SHARE

TABELLA TRASFERIMENTI CALCIOMERCATO - Rabiot, Manolas, Spinazzola, Kovacic, Wan-Bissaka

la scoppiettante ultima settimana di giugno ha dato il via ai due mesi ufficiali di calciomercato


|

Nuovo appuntamento di questa sessione di mercato con il tabellone del calciomercato estivo di Serie A e Big Europee costruito tenendo in considerazione costo del cartellino, stipendi e ammortamenti di ogni calciatore.

Per maggiori dettagli sulla costruzione delle tabelle rimando alla Guida al Tabellone del Calciomercatogià pubblicata in passato.

SERIE A – MERCATO ESTIVO 2019

Il tabellone riepilogativo relativo ai costi/ricavi delle operazioni di mercato per quanto riguarda i cartellini, i costi totali e il peso sul bilancio annuale si presenta così (ricordo che Atalanta, Genoa, Fiorentina, Sampdoria, Sassuolo, Spal e Torino hanno bilancio su anno solare, le altre su stagione sportiva): 

+

L'attesa settimana delle plusvalenze di fine giugno ha portato notevoli novità nei conti delle squadre. Tanto che in cima alla graduatoria delle squadre che finora hanno più inciso sul bilancio annuale troviamo la Lazio che, non avendo bisogno di plusvalenze, non ha fatto cessioni e ha mantenuto i suoi conti in negativo peggiorandoli leggermente con l'ingaggio di Jony in attesa di chiudere l'affare Lazzari con la Spal. Al secondo posto lo scatenato Bologna, che è la squadra che finora ha il differenziale maggiormente negativo nei costi dei cartellini ed è sotto di quasi 100 milioni anche nei costi totali. Vedremo se dopo tanti acquisti (solo in questa settimana Tomiyasu, Denswil, Schouten e Danilo) arriveranno delle cessioni in pieno "stile Sabatini" oppure se i felsinei condurranno fino alla fine una campagna acquisti molto dispendiosa con l'obiettivo di evitare fin da subito di essere invischiati nella lotta per la zona retrocessione. Rimane sul podio la Sampdoria che per ora ha pensato più a comprare che a vendere.

Andando alla ricerca delle big, la prima che troviamo è ancora la Juventus, che però ha praticamente azzerato il suo passivo nei costi dei cartellini e si è portata in attivo sul bilancio annuale (nonostante il 97,5 milioni finora investiti) grazie alla plusvalenza di 26,6 milioni realizzata con la cessione di Spinazzola, che impatta da sola sul bilancio annuale più dell'ingaggio di Rabiot e dell'acquisto di Lu. Pellegrini messi insieme. Aspettiamoci ancora diverse operazioni in uscita da parte dei bianconeri, sia con l'obiettivo di migliorare il bilancio sia per finanziare eventuali altri colpi, primo fra tutti quello relativo a De Ligt che dovrebbe essere ormai imminente.

La plusvalenza realizzata con la cessione di Diawara è servita al Napoli per coprire a bilancio l'acquisto di Manolas, pagato 36 milioni. Le uscite di Albiol e Sepe permettono anche ai partenopei un attivo di bilancio, al momento di 7 milioni. Non deve ingannare la cifra di 26,5 milioni di plusvalenze incassate dall'Inter, che apparentemente non sembra raggiungere l'obiettivo che si era prefissata. La cessione in prestito con obbligo di riscatto a 18 milioni di Pinamonti, infatti, porterà nelle casse anche gli altri milioni che i nerazzurri ipotizzavano di portare a casa in questa settimana e verrà probabilmente conteggiata già sul bilancio 2018-19. Inter molto attiva anche in entrata visti gli arrivi di Lazaro, Sensi (in prestito oneroso), Agoume e Brazao

Poco mosse il Milan (che ingaggia Theo Hernandez, ma in prestito) e l'Atalanta, l'altra protagonista dell'ultima settimana di giugno è stata la Roma, che con le cessioni di Manolas e Lu. Pellegrini ha fatto salire le sue plusvalenze di fine 2018-19 a 57 milioni superando di slancio l'obiettivo minimo previsto di 45 milioni e si è potuta permettere anche gli ingaggi di Spinazzola e Diawara oltre a insidiare l'Inter nella corsa a Barella

Questo il tabellone completo delle contrattazioni di Serie A (su sfondo bianco le novità rispetto allo scorso aggiornamento):     

+

BIG EUROPEE

Partiamo come di consueto con il tabellone riepilogativo relativo ai costi/ricavi delle operazioni di mercato per quanto riguarda i cartellini, i costi totali e il peso sul bilancio annuale (tutte hanno bilancio su stagione sportiva). Nella tabella completa delle contrattazioni trovate in ordine alfabetico le 12 squadre monitorate ordinate per campionato, con nell'ordine la Premier League, la Liga, la Bundesliga e la Ligue 1

+

Il Borussia Dortmund questa settimana non ha concluso operazioni, ma la cessione di Kovacic al Chelsea da parte del Real Madrid ha abbassato notevolmente il passivo a bilancio dei "blancos", ora sceso sotto i 48 milioni nonostante i 183 milioni investiti in costi di cartellini e i 433,8 di costi totali spingendo i tedeschi al primo posto della tabella. Chiude il podio il Manchester City che però rispetto allo scorso aggiornamento ha portato a casa una piccola plusvalenza con la cessione di Ambrose

Chi ha portato il suo bilancio leggermente in negativo è il Manchester United, che lo ha appesantito di 15,6 milioni con l'acquisto per 55 milioni di Wan-Bissaka. Chi ha notevolmente migliorato i suoi conti, facendo spazio all'imminente ingaggio di Griezmann, è il Barcellona che ha ceduto Cillessen, Andre Gomes, D. Suarez e Cardona liberando a bilancio circa 75 milioni, molto parzialmente compensati dall'ingaggio di Neto seppur molto oneroso (26 milioni il costo del cartellino). 

Il Paris Saint-Germain ha chiuso il suo mese dedicato interamente alle plusvalenze con la cessione di Weah che ha portato le plusvalenze totali dei parigini a 45 milioni. E a proposito di plusvalenze ne ha incassata un'altra interessante l'Atletico Madrid dopo il riscatto di Gelson Martins da parte del Monaco. Infine il Chelsea è sempre la squadra più virtuosa nonostante l'ingaggio di Kovacic, possibile nonostante il mercato bloccato in quanto il giocatore era in prestito ai "blues" nella scorsa stagione e si è trattato solamente di far valere il diritto di riscatto sul giocatore. 

Questo il tabellone completo delle contrattazioni delle Big Europee (su sfondo bianco le novità rispetto allo scorso aggiornamento):        

+

Appuntamento a martedì prossimo per un nuovo aggiornamento del mercato estivo 2019 di Serie A e Big Europee.