Il ribasso dell’Inter non sembra convincere ancora il Cagliari che preferirebbe una soluzione come quella adottata per Godin o per liberare Candreva verso Genova, ma questa opzione non entusiasma i nerazzurri e allora per il momento Radja Nainggolan non si muove da Milano. Prosegue la trattativa imbastita dal club rossoblù che sta cercando non solo di accontentare il Ninja ma anche di garantire a Eusebio Di Francesco un altro top player che possa affiancare nello spogliatoio Diego Godin.

Nainggolan al Cagliari: fase di stallo

Questa sembrava poter essere la settimana decisiva ma nel capoluogo isolano non è stata accolta con grande favore l’ultima offerta dell’Inter: 9 milioni di euro per acquistare a titolo definitivo l’intero cartellino del belga che arriverebbe subito in Sardegna per mettersi a disposizione. Il Cagliari, però, ha rispedito al mittente la proposta, ritenendo prezzo e formula non in linea con le possibilità e con le volontà della società di Tommaso Giulini, impegnato a badare alla solidità economica e finanziaria del suo club. E il patron ha rilanciato con una soluzione che ricalca la questione Godin, con la rescissione, più buonuscita, del contratto che lega Nainggolan all’Inter, per poi proporre al Ninja un accordo almeno biennale già discusso e approvato dal giocatore. Il vantaggio per la società milanese sarebbe risparmiare gli oltre quattro milioni e mezzo di ingaggio che Nainggolan percepirebbe per questa e per la prossima stagione. Nove milioni di euro oltre ai bonus legati ai risultati della squadra, che graverebbero sul bilancio nerazzurro e sui quali il Cagliari punta per cercare di riportarlo in Sardegna, facendo forza soprattutto sulla volontà del Ninja che si muoverebbe da Milano solo per tornare nel capoluogo sardo.

Cagliari-Nainggolan: possibile ritorno

La matassa è assai intricata e il fatto che anche ieri il procuratore del giocatore, Alessandro Beltrami, abbia fatto visita alla sede nerazzurra, è un segnale di come tutto sia in fase di studio dalle parti. L’obiettivo è di accontentare il Ninja ma il Cagliari non è disposto ad investire nove milioni di euro per il cartellino perché a questa somma dovrebbe aggiungere lo stipendio del giocatore. Se, l’Inter dovesse fare un passo indietro, però, allora lo stallo potrebbe risolversi e Nainggolan, con un piccolo ritocco verso il basso dell’ingaggio, riuscirebbe ad avere il via libera. Anche perché se il Cagliari dovesse decidere di investire nove milioni di euro per il cartellino di un giocatore, rosa alla mano, sarebbe più interessato a intervenire sul reparto offensivo con un esterno d’attacco che possa garantire qualità, esperienza e soprattutto attitudine al ruolo. Kerk e Ounas (che ha rifiutato nei giorni scorsi la corte del Verona), sono gli osservati speciali dei rossoblù che aspettano notizie da Milano prima di passare al contrattacco.

Nainggolan (Getty Images)
Nainggolan (Getty Images)