SHARE

FANTARACCONTI - Vincere contro il Gran Visir di tutti gufi: storia del FantaCZLido

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO I VOSTRI FANTARACCONTI: QUESTA È LA VOLTA DI...


|

Incredibile ma vero. Ho vinto un fantacalcio contro il gran visir di tutti i gufi, i fratelli S, nonché avversari temibili e notevoli come i fratelli B (plurivincitori di questa lega di cui faccio parte da ormai 3 anni) e non posso neppure esultare come si deve (ma questa è un’altra storia).

Così mi metto a scrivere, sperando che possa aiutarmi a trovare un po’ di pace il rimembrar tutte le cazzate e gli sfottò che sono avvenuti in questi 3 anni (perchè fidatevi, già solo parlarvi delle cazzate di S. G. vi ripagherà del papello che state per andare a leggere).

Prima di procedere, una precisazione. Come voi, se state leggendo su questa pagina, sono malato di calcio e di fantacalcio; chi condivide con me questa malattia sa bene quanto sia difficile trovare una fantalega di livello in cui potersi confrontare. Era dai tempi del fantacalcio di Piazza Brindisi, con lo storico presidente Aldo R (capace di architettare cose che definire notevoli è riduttivo) che non mi capitava di divertirmi così a giocare; all’epoca (preistoria, l’app di Fantagazzetta nemmeno esisteva) in base ai piazzamenti dell’anno precedente vi erano addirittura le coppe europee con tanto di coefficiente variabile per le squadre europee da affrontare… ma poi ancora coppa italia e supercoppe… non sto qui a dilungarmi perché ho già tante cose da dirvi, ma l’omaggio a lui e a tutti gli altri componenti, oltre che per amicizia per altissimo professionismo, tranne un paio, è d’obbligo).

Come vi raccontavo dopo quello che io definisco il FantaRosa, ho migrato da una lega mediocre all’altra prima di trovare un altro presidente serio ad alti livelli, Matteo Bilotta, che fosse garante di conseguenza di una fantalega seria ad alti livelli, nell’organizzazione e nei partecipanti. Una fantalega ridicola è sicuramente Manaj la Vacca, dove a fine Gennaio, mi è stata espropriata una squadra che avrebbe vinto già a Febbraio (dopo essermi incazzato perché il presidente voleva imbrogliare all’asta di riparazione con la complicità di altri partecipanti) e che per protesta ho chiamato in corso d’opera “Scudetto di Cartone”; per la cronaca: tutta la difesa della Juventus, Khedira, Emre Can, Bentancur, Bernardeschi, Chiesa, Ilicic, Milinkovic Savic, Correa, CR7, Mandzukic, Kean, Inglese, Gabbiadini, Kouame’), ma come dicevo ogni fantalega è riflesso del presidente che fa da garante (e io mi accontento anche delle vittorie morali, anche se fa rabbia sapere di aver perso tempo mentre avrei potuto godermi Amsterdam qualche giorno in più, quando ero libero dal lavoro, per fare aste e discussioni inutili con un bimboccio e altri che lo hanno assecondato per spartirsi i miei giocatori; faccio un plauso a Danilo Vallelonga, uno degli unici due con cui ero in rapporto di amicizia, per aver abbandonato il fantacalcio dopo quello scempio, nonostante avesse la possibilità di andare a premio, specialmente dopo la mia estromissione).

UN NOME, UNA GARANZIA: FANTACZLIDO (I PERSONAGGI)

E adesso veniamo all’introduzione di tutti i protagonisti, prima di passare ai fatti (nonché agli aneddoti che daranno colore alla storia) di questa stagione. Segue lista introduttiva dei partecipanti, in ordine di piazzamento in questa stagione:

1) Eduardo F e Giuseppe C ( detto “Lu Cutu”, che poi è anagramma di “culutu”; di solito partecipa da solo, ma quest’anno essendo io fuori dalla penisola, si è trovata questa soluzione per l’asta; e su questo punto apriremo un lungo capitolo, perché nonostante il ragazzo sia bravo, ha fatto anche “cose da sansi”, che poi è più grave di dire cose da pazzi);

2) Kevin S (detto Kul-El, o culo bibblico; volete sapere perché Quagliarella ha avuto 1000 rigori a favore ed è stato capocannoniere invece di CR7? Ora lo sapete);

3) Giuseppe S (detto Sanso G, pigolotto, gufo h24, uomo cannuccia, king di tutti i polli, etc…; con una ventina di goals fatti in meno di me e una quindicina in meno fatti dal fratello, ma anche di gente che non è arrivata a premio, non solo è arrivato terzo, ma fino all’ultimo ha rischiato di vincere. La cosa incredibile? Sostiene, convinto, di essere stato sfortunato. Ha inoltre fatto coppia quest’anno con un suo amico che non conosco, all’unico scopo di sfruttare “la regola della new entry” in fantalega che va a premio. In una parola: Assurdo. Su di lui, e il suo essere pollo con gli scambi, ci sarebbe da scrivere un libro, ma ci riserviamo gli aneddoti succulenti per dopo);

4) Gabriele L (detto il cognato; introdotto dal presidente di cui è cognato; pare un ottimo acquisto per l’anno prossimo);

5) Giuseppe P (per gli amici Coupet, cugino di primo grado del presidente, nonchè vincitore della Coppa Italia, svolta a somma punti delle ultime dieci giornate, e secondo migliore classificato a Formula1. Se volete mangiare dell’ottimo pesce fresco in quel di Catanzaro Lido, vi consiglio di fare visita al suo ristorante “l’Osteria del Mare”; io ad onor del vero sono vegetariano, ma ne sento parlare solo bene e posso garantire, avendoci lavorato come cameriere, che ogni giorno il principale si alza presto la mattina e si fa la costa ionica in cerca di pesce fresco… come si suol dire: i consigli sono gratis e i costi da lui, vista poi la qualità, molto contenuti);

6) Modesto B (fratello del presidente, ribattezzato ufficialmente da quest’anno “vinco anche quando non vinco”; ebbene si, come potete vedere questa fantalega sembra essere organizzata come una tipica cosca calabrese, dove il presidente esercita il controllo tramite legami di sangue; non a caso, prima di questa stagione, era sempre stato un B a classificarsi primo; nei due anni precedenti in cui ho partecipato, dove ci sono stati un piazzamento mio e uno di Sanso G, i due B sono arrivati in tandem a premio, con M al primo posto; prima del mio arrivo, la leggenda narra che vincesse sempre il presidente);

7) Matteo B (il presidente; abbiamo già parlato un po’ di lui; vi aggiungo che, oltre essere il “Dominus” del gruppo wathsapp, dove spesso è costretto ad intervenire per sedare i pianti dei So le discussioni innescate da me e Coupet, che poi è Peppe Pper gli amici, che siamo discoli e usiamo il gruppo per lunghe digressioni extrafantacalcistiche che vanno dal calcio alla politica, è anche malato, nel senso buono, quanto me di questo giuoco e non ci sta mai a perdere);

8) Ciccio R (Il burlone del gruppo. Da quando si è sposato ha meno tempo da dedicarci, ma occhio ad aprire ingenuamente una sua foto sul gruppo, a meno che non si sia amanti della visione di peni giganti; lui comunque sembra avere studiato un algoritmo che fa passare, tra una foto e l’altra, il tempo giusto per farti abbassare la guardia. Ma come potersi incazzare con lui? Specialmente dopo aver dato Paquetà proprio a me, dopo averlo preso a Gennaio, facendo avvelenare Sanso G che ne parlava già da Ottobre, milanista sfegatato, che mi considera per giunta acerrimo nemico al fantacalcio dopo gli infiniti sfottò);

9) Checco B ( detto “u sbirru” per via della professione intrapresa; sebbene con una buona squadra, senza ombra di dubbio è stato il più sfortunato a questo fantacalcio, un nome su tutti: Icardi);

10) Fabio P (arrivato ultimo per via delle innumerevoli volte in cui ha giocato in 10; essendo io amante dei centrocampi che portano tanti bonus, la sua ai miei occhi era una buona squadra; negli anni è però emerso il vizietto di trascurare la difesa ad Agosto, situazione che gli è valsa l’ultimo posto e che però ha parzialmente sopperito con l’asta di Gennaio, facendo molti punti e avvicinandolo al gruppone).

FantaCZlido 2019 (L’ASTA DELIRANTE)

Se ci ripenso ancora mi avveleno. Lavorare in un albergo ad Amsterdam ad Agosto come room cleaner vi assicuro che non è semplice (per usare un’espressione eufemistica che stia a sottolineare che fisicamente è veramente ma veramente stancante). Infatti arrivato alla sera, momento in cui ci sarebbe dovuta essere l’asta, sono crollato come una pera cotta, prima del collegamento telefonico. Traduzione: “saa vitta Cutu” (in italiano: se la è vista Cutullè), anche se in realtà con il socio i patti erano chiari:

- difensori a base d’asta, possibilmente esterni di squadre che giocano a tre (Hateboer e gli altri dell’Atalanta, Lirola e gli altri del Sassuolo, De silvestri e gli altri del Torino… i patti erano questi insomma);

- centrocampisti col bonus facile, tanti (io credevo tanto in Chiesa, che effettivamente mi ha preso, e in Pasalic pensando che avrebbe giocato in attacco con l’Atalanta che sarebbe andata avanti in coppa e che quindi avrebbe fatto turnover; poi ero anche per il duo Alberto- Correa, che però era stato bocciato da Lu Cutu, perchè non gli piacciono i doppioni per ruolo; in realtà io volevo fortemente Chiesa, e purtroppo sono stato accontentato, vista la stagione ampiamente deludente per le sue potenzialità e dato il veleno nel vedergli sparare tutti quei goals in Coppa Italia);

- attaccanti, vista la mia filosofia di avere attaccanti di squadre piccole/medie che non giocano le coppe e possibilmente rigoristi (che era stata sposata anche da lui), i piani prevedevano: Pavoletti, Inglese, Quagliarella (proprio lui per… le bestemmie sono consentite su questa pagina?) e magari la scommessa Pjatek (visto l’exploit estivo in coppa Italia, anche se al massimo si prevedevano 10 goals stagionali, ma giusto per avere un attaccante che giocava sempre in casa avendo Quagliarella; sapere che Modesto lo abbia preso ad 1 mi avrà fatto incazzare?), più un paio di occasioni a buon mercato.

Fatte le dovute premesse, segue la squadra, con annessi prezzi, che il pazzo ha tirato su, tenendo aperto un campionato che si sarebbe chiuso probabilmente prima di quando la Juventus ha chiuso la serie A:

- PORTA: Skorupski, Nicolas, Perin (ma come si fa a prendere Nicolas e Perin, senza “l’inscrivibile” titolare della Juventus, insieme? Non so come, ma per fortuna non abbiamo mai giocato in 10 almeno; all’asta di riparazione con alcuni magheggi sono riuscito ad avere i tre portieri della Sampdoria, almeno per non rischiare fino a fine stagione);

- DIFESA: Hateboer, Lirola, Pasqual, Larsen (tutti profili che erano stati richiesti e preventivati, presi a due noccioline), Kolarov (pagato quasi 100, maledizione; cioè soldi che potevano essere spesi per Ilicic, che per Giuda per il Fantacalcio è il top a centrocampo e infatti ha fatto 11 goals più assist; almeno ha tirato qualche rigore non preventivato giustificando il prezzo), Mario Rui (pagato sui 30; ho riscritto e cancellato le bestemmie più volte come impossessato, prima di modificare), Vrsaljko (pagato 40 come somma prova di follia a fine asta) e un brocco che ho rimosso dalla mia memoria (gli ultimi 3 liberati a gennaio per avere fantacrediti, in cambio di De Sciglio, Spinazzola e Adjapong, presi a pochissimo);

- CENTROCAMPO: Chiesa, Pasalic (da me voluti), Zielinski (che entrambi amiamo, e che nei fanta precedenti ci siamo spartito un anno l’uno), Lazzari (buona scommessa vinta da lui), Ramirez (gli dico bravo) e poi Romulo, Marusic, Barak (presi da lui con un mio immenso mah; sostituiti a gennaio da Pastore, Paquetà e Jankto);

- ATTACCO: Insigne (come diavolo si fa a spendere 200 su 1000 per Insigne al Fantacalcio? Buon giocatore nella realtà, ma al Fanta, dove servono i goals, è una cosa da camicia di forza, diciamoci la verità; mi ha ricordato che avere la squadra del fantacalcio in due, è come avere il profilo social insieme alla propria ragazza; cioè vuol dire incomprensioni all’ennesima potenza!), Petagna (che pagato forse 10 fantacrediti almeno ha fatto 16 goals, per la cronaca più di Insigne), i richiesti (Pavoletti e Inglese), e poi Pandev e l’impronunciabile by Kiev dell’Udinese (sostituiti all’asta di riparazione da Farias e Gabbiadini).

Immaginate quando mi sono svegliato e ho avuto la comunicazione della squadra. O quando ho saputo che Quagliarella e Zapata erano stati pagati sulla 70ina (come era prevedibile, essendo che noi facciamo l’asta seguendo un ordine alfabetico) e noi avevamo Insigne a 200…

Per mesi ci siamo scannati per questa asta maledetta, ma considerando come è finita, con la vittoria con sorpasso al cardiopalma all’ultimo secondo, forse è stato meglio così…

SVOLGIMENTO DELLA STAGIONE E “SANSATE” (ANEDDOTI DIVERTENTI)

Premesso che vincere all’ultima giornata 2 a 0 con NA BANDA, mentre eravamo a pari punti con TATTARATITTI che all’ultima ha pareggiato (considerando che i due fratelli Cannuccia speravano di arrivare primi e secondi insieme, anche senza meritarlo; negli scontri diretti col maledetto di S G avevo pareggiato due volte per mezzo punto e perso una partita per doppietta di Dzeko con goal a partita finita) è stato di una GODURIA PAZZESCA!

Voi vi starete chiedendo, come fa un uomo sano di mente ad essere convinto che sia stato sfortunato con l’evidenza di questi dati? Come fa a dire che non meritava di arrivare dietro, se a somma punti totali sarebbe arrivato sesto?

Per spiegarvi il suo essere pollo, basta riportare esempi semplici di come fa gli scambi al fantacalcio:

- Due anni fa mi diede Dzeko (29 goals) per Quagliarella (12 goals). Non potete capire quanto lo possa aver fatto spatto (aka “a pezzettini”, psicologicamente parlando) per questo;

- L’anno scorso (infrange la promessa fatta a se stesso di non fare più scambi con me) e viene a chiedermi Dzeko (16 goals) convinto che avrebbe fatto la stessa stagione dell’anno precedente: sono riuscito a spillargli: Bonaventura (8 goals), Antenucci (11 goals), un buon difensore (mi pare Acerbi) e Cragno che parò pure qualche rigore (inutile dire che lo ho fatto “morza morza” anche l’anno scorso)

- Infine quest’anno aveva nuovamente infranto la sua promessa, questa volta pubblica, di non fare più scambi con me (scambio che ovviamente avrei accettato se non ci fosse stato il veto del Cutu); il pollo aveva proposto, sempre in Agosto, Kessie (7 goals) per Romulo poi disperso (che però era scommessa del Cutu insieme a Barak, altro disperso).

Insomma il pollo è sparito. So che sta organizzando le ferie per evitare che gli mandi gente al bar per sfotterlo H24 con prove video (lui che diceva che l’unica cosa che conta è arrivare sopra di me; è rimasto bruciato dopo che due anni fa mi ha mandato a podio con Dzeko). Così ho pensato bene di diffondere questa storia per far si che non possa trovare rifugio in nessuna parte d’Italia (peccato che non posso mettere una sua foto, che sarebbe capace di denunciarmi per vendetta, il pollaccio).

Poi se vi trovaste mai a passare da Catanzaro Lido (la costa Ionica calabrese, dal crotonese fino a Soverato, è uno spettacolo) e dopo aver mangiato del buon pesce fresco dal buon Peppe, voleste provare un buon caffè, potrete andare al bar a fianco dove lo troverete; il caffè lo sa fare bene, in modo inversamente proporzionale da come fa l’asta e gli scambi al fantacalcio.

Vi mostrerei gli sfottò con video, o le chat folli; o delle mails inviate a Pierluigi Pardo per proporre format sul Fantacalcio (ignorate, che al massimo raggrupperò in una pubblicazione dal titolo: “Lettere d’amore a Pier ignorate”). Creatività e follia non mancano di certo in questo gruppo. Anzi…

L’anno prossimo, ormai sapete il nome, potrete seguire anche voi le nostre peripezie e toccare con mano quanto sia culuto S G.

Eduardo - La mia Lega Fantagazzetta

Hai anche tu un #Fantaracconto che vorresti veder pubblicato su Fantacalcio.it?

La tua asta è alle porte, o hai un aneddoto stagionale da volerci raccontare? Mandaci la tua storia, le foto, i video, e tutto ciò che reputi utile per poterti vedere protagonista di Fantagazzetta: i #Fantaracconti migliori verranno pubblicati sul sito e sulle nostre pagine social!

Invia il tutto via mail a fantaracconti [@] fantacalcio.it, e non dimenticarti di linkare all'interno della mail la tua Lega Fantagazzetta altrimenti il racconto non potrà partecipare al contest.

Solo i migliori, quelli scritti meglio, più correttamente, e dettagliatamente, verranno selezionati e pubblicati!

QUI LE ALTRE PUNTATE DI #FANTARACCONTI