SHARE

TABELLA TRASFERIMENTI CALCIOMERCATO - Kean, Leao, Cutrone, Pepé, Gueye

fallite per ora le operazioni correa-andrè silva il milan chiude per leao e duarte, la juve inizia a incassare


|

Nuovo appuntamento di questa sessione di mercato con il tabellone del calciomercato estivo di Serie A e Big Europee costruito tenendo in considerazione costo del cartellino, stipendi e ammortamenti di ogni calciatore.

Per maggiori dettagli sulla costruzione delle tabelle rimando alla Guida al Tabellone del Calciomercatogià pubblicata in passato.

SERIE A – MERCATO ESTIVO 2019

Il tabellone riepilogativo relativo ai costi/ricavi delle operazioni di mercato per quanto riguarda i cartellini, i costi totali e il peso sul bilancio annuale si presenta così (ricordo che Atalanta, Genoa, Fiorentina, Sampdoria, Sassuolo, Spal e Torino hanno bilancio su anno solare, le altre su stagione sportiva): 

+

La Lazio sale al primo posto fra le squadre che più hanno inciso sul bilancio di quest'anno sfruttando la plusvalenza incassata dalla Juventus con la cessione di Kean. L'acquisto di Cipriano in prestito, seppur poco costoso, ha spinto il deficit dei biancocelesti sopra i 10 milioni in attesa della probabile cessione di uno fra Milinkovic-Savic e Luis Alberto che potrebbe riportare in attivo i conti societari. 

Il Brescia ha iniziato a sfoltire la rosa ma senza incassare plusvalenze di rilievo, perciò rimane ancora in passivo di 7 milioni. Terzo sale il Lecce che ha speso poco in cartellini (3,7 milioni), abbastanza poco nei costi totali (-15 milioni), ma nonostante questo ha visto il proprio bilancio peggiorare di circa 6 milioni.

Come avevamo già annunciato da qualche settimana, la Juventus ha iniziato a incassare le necessarie plusvalenze anche dopo il 1° luglio e la prima di un certo rilievo è quella riguardante Kean, ceduto all'Everton per 30 milioni tutti iscrivibili come plusvalenza. Con questo affare la Juventus passa da un passivo di bilancio di 22,8 milioni a un attivo di 7 milioni. Dovesse chiudersi il vociferato scambio Dybala-Lukaku alle cifre ipotizzate dai media (100 milioni il costo di Dybala, 85 quello di Lukaku), grazie alla plusvalenza incassata per l'argentino il bilancio dei bianconeri migliorerebbe addirittura di una cifra vicina ai 70 milioni (a fine mercato è molto probabile che l'attivo bianconero superi i 100 milioni visti i soldi necessari per coprire i costi della rosa rimanente). 

L'Inter questa settimana ha risolto il contratto con Miranda recuperando circa 6 milioni. Il Napoli negli ultimi 8 giorni non ha fatto operazioni. Molto più movimentata la situazione in casa rossonera. La scorsa settimana sono saltate contro ogni previsione le trattative che avrebbero portato André Silva al Monaco e Correa al Milan, che sono state ovviamente tolte dalla tabella. Anche se non sono state ufficializzate ci prendiamo comunque il rischio di inserire i due probabilissimi nuovi acquisti dei rossoneri Leao e Duarte, che rispondono pienamente all'identikit dei giocatori cercati dal Milan (giovani, con margini di crescita e con stipendi sostenibili). Nonostante i 46 milioni investiti questa settimana, che fanno del Milan la squadra che fino a oggi ha il maggior passivo sui costi dei cartellini, i rossoneri hanno comunque migliorato il proprio bilancio annuale grazie alle plusvalenze incassate per le uscite di Cutrone e Djalo

Il Sassuolo continua il suo ricco mercato in uscita migliorando ulteriormente i propri conti con le cessioni alla Fiorentina di Boateng e Lirola, mentre la Roma è sempre la squadra più virtuosa e anche questa settimana ha incassato due mini-plusvalenze con le uscite di Cangiano e Capradossi.

Questo il tabellone completo delle contrattazioni di Serie A (su sfondo bianco le novità rispetto allo scorso aggiornamento):      

+

BIG EUROPEE

Partiamo come di consueto con il tabellone riepilogativo relativo ai costi/ricavi delle operazioni di mercato per quanto riguarda i cartellini, i costi totali e il peso sul bilancio annuale (tutte hanno bilancio su stagione sportiva). Nella tabella completa delle contrattazioni trovate in ordine alfabetico le 12 squadre monitorate ordinate per campionato, con nell'ordine la Premier League, la Liga, la Bundesliga e la Ligue 1

+

Con la cessione di Rode il Borussia Dortmund abbassa leggermente i propri passivi che rimangono comunque ampi. Dopo un mercato quasi immobile in entrata questa settimana si è scatenato l'Arsenal, che prima ha speso 30 milioni per Saliba, ceduto poi in prestito, poi ha ingaggiato in prestito Ceballos e infine si è aggiudicata la corsa a Pepé investendo 80 milioni. I Gunners diventano quindi la terza squadra fra le big europee come spese nei costi dei cartellini e la seconda che ha più peggiorato il proprio bilancio. 

Con i prestiti di Ceballos, Vallejo e Borja Mayoral il Real Madrid ha quasi azzerato il suo passivo sul bilancio annuale nonostante i 141,5 milioni di passivo nei costi dei cartellini e i 383,6 milioni di passivo come costi totali. Il Manchester City si riporta in positivo grazie alla plusvalenza incassata per l'uscita di Douglas Luiz

In un mercato molto attento fino a questo momento al Fair Play Finanziario, il Paris Saint-Germain sfrutta i risparmi incamerati fino a oggi per ingaggiare Gueye investendo 32 milioni. L'attivo di bilancio dei parigini è comunque ancora superiore ai 30 milioni e il passivo nei costi dei cartellini è inferiore ai 10 milioni. Plusvalenza anche per il Tottenham che vende Janssen per 6,3 milioni. Nonostante sia sfumato l'affare Correa, l'Atletico Madrid mantiene il primato di squadra più virtuosa fra le big europee con un attivo di bilancio di 231,6 milioni.

Questo il tabellone completo delle contrattazioni delle Big Europee (su sfondo bianco le novità rispetto allo scorso aggiornamento):       

+

Appuntamento a martedì prossimo per un nuovo aggiornamento del mercato estivo 2019 di Serie A e Big Europee.