Nel ricco sabato di Serie A in cui sono andata in scena tre splendide partite, ad aprire il programma, subito dopo Spezia-Salernitana, ci ha pensato anche la splendida sfida tra Lazio e Inter. All'Olimpico le due compagini si sono affrontate in un match equilibrato, combattuto e sicuramente anche molto divertente visti i 4 gol segnati. Per tutta la durata della partita la sensazione era sempre la stessa: ad avere il pallino del gioco in mano era la Lazio, spesso consapevole dei propri mezzi e conscia di quello che doveva e poteva fare in ogni determinato frangente. Una scossa è arrivata soprattutto dopo il vantaggio dell'Inter: buono spunto di Barella, ingenuo Hysaj che lo atterra e gol dal dischetto di Perisic, tiratore designato dopo l'errore di Dimarco con l'Atalanta e vista l'assenza di Lautaro Martinez e Calhanoglu.

La Lazio continua ad attaccare per tutta la prima frazione, ma per poter ammirare la prima rete biancoceleste bisogna attendere il secondo tempo. Cross in mezzo, colpo di testa, fallo di mano di Bastoni e rigore per la squadra di Sarri. Dal dischetto si presenta il solito Ciro Immobile che non sbaglia e fissa il risultato sul'1-1. La partita scorre in maniera equilibrata fino al momento chiave: Dimarco cade in seguito ad uno scontro fortuito con Leiva, l'arbitro lascia giocare e la Lazio parte in contropiede, Immobile si fa parare il tiro da Handanovic ma sulla respinta il lesto Felipe Anderson segna il gol del 2-1. Da quel momento si scatena il putiferio con quello che diventa quasi un tutti contro tutti. Ristabilita la pace e placate le protese, si continua a giocare e al 91' arriva il gol che suggella il finale: cross di Luis Alberto, colpo di testa di Milinkovic-Savic, 3-1 e tre pesantissimi punti per la Lazio. Questi gli highlights di Lazio-Inter.

Gli highlights di Lazio-Inter

SKY-VIDEO
Contenuto non disponibile

Lazio-Inter, 3-1: il tabellino del match

MARCATORI
12' PERISIC, 64' IMMOBILE, 81' FELIPE ANDERSON, 91' MILINKOVIC-SAVIC
Lazio (4-3-3)
Reina, Marusic, Luiz Felipe, Patric, Hysaj (66' Lazzari), Basic (66' Luis Alberto), Lucas Leiva (85' Cataldi), Milinkovic-Savic, Felipe Anderson (85' Akpa Akpro), Immobile, Pedro (75' Zaccagni)
ALL.: Sarri
Inter (3-5-1-1)
Handanovic, Skriniar, De Vrij, Bastoni (67' Dumfries), Darmian, Barella (86' Calhanoglu), Brozovic, Gagliardini (67' Vecino), Dimarco, Perisic (67' Correa), Dzeko (76' Martinez L.)
ALL.: Inzaghi S.