Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo, parla a Radio Deejay, dicendo la sua su Ciccio Caputo, attaccante dei neroverdi e fresco di esordio con gol in Nazionale.

SKY-VIDEO
Contenuto non disponibile

Su Caputo

"Ciccio segna e sa giocare anche, per un centravanti è qualcosa in più. E' intelligente, sa mandare dentro gli altri. Per come gioca Mancini va molto bene, senza dimenticare che Immobile e Belotti sono molto forti ma si sposa bene con l'idea di Mancini. Il bomber di paese? Rispetto a Schillaci penso sia meno istintivo e più intelligente dal punto di vista calcistico. Caputo è sempre stato molto bravo, si fa molto presto a dare delle etichette a un giocatore di B o a un giocatore di A bassa. Ora ha la consapevolezza di poter fare il protagonista in Serie A perché l'anno scorso più faceva gol e più diventava convinto". 
 

Su Locatelli

"E' stato lui da un giorno all'altro a cambiare, ha cambiato il suo modo di allenarsi, di comportarsi nel gruppo e i meriti sono suoi. E' un talento. Vede calcio prima degli altri. Non si è ancora valutato bene lo spessore di Locatelli. Io sono di parte, va bene, ma credo sia veramente uno dei centrocampisti che nasce poche volte in un Paese".