La sconfitta contro l'Italia nella finale di Euro 2020 a Wembley continua a lasciare il segno in Inghilterra, e non fa eccezione Wayne Bridge, ex calciatore del Manchester City ai tempi in cui la squadra inglese era allenata proprio dal c.t. Azzurro Roberto Mancini. Parole inequivocabili quelle di Bridge alla stampa britannica.

Bridge sulle capacità di Mancini

"Mi ha fatto davvero male perché odio Mancini, tutti sanno che non lo amo. Non direi che è il peggiore che ho avuto, ma tatticamente non è eccezionale. Quello che ha fatto è stato buono, il che fa male a dirlo".

Wayne Bridge (getty)
Wayne Bridge (getty)

Bridge sull'odio verso Mancini anche della sua famiglia 

"Non solo la mia famiglia tifava per l'Inghilterra, ma tifava che Mancini perdesse, quindi ci ha ferito ancora di più. Non l'ho mai sopportato come allenatore. Quello che ha fatto al Manchester City è stato tutto merito dei giocatori e della squadra che aveva, sono loro hanno vinto, non lui come allenatore".