagione, qualsiasi tipo di fantacalcio, squadra e fantasquadra. Vi basta o continuiamo?

Leroy Sané

Arriva al Bayern con un anno di ritardo. Una casualità non da poco visto che lo scorso anno il Bayern Monaco ha deciso di fare bottino pieno, vincendo ogni cosa. Tutta colpa di quel tremendo infortunio al ginocchio che lo ha tenuto fuori per parecchio, troppo tempo. Adesso sta bene ed ha una voglia matta di mettersi in mostra. Giocatore tecnico, imprendibile nell'uno vs uno e dal tiro preciso. Potrebbe partire inizialmente dalla panchina, ma non per molto. Prendetelo se sentite il bisogno di avere in rosa un calciatore bello da vedere e dannatamente efficace.

Serge Gnabry

E chi si aspettava un Serge così. Le sue doti erano note, specialmente per chi gioca alle Euroleghe da qualche anno. Nessuno però avrebbe mai potuto immaginare di avere davanti un cecchino senza pietà. Rapido, tecnico, anche generoso nell'inseguire l'avversario, ha tocchi da fuoriclasse. Oltre 20 i suoi goal in stagione, numeri che potrebbero ancora salire vertiginosamente. Volete un po' di sale nella vostra rosa? Gnabry è quello che fa per voi...

Euroleghe, quali calciatori non comprare del Bayern Monaco?

Difficile trovare qualche pecca nella rosa dei bavaresi, specialmente in ambito calcistico. Tuttavia facendo attenzione, vedremo che alcuni calciatori potrebbero non essere più quelli di un tempo e il costo del loro acquisto potrebbe essere decisamente esagerato.

David Alaba

L'austriaco è diventato ormai un centrale di ruolo. Scalzato da Davies a sinistra, sfrutta fisico e visione di gioco, per impostare da dietro la manovra. Scordiamoci dunque quel terzino o centrale da difesa a 3, capace di entrare dentro al campo come una vera mezzala, cercando lo scambio o il tiro da fuori. Adesso le possibilità di andare a bonus si sono drasticamente dimezzate e la folle richiesta di rinnovo fatta alla dirigenza del Bayern (125 milioni di euro in 5 anni) potrebbe aver incrinato il rapporto.  Facciamo attenzione.

Jerome Boateng

Lo scorso anno ha salvato il Bayern Monaco. Sembrava dovesse partire, ormai decisamente dietro nelle gerarchie dei centrali difensivi. Gli infortuni hanno azzerato il parco dei centrali, e così il "vecchio Jerome" è riuscito a garantire un numero imponente di gare consecutive. Certo, le prestazioni non sono più quelle di un tempo e quest'anno di riaccomoderà in panchina lasciando spazio ai giovani compagni, ma pur non consigliandolo, bisogna riconoscere la professionalità di grande giocatore.

Thomas Muller

L'illusionista dello spazio e del tempo sembrava ad un certo punto essere fuori dal progetto Bayern. Hans Flick ha rimesso le cose apposto e così, Thomas, ha trascinato da bravo leader la squadra alla vittoria in ogni competizione. A volte non si vede, non tocca nemmeno palla, ma in quel preciso istante il suo movimento ha creato lo spazio perfetto per l'imbucata al compagno. Un uomo squadra che però al fantacalcio, ed in particolare in questo fantacalcio, potrebbe non ripagarci dei crediti spesi. L'arrivo di Sané inoltre, potrebbe farlo finire spesso nelle rotazioni di squadra, limitandone il minutaggio. Rimane un gran bel giocatore, ma noi dobbiamo fare molta attenzione alle trappole che la lista ci riserverà.