SHARE

Romario Sandu Benzar, Lecce. Consigli Fantacalcio: perché comprarlo... e perché no

CAMBIA LA SERIE A: LA PRESENTAZIONE DI OGNI ACQUISTO, LA SUA STORIA, LA FANTASCHEDA, LE STATISTICHE ED I FANTACONSIGLI INDISPENSABILI IN SEDE D'ASTA


|

CHI È ROMARIO SANDU BENZAR

Nato a Timisoara il 26 marzo del 1992, Romario (e già il nome è tutto un programma) Benzar inizia la sua carriera fra le fila del Viitorul, società militante nella prima divisione del campionato rumeno. Il legame fra Benzar e la sua prima squadra è piuttosto duraturo, visto che il neo-acquisto del Lecce vi rimane per ben otto stagioni prima di trasferirsi nel Gennaio del 2018 alla Steaua Bucarest, uno dei club più prestigiosi del proprio paese con il quale esordisce anche in Europa League. Dopo un anno e mezzo e 31 presenze complessive in campionato Benzar è finito nel mirino del Lecce, intenzionato a prelevare giocatori di esperienza per cercare di mantenere la categoria dopo un'insperata promozione in Serie A. Un assegno di circa due milioni di euro è stato sufficiente per regalare a Liverani un terzino destro di sostanza ed affidabilità, pronto a sfruttare la piazza leccese come un trampolino per conquistarsi un posto fisso in Nazionale (ad oggi sono 15 le presenze complessive con la nazionale rumena, un dato non da poco) e, magari, la chiamata di altri club di blasone ancora maggiore.

IL RUOLO - Benzar ha giocato principalmente in due ruoli nel corso della sua carriera: quello di terzino destro e, soprattutto al Viitorul, quello di mezz'ala destra. Considerata la predilezione di Fabio Liverani per il 4-3-1-2, Benzar dovrebbe riuscire a ritagliarsi senza troppa difficoltà uno spazio nella linea difensiva potendo all'occorrenza tamponare qualche situazione di emergenza in mediana.

PERCHE' PRENDERLO AL FANTACALCIO - Osservando anche solo qualche highlight delle ultime stagioni di Benzar ci si rende subito conto del fatto che sia la fase di spinta quella in cui riesce a dare il meglio di sè, viste le sue buone doti aerobiche e la sua abilità nel cross (nell'ultima stagione sono stati ben 5 gli assist messi a referto in sole 22 partite). Nel sistema di Liverani, che si basa molto sulla capacità dei terzini di dare ampiezza alla manovra e sfornare numerosi cross per le due punte, Benzar dovrebbe quindi essere decisamente a suo agio. Nelle ultime stagioni Benzar ha anche iniziato a calciare con ottima tecnica e continuità di esecuzione quasi tutti i calci piazzati della sua squadra (rigori esclusi), un particolare che farà drizzare le antenne a tanti fantallenatori alla ricerca di un colpo low-cost dal rendimento elevato.

... E PERCHE' NO - Di Benzar si conoscono molto di più i punti di forza che le debolezze, soprattutto a causa dello scarso materiale a disposizione (situazione tipica quando si parla di calciatori provenienti da campionati dell'Est-Europa). Ciò che è certo è che Benzar non si è mai dovuto confrontare con esterni offensivi di grandissimo livello, fatta eccezione per qualche partita in Nazionale, ed è quindi tutta da testare la sua capacità di difendere a buoni livelli in un campionato come la Serie A. Inoltre la concorrenza di Fiamozzi, che già conosce alla perfezione i dettami tattici di mister Liverani. potrebbe essere piuttosto logorante soprattutto dal punto di vista mentale.

STATISTICHE - Nelle 271 partite disputate sin'ora fra i professionisti, Benzar ha messo a referto 11 reti (quasi tutte realizzate quando giocava da mezz'ala al Viitorul) e sfornato 34 assist, una media di circa un bonus ogni 6 incontri disputati. Particolarmente interessante il dato dei cartellini, che ammontano complessivamente a 74 (uno ogni 4 partite circa) di colore giallo ed uno solo di colore rosso: almeno da questo punto di vista si dovrebbero dormire sonni tranquilli.

LA FANTASCHEDA

VALORE ASSOLUTO DEL CALCIATORE: 2/5

VALORE FANTACALCISTICO DELL'ACQUISTO: 2.5/5

CONTINUITA': 3/5

POTENZIALE TITOLARITA': 3.5/5

RESISTENZA AGLI INFORTUNI: 4/5

TENDENZA AL BONUS IN PROPORZIONE AL RUOLO: 3/5