L'indiscrezione è di quelle che fanno tanto rumore: la Lazio vorrebbe convincere David Silva a trasferirsi nella Capitale. In vista della prossima stagione che vedrà i biancocelesti impegnati anche in Champions League, il ds Igli Tare starebbe puntando qualche profilo di esperienza per rinforzare la rosa e lo spagnolo sarebbe in cima alle preferenze sul suo taccuino. Ci sarebbe stata una cena tra il dirigente albanese e il giocatore a Roma per definire i dettagli di un possibile accordo economico. Sicuramente se ne saprà di più nei prossimi giorni, a campionato concluso, ma lo scenario di mercato senza dubbio ha mandato in fibrillazione i tifosi laziali. La concorrenza viene dal Valencia e dall'Inter Miami di Beckham: ora la palla passa al diretto interessato.

David Silva, tutti i numeri in carriera

David Silva è attualmente svincolato e dunque libero di firmare con chiunque quello che sarebbe con ogni probabilità l'ultimo contratto della sua carriera. Classe 1986, il fantasista iberico ha giocato per ben nove stagioni con la maglia del Manchester City, collezionando in totale 434 presenze e 77 gol in tutte le competizioni e alzando al cielo quattro Premier League, cinque Coppe di Lega, tre Community Shield e due Coppe d'Inghilterra. Anche per la Nazionale spagnola è un autentico totem: 125 apparizioni (sesto di tutti i tempi) e 35 reti (quarto all time), ha conquistato gli Europei di Austria-Svizzera del 2008 e quelli di Polonia-Ucraina del 2012, in mezzo anche il Mondiale in Sudafrica del 2010.

Lazio e Fantacalcio, un altro colpo alla Klose?

L'obiettivo della Lazio è di ripetere, a livello di clamore mediatico e anche di risultati sul campo, un colpo di mercato alla Miroslav Klose. Il centravanti tedesco arrivò nella Capitale nell'estate del 2011, sempre a parametro zero, e vi rimase fino al 2016, ovvero fino al termine della sua carriera da calciatore. In cinque stagioni a Roma ha messo a referto 139 presenze e 54 gol in Serie A, reti che salgono a 63 considerando tutte le altre competizioni. Non una quota banale: è diventato il miglior marcatore di sempre nella storia del club a pari merito con Pandev. La speranza è che David Silva, in caso di fumata bianca, riesca a fare altrettanto.

David Silva (Getty)