La sua partecipazione alla prossima Champions League ha tolto ogni dubbio: il Wolfsburg entra nelle Euroleghe 2021-22. Lo fa con pieno diritto, con una formazione sbarazzina, ricca di talenti che potranno essere scovati da voi fantallenatori e da una punta, Weghorst, che ha dimostrato di essere tra le più pericolose d'Europa. Il nuovo tecnico dei lupi è una vecchia conoscenza del nostro calcio e del calcio mondiale in generale, quel Marc Van Bommel che ha alzato tanti trofei da giocatore e che già dal campo dava indicazioni preziose ai compagni. Le sei sostituzioni effettuate in Coppa di Germania, con conseguente eliminazione della squadra non è stato un bel biglietto da visita, ma l'olandese si è fatto perdonare con 3 vittorie su 3 gare in campionato e testa della classifica in solitaria. Occhio fantallenatori, i lupi son tornati e sono più famelici che mai!

SKY-VIDEO
Contenuto non disponibile

Come gioca il Wolfsburg

Anche il Wolfsburg di Van Bommel si schiera con un 4-2-3-1 che sta dando i suoi frutti. In porta Casteels ha dimostrato di essere un gran portiere, il secondo meno battuto lo scorso anno, difesa a 4 con Mbabu sulla destra, Lacroix e Brooks al centro e Roussillon a sinistra. Il neo arrivato Bornauw porterà ulteriori centimetri alla difesa, mentre Paulo Octavio a sinistra e William sulla destra, daranno respiro agli esterni di difesa. La cerniera di centrocampo dopo il terribile infortunio occorso a Schlager (probabile rottura del legamento crociato per lui) dovrebbe essere affidata a Guilavogui e Arnold, con il giovane Vranckx che dovrà crescere in fretta. Sulla trequarti l'avanzamento definitivo di Baku ha portato i risultati sperati, con Philip e Steffen a chiudere il terzetto. Gli arrivi di Lukebakio e Nmecha daranno soluzioni alternative per il tecnico Van Bommel, mentre l'olandese Weghorst resta l'insostituibile punto di riferimento della squadra, il bomber che dovrà finalizzare tutte le azioni dei lupi. 

Wolfsburg, la Probabile Formazione

Lineup Fantacalcio.it

Euroleghe, i tiratori del Wolfsburg

Euroleghe Fantacalcio: Guida all'Asta

 

RIGORI: Weghorst, Nmecha, Lukebakio.

PUNIZIONI: Arnold, Philipp, Guilavogui.

CALCI D'ANGOLO: Philipp, Arnold, Baku.

PORTIERI:

 

CASTEELS

Il portiere belga è una vera garanzia. Lo scorso anno il Wolfsburg ha preso 33 goal con 14 clean sheet all'attivo. Un vero totem che potrebbe andare via con pochi crediti. Se non volete spendere un patrimonio per il vostro estremo difensore, il lupacchiotto è quello che fa per voi.

PERVAN

Portiere austriaco esperto, ormai secondo di Casteels da anni. Una certezza in caso di bisogno.

KLINGER

Nato e cresciuto a Wolfsburg, non ha indossato altra maglia se non quella dei lupi. Terzo portiere con grande attaccamento alla causa.

DIFENSORI:

 

BROOKS

Lo statuntense è un difensore roccioso, cattivo e pronto ad annientare l'avversario. Sa iniziare l'azione e verticalizzare, poderoso nelle palle alte, soffre i piccoletti rapidi. Uno dal temperamento focoso, uno di quelli che piacciono tanto a Van Bommel. Ogni tanto riesce a segnare, un aspetto da non sottovalutare.

LACROIX

Un ragazzo di ventanni che gioca come un veterano. Il francese lo scorso anno è stato prelevato dal Sochaux con l'idea di lasciarlo in panchina e far esperienza, magari inserendolo nelle gare meno importanti. Ma come spesso succede, certe storie sono segnate dal destino. Così la mononucleosi di Pongracic fa sì che il parigino scenda in campo e, da quel momento, non ne esca più. 190 cm, sa leggere il gioco come un difensore navigato e difficile da superare. Se il Wolfsburg è una delle squadre meno battute della Bundesliga, parte del merito è anche suo. Talento.

MBABU

L'esterno svizzero spinge e difende con costanza. Non un grande portatore di bonus, dalle sue rimesse laterali i lupi riescono a creare sempre azioni pericolose. Non sarà un campione, ma il ragazzo sa giocarsi le proprie carte.

BORNAUW

Difensore centrale che fa del colpo di testa la sua arma migliore.  L'acquisto da parte del Wolfsburg dell'ex Colonia con caratteristiche simili ai centrali titolari (alto ed imbattibile sulle palle alte) fa capire come il tecnico Van Bommel voglia forza fisica e dominio sulle palle alte. Il belga ha il vizietto del goal (4 nell'ultima apparizione alle Euroleghe) peccato che scenderà in campo solo in casi di esigenza.

ROUSSILLON

Lo avevamo lasciato come un terzino dalle spiccate doti offensive e lui non è affatto cambiato anzi, è migliorato. Il francese a volte sembra essere una vera e propria ala aggiuntiva, sempre pronto alla sovrapposizione e capace di far male anche in zona goal. Andato a segno nel match con il Lipsia, ha regalato la vetta provvisoria alla squadra, non sarà molto ma è un lavoro onesto.

WILLIAM

Il brasiliano era il titolare a tutta fascia del 3-4-3 di Glasner e proprio il suo grave infortunio ai legamenti del ginocchio costrinse l'ex tecnico a virare verso quel 4-3-3 che poi fece la fortuna della squadra. Da quel momento per lui solo qualche ingresso sporadico e nulla più. Nel Mantra potrà giocare sia a destra che a sinistra della difesa, ma la sua duttilità non innalza l'appetibilità al fantacalcio.

PAULO OCTAVIO

Classico terzino brasiliano dotato di un grande mancino, ottima tecnica e bravo nel saltare l'uomo. Un titolare aggiunto che al momento è fuori per un problemino alla caviglia. Davanti a sé ha un totem come Roussillon, ma il 26enne brasileiro resta un titolare aggiunto. Prenderli in coppia? In leghe numerose e soprattutto nel Mantra, potreste avere una fascia sinistra di difesa dai minimi crediti e con una ventina di punti bonus in canna.

VAN DE VEN

Prelevato dal Volendam, squadra della Serie B olandese il tulipano gigante ha mostrato ottima scelta di tempo, buona presenza e personalità. Studierà il calcio europeo e come si muove una squadra in testa alla classifica di Bundes in attesa del suo momento. Ovviamente noi aspettiamo la sua crescita dall'esterno.

 

CENTROCAMPISTI:

 

SCHLAGER

Il Wolfsburg perde uno dei suoi protagonisti assoluti. Quantità e qualità al servizio della squadra. Purtroppo nell'ultimo match vs il Lipsia il suo ginocchio è andato KO. Rottura del crociato e stagione finita prima ancora di iniziare. Peccato.

ARNOLD

Calciatore di talento, centrocampista completo in grado di fare le due fasi. Con la dipartita di Schlager dovrà fare un paio di km in più, ma il ragazzo saprà come destreggiarsi. Vero talento sui calci da fermo, nel Mntra potrebbe essere una delle M migliori in rapporto qualità-prezzo. Puntateci.

VRANCKX

Famoso in rete per aver sbagliato un goal clamoroso, il talentino classe 2002 gioca già da centrocampista navigato. Centrocampista bravo nell'uno vs uno, sa difendere ed attaccare, bravo con entrambi i piedi e dotato di un buon tiro. L'infortunio di Schlager potrebbe regalargli parecchie opportunità, occhio alle meravigliose favole che la Bundes spesso ci regala.

BAKU

Terzino esplosivo che ha pian piano avanzato il suo raggio d'azione. Van Bommel lo utilizza prettamente da esterno offensivo e lui ha già ripagato con un goal. Veloce, scattante, sa gettarsi negli spazi come pochi e se dovesse migliorare sotto porta, per freddezza e precisione, potrebbe essere una piacevole sorpresa. Al Mantra una delle E-W che più ci stuzzica, ideale per chi gioca con gli esterni a centrocampo.

STEFFEN

Un infortunio a fine stagione ha fatto sì che lo svizzero rinunciasse alla partecipazione agli Europei 2020. Trequartista esterno, sa come metterla dentro. Lo scorso anno per lui 5 reti e 4 assist, niente male per chi al Classic figura centrocampista. Forse l'arma in più del Wolfsburg di queste ultime stagioni, il cambio modulo degli anni passati sembra averlo rivitalizzato. Da quel momento per lui goal e assist a raffica, passando da buona riserva a titolare inamovibile e goleador di squadra, dopo bomber Weghorst. A 30 anni è nel pieno della maturità e puntare sulle sue prestazioni -e goal- si può!

GUILAVOGUI

Il capitano dei lupi è un mediano generoso, forte fisicamente e bravo in fase di interdizione. L'infortunio di Schlager lo butterà nella mischia fin dai primi minuti di gioco, almeno fino a dicembre. Non un profilo che può interessare al Fantalcio.

GHERARDT

Vero jolly di questo Wolfsburg il centrocampista è stato utilizzato anche da terzino sinistro. Bravo con entrambi i piedi è dotato di fisico e buon tiro da fuori. Un profilo interessante, anche e soprattutto in zona bonus. Non è un titolare e spesso i suoi ingressi in campo sono fatti da manciate di minuti. 2 goal e 4 assist per lui lo scorso anno, niente male per uno che parte fisso dalla panca.

 

 

 

ATTACCANTI:

 

WEGHORST

Arriva finalmente nel nostro Fantacalcio questo lungagnone olandese che sta trascinando il Wolfsburg a suon di goal. Attaccante fisicamente straripante, sa fare reparto da solo e sa far goal in ogni modo: di testa, da rapinatore d'area, destro, sinistro e su rigore (il suo secondo in carriera lo ha sbagliato proprio nella gara d'esordio stagionale). 20 per lui le reti nello scorso campionato, 25 in stagione. Ma Wout non è solo un finalizzatore, ma grazie al suo tener palla, accentrando il gioco su di sé sa far salire e girare tutto il reparto offensivo, attendendo le incursioni degli uomini della trequarti. Un giocatore totale dunque, che a volte sbaglia qualche goal di troppo sotto porta. Se riuscisse a diventare un cecchino infallibile i lupi potrebbero sognare in grande, rivivendo i fasti dello scudetto 2008/09 quando Grafite e Dzeko mandarono in delirio la Volkswagen Arena.

NMECHA

Al suo esordio in campionato ha regalato la vittoria alla squadra. Prima punta agile, ottima tecnica nonostante le lunghe leve, ha fiuto del goal. Marc Van Bommel lo sta inserendo pian piano, avvicinandolo a gara in corso a Weghorst. Resta una punta centrale ma vista la giovane età potrebbe anche cambiare ruolo, giocando da sotto punta, sfruttando gli spazi lasciati dall'olandese. Occhio, il ragazzo vede la porta come pochi e i 21 goal della passata stagione con l'Anderlecht ne sono la prova

BIALEK

Giovane polacco messosi in mostra nello scorso campionato. Per lui 250 minuti giocati e 2 reti in campionato. Non possiamo certamente consigliarvi il suo acquisto, ma il ragazzo merita almeno un plauso.

M.PHILIPP

Il suo riscatto dalla Dinamo Mosca è stato forse l'acquisto migliore di questa sessione di mercato. Punta esterna o sotto punta, il tedesco ha classe e geometrie da vendere. Pericoloso sui calci da fermo, i 6 goal della passata stagione non ci permetteranno di spendere più del prezzo base. Tra gli attaccanti dei lupi ci sono profili più interessanti nonostante il tedesco resti un ottimo giocatore.

GINCZEK

Al 30enne tedesco restano solo le briciole. Il suo ruolo di punta centrale, stesso ruolo del totem Weghorst (e tanti altri ragazzini terribili) cozza con qualsiasi piano di qualsiasi allenatore. Inutile prenderlo al Fantacalcio.

LUKEBAKIO

Curiosa la vita di un calciatore. Una settimana prima, da avversario, una sua giocata su Brooks aveva provocato il calcio di rigore, da lui stesso trasformato che avrebbe potuto matare i lupi. Fortunatamente (per il Wolfsburg) l'Herta non è riuscita a tenere il passo e si è fatta rimontare prima e superare poi dal goal di Nmecha. Attaccante esterno, bravo nel superare l'avversario con le sue lunghe leve, potrà essere una freccia importante nella faretra di Van Bommel. Il belga ha solo 23 anni e oltre 90 presenze in Bundes condite da 23 reti. Niente male per una punta giovane esterna.

WALDSCHMIDT

Lo scorso anno al Benfica il tedesco ha senso dell'inserimento, sa attaccare le seconde palle e far goal. La concorrenza li davanti è però agguerrita e le occasioni per mettersi in mostra poche. Meglio continuare a scorrere la lista. 

MEHMEDI

Seconda punta anche di discreta fattura. Bravo in area di rigore, sa far goal. Anche per lo svizzero però i minuti per mettersi in mostra non saranno tantissimi e a noi serve gente che vede il campo giornata dopo giornata, pronta a regalarci caterbe di goal.

 

Scommessa

LUKAS NMECHA

Il tedesco ha solo 22 anni ma ha già fatto vedere di avere la stoffa del campione. Con la maglia dell'Anderlecht ha giocato da "Weghorst" ma arrivato al Wolfsburg il tecnico Van Bommel pare volergli ritagliare un ruolo tutto suo, per non metterlo in concorrenza con l'olandese. A quel punto potrebbe non solo trovare continuità e presenze ma sfruttando gli spazi del compagno di reparto, andare facilmente in doppia cifra.

Antiscommessa

MAXIMILIAN PHILIPP

Il ragazzo ha colpi interessanti, sia da fermo che in movimento. Purtroppo per lui in lista ci sono tanti, tantissimi attaccanti che riusciranno ad andare in doppia cifra con una facilità disarmante. In un fantacalcio con la sola Bundesliga ( o in una Serie A, per rendere l'idea) sarebbe stato un bocconcino appetibile, ma il livello alle Euroleghe è talmente alto che non basta esser bravi giocatori e aver talento, qui per vincere ci vuole molto di più.