Chi vince affronta l'Italia: Belgio - Portogallo, al di là della promettente spettacolarità della sfida, era particolarmente importante per noi italiani. Alla fine la spunta il Belgio, al netto di uno spettacolo che di emozionante ha avuto poco, se non un finale concitato ma anche piuttosto confuso. 

Passa la squadra probabilmente più completa, e che forse ha sbagliato di meno nell'arco dei 90 minuti. Certamente quella un pizzico più fortunata, con la parata decisiva di Courtois su Dias e il palo di Guerreiro. 

Riviviamo insieme la cronaca di Belgio - Portogallo. Troverete anche qui anche i voti per il fantacalcio.  

Belgio - Portogallo, cronaca del primo tempo 

Gli ottavi di finale pesano, e Belgio e Portogallo riescono perfettamente a dimostrarlo. Nonostante due formazioni spregiudicate nei rispettivi 11 titolari, due pezzi da 90 come Lukaku e Ronaldo, lo spettacolo a Siviglia è piuttosto modesto. 

La palla gira lentamente, le difese sono attente e soprattutto a centrocampo sembra mancare fluidità. La prima conclusione è un tentativo innocuo di Diogo Jota, la risposta del Belgio è affidata a qualche sparuta iniziativa di De Bruyne e Lukaku che, se da un lato fanno sospirare il pubblico, dall'altro non portano a nulla di concreto. 

Nella lotteria di campioni, è Meunier ad iscriversi al registro delle azioni pericolose: dopo uno scambio con De Bruyne, il terzino belga calcia con l'esterno destro, in un gesto che ricorda tanto un'icona portoghese come Quaresma; il tentativo finisce però a lato rispetto alla porta avversaria. 

Al 42' la svolta: Lukaku sbatte contro la difesa portoghese dopo una sua avanzata, ma il pallone rimane lì e lo raccoglie ancora una volta Meunier; il terzino serve Thorgan Hazard, che stoppa e calcia verso la porta con una traiettoria che prima strizza l'occhio a sinistra e poi si dirige verso destra. Rui Patricio resta piantato, il suo tuffo non arriva sul pallone che finisce così in rete: a pochi minuti dalla fine, gol del Belgio. La reazione del Portogallo è assente, se non per un fallaccio a De Bruyne. Il primo tempo finisce così: Belgio - Portogallo 1-0.

Belgio - Portogallo, cronaca del secondo tempo 

Il secondo tempo si apre, pochi minuti dopo l'inizio, con il gesto di De Bruyne alla panchina: problema muscolare, forse causato dal precedente contrasto. Al posto del giocatore del Manchester City entra Dries Mertens. 

Doppio cambio invece per Fernando Santos, che toglie due impalpabili Moutinho e Bernardo Silva e prova a giocarsi la carta fantasia con Bruno Fernandes e Joao Felix. Qualcosa nel Portogallo cambia, ma se non altro per l'enorme personalità di Cristiano Ronaldo: uno-due di CR7 che poi serve un assist al bacio per Diogo Jota, che stoppa in area di rigore ma calcia alto. Il Portogallo, quantomeno apparentemente, si è svegliato. Però si scopre: Eden Hazard serve il fratello, che va da Lukaku; il centravanti si fa ingolosire dal rimbalzo ed esplode il mancino, la palla termina però alta. 

Gli animi sono caldi: un duro intervento di Bruno Fernandes su un indiavolato Eden Hazard fa scattare il parapiglia, dove alla fine a spingersi sono Lukaku e Pepe. L'arbitro è bravo con la diplomazia, per il momento si prosegue. 

Gli animi però sono caldi, ancor più che delle idee dei calciatori in campo. Lukaku si ferma per una tacchettata in faccia da una parte del campo, dall'altra Pepe, a gioco fermo, fa un'entrataccia su Thorgan Hazard: parapiglia e giallo per il difensore del Portogallo. 

La parata Courtois la fa all'80': calcio d'angolo, Vermaelen si perde Ruben Dias ma il centrale portoghese non indirizza dove vorrebbe; il portiere belga, tutto istinto, alza il braccio e salva i suoi. Pochi minuti più tardi sventola di Guerreiro su cui stavolta Courtois non potrebbe niente, ma è il palo a strozzare l'urlo in gola dei portoghesi.  

Nel finale Joao Felix - un mistero la sua assenza da Euro2020 fino a questo momento - è il più attivo, ma la sua conclusione dopo 5 minuti di recupero finisce a lato. Finiscono qui le speranze del Portogallo, ai quarti di finale sarà Italia - Belgio. 

I fratelli Hazard si abbracciano dopo il gol di Thorgan (Getty Images)
I fratelli Hazard si abbracciano dopo il gol di Thorgan (Getty Images)

Belgio - Portogallo, tabellino e voti per il Fantacalcio

BELGIO - PORTOGALLO 1-0 (1-0)

MARCATORI: 42' T. Hazard

Belgio (3-4-2-1): Courtois 6; Alderweireld 6, Vertonghen 6,5, Vermaelen 6,5; Meunier 6,5, Tielemans 5,5, Witsel 5,5, T. Hazard 7 (90'+5 Dendoncker sv); De Bruyne 6 (48' Mertens 6), E. Hazard 7 (87' Carrasco sv); Lukaku 6,5.

Portogallo (4-3-3): Rui Patricio 5,5; Dalot 5,5 , Ruben Dias 6, Pepe 5,5, Guerreiro 6; Joao Moutinho 5,5 (55' Joao Felix 6,5), Palhinha 6 (78' Danilo sv), Renato Sanches 6 (78' Sergio Oliveira sv); Bernardo Silva 5,5 (55' Bruno Fernandes 5,5), Cristiano Ronaldo 6, Diogo Jota 5,5 (70' André Silva 6). 

Arbitro: Brych (Ger).

Belgio - Portogallo, bonus e malus per il Fantacalcio


BONUS E MALUS FANTACALCIO

GOL FATTI: T. Hazard (B)

GOL SU RIGORE: 

GOL SUBITI: Rui Patricio (P)

RIGORE PARATO:

RIGORE SBAGLIATO: 

ASSIST: Meunier (B)

AUTORETI: 

GOL DECISIVO VITTORIA: T. Hazard (B)

AMMONIZIONI: Palhinha (P), Dalot (P), Vermaelen (B), Pepe (P), Alderweireld (B)

ESPULSIONI: 

MIGLIORE IN CAMPO PER LA REDAZIONE FANTACALCIO: E. Hazard (B)

PEGGIORE IN CAMPO PER LA REDAZIONE FANTACALCIO: Rui Patricio (P)