Da tempo succedono cose strane e imprevedibili. Cose, insomma, da fantaracconto.

Siamo una lega di 10 partecipanti e questo è il terzo anno consecutivo che ci riuniamo e facciamo il secondo gioco più amato dagli italiani: il FANTACALCIO. In questi 3 anni ci sono state delle costanti, delle caratteristiche di ogni partecipante che nei tre anni si sono ripetute incredibilmente.

C'è chi ogni anno, puntualmente, ha ricevuto un punto di penalizzazione per non aver rispettato il regolamento, chi a gennaio ha perso il centrocampista più pagato e chi, soprattutto, ogni anno pesca il calendario più semplice. Una certezza, come la Juve che arriva in finale di Champions e puntualmente la perde.

La definizione di fortuna varia a seconda del contesto filosofico, religioso, letterario o emotivo. Secondo l'editore e lessicografo statunitense Noah Webster, la fortuna è «una forza senza scopo, imprevedibile e incontrollabile che plasma gli eventi in maniera favorevole per un individuo, un gruppo o una causa».

Potremmo descriverla così, oppure potremmo dire AC TAMMUERTU. La miglior difesa, che neanche Baresi e Maldini, che in 19 giornate di lega non ha preso mai più di 2 gol a partita. Pensata sia finita? No, perché ha preso 2 gol in 3 occasioni, e l'ultima volta che ha preso un gol è stato 6 giornate fa. Il bello è che nega di avere fortuna, affermando di quanto invece il vero fortunato sia il sottoscritto, per aver preso più gol di tutti e, nonostante ciò, essere secondo...


William - La mia Lega Fantacalcio