I gol da collezione di Ciro, gli assist artistici di Luis. Invitiamo Lotito ad aprire una mostra di capolavori a Formello. Da tre anni, da quando lo spagnolo si è elevato al ruolo di Mago, la Lazio s’illumina d’immenso. Lo stupore è diventato normalità davanti ai colpi di grazia (nel senso di bellezza) firmati dai due totem in campionato. Che meraviglia averli in squadra: parlano le immagini e i numeri documentano la loro eccezionalità. Dal 2016, anno in cui si sono incrociati (nonostante l’anonimia iniziale di Luis, esploso nel 2017), si sono contati 191 tra gol e assist. Immobile ha segnato 105 volte in campionato e ha servito 27 assist. Luis Alberto ha firmato 23 reti e ha servito 36 assist. Il totale fa 191. Nessuna coppia di altre squadre, tra quelle abbinabili dal 2016 ad oggi per maggior numero di gol e assist, ha raggiunto una cifra simile. Mertens e Insigne, tra i tandem più longevi, hanno firmato 186 colpi (73 gol e 36 assist per il primo, 45 gol e 32 assist per il secondo). Seguono a ruota Gomez e Zapata (Atalanta), non raggiungono Ciro e Luis neppure aggiungendo i numeri di Ilicic (147 colpi in tre, tra gol e assist). Altre coppie sono nate successivamente, come Dybala-Ronaldo, Lukaku-Lautaro e le prodezze di Ibra si contano da gennaio 2020. 

Lazio, Luis Alberto-Immobile: i numeri

Soltanto i campionissimi possono segnare con la persistenza di Ciro e possono realizzare magie con la facilità di creazione di Luis. Immobile bersaglia ininterrottamente, il Mago spennella come un pittore, sono capaci di colpire con percentuali superiori alla media. Prendiamo in considerazione l’arco di tempo che va dalla stagione 2019-2020 ad oggi (in Serie A) per tracciare un confronto più preciso sommando i gol e gli assist dei giocatori che si sono distinti di più nella doppia specialità. Immobile e Luis Alberto hanno colpito 69 volte: 38 gol e 9 assist per Ciro, 7 gol e 15 assist per il Mago. Seguono Caputo e Berardi del Sassuolo (64 tra gol e assist firmati in coppia), Gomez e Zapata dell’Atalanta (57), Ronaldo e Dybala (57), Lukaku e Lautaro (50), João Pedro e Simeone (46), Dzeko e Mkhitaryan (42), Ibra e Çalhano?lu (38).

(Getty Images)
(Getty Images)