SHARE

Denis Vavro, Lazio. Consigli Fantacalcio: perché comprarlo... e perché no

CAMBIA LA SERIE A: LA PRESENTAZIONE DI OGNI ACQUISTO, LA SUA STORIA, LA FANTASCHEDA, LE STATISTICHE ED I FANTACONSIGLI INDISPENSABILI IN SEDE D'ASTA


|

CHI È DENIS VAVRO

Nato a Partizanske il 21 aprile del 1996, Denis Vavro è un difensore della nazionale slovacca appena comprato dalla Lazio tramite il Copenhagen per coprire quel ruolo a destra della difesa a tre che ha avuto tanti interpreti e nessun padrone negli ultimi anni. Cresciuto nello Zilina, squadra in cui ha fatto l'esordio nel calcio che conta e in cui ha giocato la bellezza di cinque stagioni, vincendo un campionato slovacco e una Coppa nazionale, prima di trasferirsi in Danimarca, dove è diventato colonna della difesa del Copenhagen e dove ha vinto lo scudetto la stagione scorsa, giocando anche in Europa League. Dopo aver fatto la trafila delle giovanili della nazionale slovacca, ha esordito con la nazionale maggiore nel 2017 contro l'Uganda, segnando subito alla prima gara stessa. La Lazio ha puntato forte sul forte difensore centrale per affiancare ad Acerbi un giocatore di qualità e solido per rafforzare la fase difensiva.

IL RUOLO - Vavro è il prototipo perfetto del difensore centrale, strutturato con i suoi 193 centimetri, ma al contempo molto agile. Si è sempre disimpegnato in una difesa a quattro, ma già nel ritiro di Auronzo di Cadore ha dimostrato di sapersi adattare benissimo a fare il terzo in una difesa a tre, specificamente sul centrodestra. Come detto, tra Wallace, Bastos, Luiz Felipe, Patric, questo ruolo non è mai stato coperto a dovere nella Lazio, e lo slovacco punta a diventare una certezza e non l'ennesima meteora. 
PERCHE' PRENDERLO AL FANTACALCIO - Qui siamo di fronte a un potenziale top player anche per il fantacalcio, quindi i motivi per prenderlo non sono pochi, già a cominciare dal fatto che Simone Inzaghi ha praticamente già stabilito quale sarà il suo 11 tipo e in questa formazione c'è a pieno titolo Denis Vavro, che potrebbe diventare a breve un "titolarissimo" della squadra biancoceleste, visto che, come detto prima, la concorrenza non sembra in grado di poterlo mettere seriamente in difficoltà. Le indicazioni dalle prime amichevoli della Lazio sono state più che positive e, lieve acciacco a parte (avuto prima della sfida alla Triestina), il difensore slovacco è stato sempre tra i più positivi delle sgambate della squadra di Simone Inzaghi. Come se non bastasse a renderlo appetibile al fantacalcio, Vavro ha dimostrato una buona presenza nell'area avversaria nei calci piazzati a favore, e per questo potrebbe portare qualche bonus importante alla vostra causa.

... E PERCHE' NO - Come detto, non sono moltissimi i motivi per non puntare sul difensore della Lazio, che potrebbe essere un colpo da terzo o quarto slot nelle vostre rose. Certo, l'infortunio mette un po' di apprensione ma potrebbe essere soltanto un piccolo incidente di percorso. Per il resto anche nei cartellini non è un calciatore pericoloso il nuovo difensore della Lazio.

STATISTICHE - Con gli 11 milioni e mezzo sborsati dalla Lazio, Vavro è diventato il terzo difensore più pagato della storia, dopo Jaap Stam e Sinisa Mihajlovic, oltre a essere entrato nella Top 20 degli acquisti più onerosi della squadra capitolina, scalzando il croato Alen Boksic. Numeri che fanno comprendere la portata dell'acquisto della Lazio, e quanto Inzaghi e Tare puntino sul difensore slovacco, che ha siglato un solo gol in nazionale in 5 presenze, e uno in 61 apparizioni con la maglia del Copenhagen. Più prolifico con lo Zilina, dove ha segnato 10 reti in 90 presenze, media niente male per un difensore centrale.

LA FANTASCHEDA

VALORE ASSOLUTO DEL CALCIATORE: 4/5

VALORE FANTACALCISTICO DELL'ACQUISTO: 4/5

CONTINUITA': 3/5

POTENZIALE TITOLARITA': 4/5

RESISTENZA AGLI INFORTUNI: 2.5/5

TENDENZA AL BONUS IN PROPORZIONE AL RUOLO: 3/5


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!