La cornice di Euro 2020 ci sta restituendo la bellezza adrenalinica del pubblico allo stadio. E concedendoci di ricordare quanto sia meravigliosa la girandola di emozioni che ruota attorno al calcio. 

Ieri sera più che mai presente nel rocambolesco Francia - Svizzera, in cui proprio i tifosi sono stati i primi protagonisti, puntualmente inquadrati dalle telecamere. Tra loro, è divenuto celebre nelle ultime ore Luca Loutenbach, il tifoso svizzero prima disperato e poi pronto a festeggiare con tutte le sue forze. Ma non solo... 

Francia - Svizzera, il tifoso svizzero divenuto famoso 

Si chiama Luca Loutenbach, e aveva seguito anche le gare contro Turchia e Galles, entrambe giocate a Baku. Non quella contro l'Italia a Roma, però, "perché troppo lontana". Ieri sera la sua Svizzera giocava a Bucarest, e Luca non poteva mancare in un appuntamento così importante come gli ottavi di finale dell'Europeo. 

Cappellino, maglietta della nazionale e quella somiglianza con Harry Potter che i social non hanno fatto mancare di sottolineare: l'espressione di Luca viene inquadrata nel momento più duro per la Svizzera, sotto di due gol e dopo il rigore sbagliato da Rodriguez che avrebbe invece potuto scrivere una storia completamente diversa. 

Poi però le cose vanno come sappiamo, la Svizzera rimonta e le telecamere ripescano Luca, praticamente trasformato rispetto a qualche minuto prima. Harry Potter sveste la proverbiale tenuta british e si esibisce in uno sguardo da Hulk, misto rabbia ed eccitazione. Le immagini hanno fatto il giro del mondo, e Luca - rientrato alle 4 del mattino a casa e sommerso dai messaggi degli amici che lo avevano riconosciuto - è stato intervistato dal quotidiano svizzero Blick. 

"Non so cosa mi sta succedendo Penso che tutte le persone che conosco mi abbiano scritto. Durante la partita non c'era abbastanza segnale ma ho capito cosa stava accadendo grazie ad alcuni tifosi che erano intorno a me".

Francia - Svizzera... e il tifoso francese divenuto famoso 

Gioia, ma anche delusione. Il calcio è questo e molto di più. Anche goliardia e sfottò. E c'è un po' di tutto nel video che sta facendo il giro dei social che inquadra un gruppo di tifosi francesi intenti a festeggiare a pochi secondi dalla fine dei tempi regolamentari. 

Il tamburo suona, le mani battono, ci si abbraccia e si ondeggia. La telecamera indugia particolarmente su un tifoso, quello intento a battere sul tamburo che risuonava ritmo di vittoria. Poi Gavranovic la mette, Francia - Svizzera va sul 3-3 e verrà poi decisa ai rigori. Quando Mbappè sbaglierà quello decisivo e condannerà la Francia all'eliminazione. 

Ma questa è un'altra storia. O forse no...