SHARE

FANTARACCONTI - L’asta di riparazione più pazza. Quella che non si è mai fatta

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO I VOSTRI FANTARACCONTI: QUESTA È LA VOLTA DI...


|

Cari fantallenatori, vogliamo raccontarvi la più incredibile e indimenticabile asta di riparazione di gennaio che la storia del fantacalcio ricordi: talmente incredibile e indimenticabile che non si è mai tenuta!

Venerdì 1 febbraio, ore 23: appuntamento online fra amici sparsi per il mondo, da Bari a Firenze, dalla Polonia a Barcellona. La nostra è una vecchia lega con quasi 20 anni anni di storia alle spalle, fantacalcio a 8 con mantra, campionato molto combattuto. L’asta di riparazione si annuncia decisiva con i vari Muriel e Zaniolo ancora sul mercato, anche perché a rimescolare le carte ci sono state le cessioni illustri di gennaio: chi ha perso Higuain (quinto in classifica) è ovviamente quello con più soldi a disposizione, ma il primo grazie all’addio di Boateng lo tallona da vicino. E qui partono le grandi manovre per accaparrarsi Muriel.

Il primo (non facciamo nomi) trova il classico pollo da fantacalcio che gli regala 80 milioni (su 100 totali) per Nainggolan: così diventa quello con più soldi ed è convinto di essersi assicurato Muriel. Al momento dell’asta, però, scopre che anche il suo rivale ha fatto la stessa cosa, cedendo Rugani e Correa per 70 milioni e tornando ad essere quello con più soldi. A quel punto si scatena il finimondo: convinto di essere stato truffato e raggirato da chi voleva impedirgli di comprarsi Muriel, o forse semplicemente in preda ad un momento di follia, dalla Rambla di Barcellona dove si trova in videoconferenza comincia a minacciare ed insultare tutti. Inutile ogni tentativo di farlo ragionare, o persino la proposta di ritirare tutti gli scambi e trovare una soluzione condivisa: per lui il fantacalcio “è finito”. Blocca su Whatsapp l’amministratore del gruppo, stacca i telefoni e non risponde più a nessuno, sparisce lasciando in asso sette persone in giro per l’Europa. Dopo due ore di tentativi di ricontattarlo, ci guardiamo increduli fra noi: la riunione è sciolta e l’asta rinviata a data da destinarsi, nello sconcerto generale.

Adesso il nostro fantacalcio è davvero a rischio, tra la speranza che lui ritorni (con la coda fra le gambe) e la necessità di doverlo sostituire in corsa, rinunciando però a un componente storico della nostra Lega, con cui ci conosciamo dai tempi dell’asilo! Per questo rivolgiamo un appello pubblico al nostro amico, per non cancellare 17 anni di onorato fantacalcio, e a voi di Fantagazzetta perché possiate darci una mano o almeno un po’ di sostegno morale. In fondo c’è ancora una grande asta di gennaio da fare. Forse...

Lorenzo - La mia Lega Fantagazzetta

Hai anche tu un #Fantaracconto che vorresti veder pubblicato su Fantacalcio.it?

La tua asta è alle porte, o hai un aneddoto stagionale da volerci raccontare? Mandaci la tua storia, le foto, i video, e tutto ciò che reputi utile per poterti vedere protagonista di Fantagazzetta: i #Fantaracconti migliori verranno pubblicati sul sito e sulle nostre pagine social!

Invia il tutto via mail a fantaracconti [@] fantacalcio.it, e non dimenticarti di linkare all'interno della mail la tua Lega Fantagazzetta altrimenti il racconto non potrà partecipare al contest.

Solo i migliori, quelli scritti meglio, più correttamente, e dettagliatamente, verranno selezionati e pubblicati!

QUI LE ALTRE PUNTATE DI #FANTARACCONTI