SHARE

Jesse Joronen, Brescia. Consigli Fantacalcio: perché comprarlo... e perché no

CAMBIA LA SERIE A: LA PRESENTAZIONE DI OGNI ACQUISTO, LA SUA STORIA, LA FANTASCHEDA, LE STATISTICHE ED I FANTACONSIGLI INDISPENSABILI IN SEDE D'ASTA


|

CHI E' JESSE JORONEN

Jesse Joronen nasce a Rautjärvi, un piccolo paese nel sud della Finlandia, il 21 Marzo 1993 e muove i primi passi da professionista in Inghilterra, passando prima per il Maidenhead United (anche se qui stiamo parlando ancora di semi-professionismo) e poi successivamente per il Cambridge United, il Fulham (squadra che ne acquista il cartellino nel 2012 senza però mai farlo giocare), l'Accrington Stanley e lo Stevenage, con una piccola parentesi a Lathi, in Finlandia. La prima vera stagione da titolarissimo arriva solo nel 2017, anno in cui Joronen si sposta all'Horsens, in Danimarca: le 25 apparizioni con la maglia del piccolo club danese gli valgono la chiamata del Copenhagen, squadra che gli affida i galloni della titolarità per la stagione 2018/2019. Dopo un'ottima stagione nella capitale, il Brescia ha deciso di mettere mano al portafogli staccando un assegno da 5 milioni per portarlo in Italia, conquistato oltre che dai 18 gol subiti in 25 partite anche dalle numerose parate effettuate nella doppia sfida fra Copenhagen ed Atalanta nei preliminari di Europa League dello scorso anno: un ricordo sicuramente piacevole per i tifosi bresciani.

IL RUOLO - Non ci sono dubbi: Joronen viene in Italia per continuare a difendere i pali della sua squadra, cercando di alzare ancora di più l'asticella delle sue performance dopo due stagioni di buon livello.

PERCHE' PRENDERLO AL FANTACALCIO - Consigliare l'acquisto del portiere (seppur bravo e dotato di un fisico statuario, quasi 2 metri di altezza ed un'apertura alare molto importante) di una delle squadre destinate a lottare per non retrocedere potrebbe essere un azzardo, ma ci sono due caratteristiche di Joronen che potrebbero indurre qualche fantallenatore a segnarsi una piccola nota accanto al suo nome. In primis stiamo parlando di un portiere che sarà indubbiamente il titolare del ruolo, visto l'investimento fatto da Cellino e la concorrenza non eccessiva di Enrico Alfonso. E, soprattutto, a fare gola potrebbero essere i 7 rigori parati in carriera sui 17 complessivi che si è visto calciare contro.

... E PERCHE' NO - I motivi per cui scegliere di puntare altrove sono facilmente identificabili: il Brescia potrebbe soffrire piuttosto spesso gli avversari ed i malus da gol subito non possono non spaventare la maggiore parte dei fantallenatori. Ecco perchè l'acquisto di Joronen potrebbe essere una scelta intelligente solo a completamento del reparto, magari coprendosi con altri due titolari facendo attenzione agli incastri della ormai fondamentale griglia portieri.

STATISTICHE - Le partite giocate da Joronen in carriera sono 130, un numero non elevatissimo se si considera che stiamo parlando di un calciatore di 26 anni con alle spalle già 8 stagioni fra i professionisti. In queste 130 apparizioni sono stati ben 171 i gol subiti ed appena 32 i clean sheets, la metà di questi accumulati nella scorsa stagione al Copenhagen. Spulciando fra le statistiche di Joronen non si può non notare il numero "1" alla casella delle reti realizzate: eravamo nel 2014, il portierone giocava all'Accrington ed un suo rinvio da centrocampo si tramutò in un parabola mortifera per l'estremo difensore avversario. Aspettarsi un bis è chiaramente troppo, ma rimane comunque una statistica curiosa.

LA FANTASCHEDA

VALORE ASSOLUTO DEL CALCIATORE: 2/5

VALORE FANTACALCISTICO DELL'ACQUISTO: 2/5

CONTINUITA': 3/5

POTENZIALE TITOLARITA': 4.5/5

RESISTENZA AGLI INFORTUNI: 5/5

TENDENZA AL BONUS IN PROPORZIONE AL RUOLO: 2/5


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!