Spesso nel mondo del calcio si parla di miracolo sportivo ma in realtà dietro vi è un vero e proprio lavoro di tattica e tecnica. Certo, riuscire a vincere un campionato contro colossi del mondo del calcio - soprattutto a livello economico- come il PSG non è cosa da tutti i giorni, ma il coach Christopher Galtier ci è riuscito e alla grande. Finiti i festeggiamenti il tecnico ha salutato il Lille ed è pronto per la nuova avventura alla guida del Nizza. Un'avventura simile alla precedente, con una proprietà vogliosa di programmare e stupire ed un mix di giovani interessanti ma già affermati e vecchi marpioni del calcio europeo. L'inizio di stagione ha già decretato il Nizza come possibile outsider di questa Ligue 1 e noi non potevamo di certo lasciarci scappare la ghiotta occasione di inserirla nella lista delle nostre squadre. Benvenuti in Euroleghe aquilotti e ora, fateci divertire!

SKY-VIDEO
Contenuto non disponibile

Come gioca il Nizza

 

Guardando attentamente l'analisi tattica di Galtier si può notare come il suo 4-4-2 abbia molti dei principi di quel Milan degli invincibili di Arrigo Sacchi. Distanza tra i reparti, diagonali in fase di non possesso, giocatori pronti a scalare e attacco della palla in modo aggressivo, senza permettere all'avversario di entrare nelle zone calde del campo.
In porta Benitez è una certezza, con Atal e Bard rispettivamente a destra e a sinistra della difesa, pronti a spingere e sovrapporsi. Al centro abbiamo una coppia che si integra alla perfezione, con capitan Dante porta esperienza e centimetri e Todibo che oltre alla stazza, dona velocità, aggressività e freschezza. Sulle fasce di centrocampo Boudaoui ha tiro e posizione, mentre Justin Kluivert cercherà di creare una continua superiorità numerica. Al centro Lemina è una vecchia conoscenza del nostro calcio, lui avrà il compito di inserirsi ed essere presente sulle seconde palle, così come Rosario, dovrà impostare e dare equilibrio. In avanti Gouiri ha il compito - e le doti- per accendere la luce. Da lui passano tutte le giocate di qualità e spesso gli assist per Dolberg, centravanti puro con una gran voglia di fare goal. In attesa del recupero di Claude Maurice ecco arrivare una punta di spessore, quell'Andy Delort che potrebbe essere la ciliegina sulla torta di una squadra che ha voglia di stupire.

Nizza, Probabile Formazione

Lineup Fantacalcio.it

Euroleghe, i tiratori del Nizza

 

RIGORI: Gouiri, Dolberg, Delort

PUNIZIONI: Gouiri, Delort, Boudaoui.

CALCI D'ANGOLO: Gouiri, Boudaoui, Kluivert.

Euroleghe Fantacalcio: Guida all'Asta

PORTIERI:

 

BENITEZ
Portiere sempre sul pezzo. Reattivo, buona lettura del gioco, sa dare tranquillità al reparto. Si dice che un buon portiere debba saper rispondere presente anche nel solo tiro importante che gli avversari fanno durante il match. Bene, fino ad oggi il ha risposto presente.

BULKA
Dal PSG al Nizza. Da terzo portiere a seconda scelta. Non sarà molto, ma è un lavoro onesto.

BOULHENDI

Terzo portiere degli aquilotti.

 

DIFENSORI:

 

ATAL
Nasce ala d'attacco ma ha pian piano arretrato il suo raggio d'azione. Spinta e cross non mancheranno dalle sue parti e se volete un terzino destro a poco prezzo ma dal rendimento interessante, può essere l'uomo giusto.

DANTE
Di battaglie il brasiliano ne ha giocate e vinte parecchie. Ex perno del Bayern Monaco è ormai da qualche anno il capitano e leader del Nizza. Difensore macchinoso ma con esperienza, insormontabile sulle palle alte, potrebbe vivere una annata super anche dal punto di vista dei voti. Con Galtier i difensori sembrano esaltarsi e il ragazzone ha l'arma in più della pericolosità sulle palle inattive. Cercato -e trovato- spesso da Gouiri, potrebbe regalarci bonus preziosi.

TODIBO
Il Nizza lo ha riscattato dal Barcellona dopo il prestito dello scorso anno per 8.5 milioni di euro e il ragazzo sembra già valerne il doppio. Giocatore poderoso, scattante ha tutto per diventare un calciatore di livello mondiale. A volte si lascia trasportare dall'euforia commettendo errori che un centrale difensivo non può permettersi. Errori di gioventù che svaniranno con l'esperienza. Che il Barca lo abbia mollato troppo presto?

BARD
Arriva dal Lione questo classe 2000 che già lo scorso anno ha collezionato più di una mezza dozzina di presenze. Terzino sinistro che sa spingere ma mantenendo sempre la posizione. Ha una buona personalità e carattere, nonostante la giovane età. Con Galtier potrebbe crescere e a prezzo di costo come ultimo slot in difesa potrebbe dire la sua.

KAMARA
Terzino sinistro dotato di gamba, buon tiro e senso dell'inserimento. Le sue caratteristiche gli permettono di agire anche da esterno avanzato come quarto di centrocampo. Parte dietro rispetto a Bard e Kluivert ma difficilmente lo vedremo in panca per 90 minuti. Un titolare aggiunto insomma che potrebbe portare qualche bonus.

LOTOMBA
Arrivato quest'anno da campione di Svizzera con la maglia dello Young Boys, il classe 98 sarà il sostituto naturale di Atal sulla fascia destra. Fisico possente, ottimo senso dell'inserimento, ha già sfruttato al meglio l'occasione presentatagli al suo esordio in maglia rossonera, con un assist al bacio per Dolberg nel sentitissimo derby vs il Marsiglia. Prenderlo insieme ad Atal potrebbe garantire, specialmente per chi gioca al Mantra, un'asse di destra dai crediti contenuti ma dall'ottimo risultato.

DANILIUC
Giovane difensore austriaco che, nonostante sfiori i 190cm, ha una discreta rapidità. Discreto senso della posizione, sarà una delle prime alternative ai titolari. Lo scorso anno per lui 23 presenze e 1 goal, niente male per un classe 2001 che parte dalla panca.

BAMBU
Difensore centrale brasiliano dalle lunghe leve, rapido e aggressivo sull'uomo. Alternativa ai centrali titolari, condizione che lo rende prendibile solo per chi, in leghe stra numerose, ha in rosa uno tra Dante e Todibo. Niente di che.

 

CENTROCAMPISTI:

KLUIVERT
Le caratteristiche tecniche e atletiche del figlio di Patrick le conosciamo tutti. Rapido palla al piede, grande scatto e capacità di saltare chiunque nell'uno vs uno. Purtroppo il ragazzo non riesce ancora ad essere concreto, anche se in questo inizio di stagione le sue prestazioni sono decisamente positive. Noi siam convinti che in Costa Azzurra potrebbe trovare la propria dimensione e senza esagerare con i crediti, trovare spazio nella vostra rosa.

SCHNEIDERLIN
Vecchia conoscenza di chi gioca alle Euroleghe, l'ex calciatore dell'Everton è un centrocampista centrale di contenimento e fosforo, almeno sulla carta. Sì, perché negli ultimi anni ha passato più tempo in infermeria che sui campi da calcio. Anche in questo inizio di stagione è fuori per un problema fisico e crediamo non ci voglia molto per capire che è meglio cercare altrove le nostre pedine.

LEMINA
Con la maglia della Juve non ha lasciato un ricordo indelebile, ma il centrocampista resta una mezzala completa che sa fare discretamente entrambe le fasi. Galtier crede in lui ed anche il Nizza ha fatto un discreto investimento per strapparlo ai Saints. Ha già segnato in questo inizio di stagione, protrebbe divenire una costante. Attenzione.

CLAUDE MAURICE
Il trequartista francese è il grande enigma di questa squadra. Talentino niente male, insieme a Gouiri è il giocatore d'estro che può far fare il salto ulteriore di qualità alla squadra. Purtroppo nella penultima giornata dello scorso campionato un'entrata killer di Thomasson gli ha provocato la rottura del perone e l'addio al sogno Europeo e olimpico. Lo scorso anno 4 goal e 5 assist, bisognerà capire quando tornerà al 100%.

K.THURAM
Altro talentino della famiglia Thuram. Il figlio più piccolo di Lilian è un centrocampista completo e di grande sostanza. 191 cm, Kheprhen sa impostare, difendere e inserirsi. Lo scorso anno è stato un titolare aggiunto, con 29 presenze e 2 goal. Anche in questo inizio di stagione il neo tecnico Galtier sembra tenerlo in grande considerazione. Sicuramente non possiamo consigliare il suo acquisto, ma per chi gioca con gli Under (classe 2001) o per gli amanti del vintage che vorrebbero tornare ad avere un Thuram in rosa, non sapremmo come dire di no.

BOUDAOUI
Esterno di centrocampo, mezzala o esterno offensivo, questo ragazzo algerino sa far tutto e in modo egregio. Tecnica, bravo nell'uno vs uno e dotato di un buon tiro da fuori oltre alla capacità di regalare assist importanti per i compagni. Classe 99, la sua crescita sembra essere esponenziale. Soprattutto nel Mantra (C-W-T) il suo acquisto è consigliato per qualsiasi lega.

ROSARIO
Arrivato dal PSV, il centrocampista di origini dominicane ha già preso in mano la squadra. Calciatore completo, non uno dal bonus facile, ha nelle sue doti migliori (al Fantacalcio) la continuità. Lo scorso anno 40 le sue presenze, un trattore che difficilmente lascerà il campo. Se vi serve un titolare certo, fatevi avanti.

DA CUNHA
Arrivato quest'anno dal Losanna, il giovane francese può agire su tutto il fronte della trequarti. Lo scorso anno per lui 6 reti nel campionato svizzero e Galtier lo ha già mandato in campo. Sarà una riserva dei titolari, ma il ragazzo ha stoffa.

STENGS
Altro ricambio interessante per Galtier che cercherà di avere sugli esterni offensivi sempre calciatori freschi e pronti. Il mancino olandese ha lunghe leve, un buon tiro e sa interpretare il ruolo nel migliore dei modi. Lo scorso anno per lui con la maglia dell'AZ Alkmaar 7 reti e 5 assist. Niente male come biglietto da visita.

 

ATTACCANTI:

DOLBERG
Attaccante di razza, voglioso di far goal. Una punta centrale che sa far reparto da solo, capace di attaccare l'area o aprire spazi per i compagni. Messosi in mostra durante gli Europei con la sua Danimarca, per chi gioca alle Euroleghe è un gradito ritorno dopo un solo anno di assenza. Classic o Mantra, come quarto o quinto slot (o come Punta Centrale di riserva) non possiamo che consigliarvi il suo acquisto.

GOUIRI
Stella più brillante di questo Nizza. L'attaccante degli aquilotti ha giocate da campione e fisicità da punta contemporanea. Sempre pericoloso sui calci piazzati è un prezioso uomo assist per Dolberg e compagni. Il Lione si sta ancora mangiando le mani per la sua prematura cessione. Classe 2000 ha ancora ampi margini di miglioramento. Prenderlo al Fantacalcio potrebbe significare aver messo in rosa un futuro crack del calcio mondiale.

DELORT

Punta centrale completa, l'area di rigore è il suo habitat naturale. Giocatore capace di colpire in qualsiasi momento e con ogni mezzo. Rapace d'area, gran tiro da fuori è capace di regalare perle in acrobazia da copertina (il goal in rovesciata vs il Bordeaux resta una magia assoluta). Al Nizza probabilmente partirà dalla panchina, ma difficilmente un attaccante di razza da 15 goal e 10 assist non troverà spazio. Non consigliarlo per noi è impossibile.

NDOYE
Il sodalizio Losanna- Nizza dona sempre agli Aquilotti ottimi calciatori. Il talentino svizzero, classe 2000 ha collezionato alla sua prima stagione in Ligue 1 ben 28 presenze. Quest'anno anche Galtier sembra tenerlo in grande considerazione e probabilmente sarà il vice Dolberg. Tra le due riserve, Ndoye e Maolida, propendiamo per il secondo, molto più esperto e calciatore definito. La lista è corposa e di una qualità mai vista, guardiamo altrove.
 

 

Scommessa

JUSTIN KLUIVERT

L'ex Roma non ha vissuto una grande annata la scorsa stagione al Lipsia. Ha spesso viaggiato a corrente alternata, anche a causa del considerevole numero di calciatori in rosa, pronti ad alternarsi nello stesso ruolo. Al Nizza e con Galtier, sembra aver trovato continuità e la giusta inquadratura tattica, doti che, unite alla velocità e la capacità continua di saltare l'uomo, possono far diventare il figlio d'arte un calciatore importante.

Antiscommessa

CLAUDE MAURICE

Il calciatore ha doti tecniche importanti, è anche un discreto finalizzatore e lo ha dimostrato lo scorso anno. Purtroppo per lui, nella svolta (probabilmente storica?) di questo Nizza, lui è partito con un infortunio non da poco (rottura del perone alla fine della scorsa stagione). Il ragazzo è in recupero, ma farsi spazio tra i titolari sarà cosa ardua. Per questo e per l'incertezza della sua tenuta atletica, pensiamo che non possa dare il 100% in questa stagione.