È il mio primo anno, dopo svariati anni di assenza dal Fantacalcio, che mi assumo la responsabilità di secondo allenatore nella prestigiosa squadra del DLF GOCCIA, militante già da anni grazie al presidente Sasa Martini nella serie più ambita, più rinomata più di classe, la CDB TIM.

Era metà settembre e tutte le 8 squadre stavano valutando al meglio le loro opzioni di mercato, quando BAM, la seconda settimana di settembre viene diagnosticato tramite tampone la positività a mio padre al COVID-19. La paura, la quarantena preventiva, mia madre e mia sorella e due tamponi da fare per riottenere la libertà, mio padre in ospedale e l’asta  fissata il 6 ottobre.

Dopo due settimane accertano la mia negatività al covid dopo due tamponi come mia madre e mia sorella e ottengo la libertà il 5 di ottobre, proprio in tempo per l’asta mentre mio padre era in ospedale, il giorno dopo io e il mio collega Sasa ci siamo fatti forza e abbiamo preso giocatori di livello e solidi come Hakimi Djuricic Lukaku e Quagliarella.

La prima di campionato era contro la YAYO REUS, squadra ostile e ben preparata con Zapata Lozano è un buon portiere come Ospina, ma finisce 3-1 per il DLF GOCCIA.

Il giorno dopo babbo è uscito dal ospedale, sano e in forma.

La vittoria è per te papà ?

Ivan