Massimiliano Farris, vice allenatore della Lazio, è intervenuto in occasione della solita intervista post partita ai microfoni di Dazn. Queste le sue dichiarazioni.

SKY-VIDEO
Contenuto non disponibile

Sulla prestazione della Lazio

Avevamo creato diverse situazioni, non ultima il gol. L’importante è che la squadra abbia giocato con il cuore, ha sofferto. Bellissimo rivedere il gol di Milinkovic, fantastico. Abbiamo limitato le loro ripartenze, tutti hanno interpretato la partita benissimo. Con Inzaghi ci siamo sentiti sempre, dal punto di vista caratteriale è una delle nostre vittorie. Sono orgoglioso di essere qui a guidare i ragazzi. L’importante è Inzaghi stia bene con la famiglia, la squadra è in buone mani. Mi manca la voce come succede a Simone. La squadra ci ha creduto sino alla fine, si vedeva e il Verona è un bell’avversario che non ti regala nulla".

Su Milinkovic e Immobile

"Siamo disposti al sacrificio. Li abbiamo contenuti bene cercando l'episodio finale che è stato voluto. Sergej? Noi volevamo la sua fisicità partendo dal basso. La sua presenza in area è una costante pericolosa. Quello è il suo gol, il terzo tempo, qualcosa di bello. Immobile? Per tutto quello che ha fatto si fa volere bene da tutti. Non è fortunato, ha preso un palo oggi. Ha ritrovato la sua gamba importante che gli permette di fare a sportellate con i difensori.

Su Caicedo

"La sbracciata di Caicedo? Ci può stare. Ma il metro di giudizio di Chiffi è stato sempre di far giocare. Magnani, che è aggressivo, ha fatto fallo per 5-6 secondi. Nella linea adottata dall'arbitro poteva starci il non fischiare. Ma poi con il Var tutto è cambiato".