Dopo aver conquistato il nono Scudetto di seguito, la Juventus ora è con la testa alle fasi finali di Champions League. Per questo domani, nell'ultima giornata di Serie A contro la Roma, i bianconeri potrebbero effettuare un massiccio turnover. Di questo, ma non solo, ha parlato nella consueta conferenza stampa il tecnico bianconero Maurizio Sarri. Ecco le sue dichiarazioni:

Ha pensato se ci sarà una scelta estrema per domani?
"Lo valuteremo oggi e domattina. Chi ha bisogno di riposare lo farà, chi può giocare va in campo".

E' convinto che ci sia un calendario sbagliato per la Juve?
"Ho fatto solo una valutazione. Mi rendo conto chiaramente delle difficoltà. Noi ci dobbiamo adeguare, non è facile per le condizioni climatiche. Non c'erano altri pensieri".

Stasera seguirà la gara del Lione? Peserà più la stanchezza della Juve o la loro lunga inattività?
"Ne abbiamo parlato un mese fa, ma non si sa. Chiaro che siamo di fronte a degli eventi straordinari per tutti. Ognuno ha la propria storia, chi ne avrà di più farà meglio".

Cosa dovrà appuntare in questa settimana?
"Non c'è il tempo per cambiare molte cose. Bisogna essere attenti a recuperare le energie mentali, fisiche e preparare la gara tatticamente".

Arthur non vuole giocare la Champions, cosa ne pensa?
"Nulla, perché non conosco la situazione. Preferisco non fare commenti".

Su Ronaldo in campo domani:

"Non lo so, non voglio partire con orientamenti. Vediamo come sta, è tra quelli che ha giocato di più. Oggi vediamo come sta, sentiamo lo staff medico e le sue sensazioni".

Sulle condizioni di Ramsey e Dybala:

"Ramsey dovrebbe tornare in gruppo oggi, vediamo domani. Per la Champions ci sono ampie possibilità. Paulo è in mano allo staff medico. Mi hanno detto che il recupero prosegue bene, ma non so quando rientra".

(Getty Images)