Quarta giornata della mia Lega a otto. Si fronteggiano Crasaras, campione in carica e con voglia di dominare anche quest'anno, ed FC Iccas, ovvero io, penultimo nel campionato scorso e in cerca di riscatto.

Dopo le prime tre giornate, la classifica ci vede primi a punteggio pieno, gli unici della Lega con tre vittorie su tre per entrambi.

Si arriva ad uno scontro diretto che non è certo decisivo, ma che servirà a decretare il nuovo leader del torneo.

La partenza è ottima, nell'anticipo del venerdì subito in gol col mio capitano Ciccio Caputo su assist del suo Berardi. Sabato l'Atalanta delude, con i suoi Gomez e De Roon che fortunatamente non incidono. Alle 18 il suo solito Lukaku ci mette la firma, si arriva quindi alla domenica con una partita apertissima e che ha ancora tutto da raccontare.

A Benevento Mertens, mio, delude, prendendo 5. Nel frattempo a Parma va in gol Gagliolo, suo, e già si inizia a temere per le sorti della partita. 93° minuto, rigore per il Parma. Calcia il mio Kucka, rete, tutto riaperto. Fiorentina-Udinese consegna al mio avversario un doppio assist per Biraghi, con il mio Pereyra che ancora non si sblocca e finisce la partita con un pessimo 5.5.

Non finiscono i bonus per lui, che prende anche l'assist di Zaccagni in Juve-Verona.

Monday night, per lui la giornata è finita dal momento che Donnarumma non giocherà causa covid, al suo posto entra Sepe con votazione 4. Dipende tutto da me. Oltre a Kessiè e Spinazzola, in campo dei miei ci sono Mirante e Ibra. Portiere contro attaccante, per pareggiare ho bisogno di 4 punti. Un gol di Kessiè lo vedo improbabile, il mio destino è tutto nelle mani di Ibra. Con una doppietta potrebbe salvarmi la giornata, poco importa se a subire i gol sarà Mirante. 

Pronti, via, subito Ibra in gol. Inizio a intravedere un po' di luce. Secondo gol del Milan, notifica sul telefono: rete di Saelemaekers, è suo ma in panchina. Sospiro di sollievo.

Riesco ad arrivare a casa giusto in tempo per guardare l'ultima mezz'ora. Per sperare nella doppietta di Ibra. E quel momento si materializza al minuto 78. Rigore per il Milan (inesistente, e chissenefrega). Ibra contro Mirante, non auguro nemmeno al mio peggior nemico di ritrovarsi in situazioni come questa. Il mio attaccante contro il mio portiere. Se Ibra segna, pareggio. Se Mirante para, perdo. Calcia Ibra, rete. Io, juventino, esulto come un pazzo per un gol del Milan. Ma per me è il gol dell'FC Iccas.

La partita finisce 3-3, 10 punti a testa in classifica e il torneo che ancora non ha un leader.

E non voglio certo che sia lui quest'anno.

Giovanni - La mia Lega Fantacalcio