SHARE

Rafael Leao, Milan. Consigli Fantacalcio: perché comprarlo... e perché no

CAMBIA LA SERIE A: LA PRESENTAZIONE DI OGNI ACQUISTO, LA FANTASCHEDA, LE STATISTICHE ED I FANTACONSIGLI INDISPENSABILI IN SEDE D'ASTA


|

CHI E' RAFAEL LEAO

In questo preciso momento storico indossare la maglia numero 7 della nazionale portoghese, seppur nelle categorie giovanili, vuol dire sostenere una grandissima pressione mediatica. Eppure Rafael Alexandre da Conceição Leão, noto semplicemente come Rafael Leao, la indossa senza troppe remore già da diversi anni, portandosi per altro a casa una vittoria nell'europeo Under 17 del 2016 e un secondo posto in quello Under 19 che si è tenuto l'anno successivo. Al nuovo acquisto del Milan non difetta dunque la personalità, come ha già ampiamente dimostrato anche sui terreni di Primeira Liga e Ligue 1. Nato il 10 giugno 1999 ad Almada Rafael Leao è cresciuto calcisticamente nello Sporting Lisbona, entrando nel settore giovanile dei lusitani a 9 anni e lasciando i Leões solamente nel 2018, dopo aver fatto l'esordio in prima squadra. La separazione con i biancoverdi è stata tutt'altro che amichevole: Rafael Leao ha infatti chiesto ed ottenuto la rescissione unilaterale del contratto dopo la clamorosa irruzione degli ultras portoghesi nei campi di allenamento. Nonostante le sue prestazioni avessero già attirato le attenzioni di diversi club europei ad aggiudicarsi il suo cartellino dopo la fuoriuscita dallo Sporting è stato il Lille. Con il senno di poi l'operazione dei transalpini si è rivelata di quelle da applausi, il rendimento di Leao in rapporto alla giovanissima età è stato ben al di sopra della media, tanto da convincere il Milan a sborsare ben 35 milioni di Euro per accaparrarselo e battere la concorrenza, tra le altre, di Roma e Napoli.

IL RUOLO - La sua fisicità e la sua esplosività lo portano ad essere un jolly del reparto offensivo. Nella sua breve carriera è stato impiegato principalmente come punta centrale, ma vista la sua tendenza ad allargarsi verso le corsie esterne del rettangolo di gioco i tecnici lo hanno utilizzato anche come esterno in un tridente particolarmente sbilanciato in avanti. Nonostante il fisico da corazziere Rafael Leao fa della progressione la propria arma principale, partendo dalla zona centrale del campo per poi tagliare verso l'esterno sfruttando lo spazio che si crea tra difensore centrale e terzino. Con questo movimento il portoghese costringe il proprio marcatore ad uscire dalla zona di competenza, prendendo contestualmente alle spalle l'esterno difensivo, così da aprire porzioni di campo utili all'inserimento dei centrocampisti offensivo, tattica applicata molto spesso dal neo tecnico rossonero Giampaolo alla Sampdoria. In questi anni da pro Leao ha agito principalmente sul centro-sinistra del terreno di gioco, ma visto che questa zona sarà occupata dal pistolero Piatek il portoghese quest'anno verrà utilizzato sul centro-destra per andare a completare il tandem offensivo rossonero.

PERCHE' PRENDERLO AL FANTACALCIO - Il suo è uno di quei classici nomi che potrebbero passare in sordina durante le varie aste estive e potreste dunque accaparrarvelo per una cifra non esorbitante. Non ricopritelo di aspettative da vertici della classifica marcatori, ma in questi pochi anni Leao ha già dimostrato di avere un discreto feeling con il gol anche se aspetteremmo ancora prima di etichettarlo come bomber. Certamente al portoghese non manca la personalità per diventare un fattore nel nostro campionato e se il Milan non dovesse fare altre operazioni in ingresso nel reparto avanzato l'ex Lille troverebbe molto spazio nell'undici di mister Giampaolo.

E PERCHE' NO - La giovane età potrebbe incidere molto sul rendimento di Rafael Leao ed è noto che il pubblico italiano non abbia molta pazienza con i giovani, soprattutto se si è fatto un investimento importante per acquistarli. Quindi non ci stupiremmo più di tanto se la pressione del nostro campionato andrebbe ad incidere negativamente sulle prestazioni del portoghese. Oltre a questo, il lusitano è ancora da affinare e potrebbe volerci del tempo prima che riesca ad assimilare le tattiche del nuovo tecnico. Ultimo fattore da considerare è il mercato, nelle ultime ore il Milan si è rifatto sotto per Angel Correa e se lo spagnolo dovesse atterrare all'ombra della Madonnina il minutaggio per Leao potrebbe crollare vertiginosamente.

La coppia offensiva del Milan per la stagione 2019/20

+

STATISTICHE - Per il ventenne di Almada sono solamente due le stagioni tra i professionisti, di cui solamente la seconda ha visto un suo impiego pressoché regolare. Nonostante questo il nuovo attaccante del Milan ha già messo assieme alcuni numeri interessanti. Nella sua stagione in Francia è stato uno dei tre giocatori nati dopo il 1/1/99 ad aver segnato almeno 8 gol nei top 5 campionati europei, questo fa sì che l'annata al Lille sia stata la più prolifica e redditizia per lui. Nelle 24 presenze complessive Leao ha fornito anche 2 assist, oltre alle otto reti realizzate, mentre per quanto riguarda i malus si registrano solamente 3 ammonizioni ricevute e nessuna espulsione. Un dato da sottolineare però la distribuzione delle sue reti: 1 nelle prime 15 giornate, le altre 7 comprese tra le sedicesima e la trentesima, nessuna nelle ultime otto. Pochi i dati invece nel suo primo anno allo Sporting, solamente 3 le presenze totali con 1 gol realizzato ed 1 assist fornito in 98 minuti complessivi.

LA FANTASCHEDA

VALORE ASSOLUTO DEL CALCIATORE: 3/5

VALORE FANTACALCISTICO DELL'ACQUISTO: 3/5

CONTINUITA': 2/5

POTENZIALE TITOLARITA': 4/5

RESISTENZA AGLI INFORTUNI: 5/5

TENDENZA AL BONUS IN PROPORZIONE AL RUOLO: 3/5


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!