La rivalità è ciò su cui si fonda lo sport, senza rivalità non esisterebbe il calcio e di conseguenza il fantacalcio. Come in serie A ci sono tante rivalità (Inter-Milan, Roma-Lazio, Sampdoria-Genoa, Napoli-Juve, solo per citarne alcune) anche nel nostro fantacalcio, il Granducato di Santa Marina, ci sono tanti antagonismi, il più sentito dei quali è quello tra Tito e Gianluca.

Quest'anno, nonostante diverse scommesse (perse) come Cyprien, Zaza, Shomurodov, Bonazzoli, Lammers, Cornelius, ecc. Tito è partito alla grande, spinto da una notevole quantità di fortuna che lo ha portato ad essere la squadra che ha subito meno gol. Dall'alto del suo 4° posto ha iniziato una serie di interminabili sfottò a chi, nonostante avesse Ronaldo, Pasalic, Kessie, Vlahovic, ecc. navigava nelle ultime posizioni poichè aveva la sfortuna di capitare sempre contro avversari che facevano 3/4 reti.

A metà campionato, pian piano, punto dopo punto, Gianluca ha recuperato terreno fino a superare il rivale. Ma il bello doveva ancora venire.

Parallelamente al campionato, nel girone di ritorno, abbiamo creato una sorta di "Champions League": 4 gironi da 5 squadre ciascuno. Le prime 2 di ogni girone proseguivano il loro cammino in Champions, 3 e 4 in Europa League, 5 eliminata.
La sorte ha voluto che i due capitassero nello stesso gruppo.

Dopo 3 partite il verdetto sembrava già scritto: Tito 1° nel gruppo a 7 punti, Gianluca ultimo a 0. I 2 scontri diretti nel girone se li aggiudica entrambi Tito che ormai è l'apice della felicità, ma...

Gianluca vince tutte le partite del girone di ritorno (tranne lo scontro diretto con Tito) mentre Tito le perde tutte. Ultima giornata: Tito a 10 punti e che deve riposare (essendo 5 squadre nel girone una a turno riposa), mentre Gianluca si gioca il tutto per tutto.

La partita inizia male: lui gioca in 10 e il suo avversario ha Simy e Mertens, ma tiene botta. I voti però non danno scampo: lui fa 74, il suo avversario 72; è un pareggio. Tito è in estasi, Gianluca si ferma ad 8, esulta, schernisce l'avversario ma... c'è un'ultima sorpresa: il voto statistico abbassa il voto di Lazovic da 6 a 5,5. L'avversario di Gianluca si ferma a 71,5 e Gianluca, che così vince, va a 10 punti come Tito, che per via del punteggio totale superiore passa il turno.

Pasquale - La mia Lega Fantacalcio