L'Italia si sta preparando ad affrontare la Spagna nella semifinale di Euro2020. A poco più di 48 ore dal match di Wembley, è intervenuto in conferenza stampa Nicolò Barella. Ecco le parole del centrocampista azzurro sul suo momento personale, sul prossimo avversario e sull'infortunio di Spinazzola.

Barella sulla Spagna

"La Spagna ha avuto grandissimi campioni che hanno ispirato tutti, parlo di Iniesta e Xavi. Io ho caratteristiche diverse e rivedermi in loro era difficile. Ora c'è Busquets che detta i tempi di gioco nelle squadre migliori d'Europa, c'è da fargli i complimenti, Koke è un altro campione ma ce ne sono tanti".

Le parole di Barella su Jorginho

“Jorginho non sbaglia mai, lo fa raramente, è difficile dire che poteva fare meglio o in un altro modo. Ognuno fa il suo gioco, si può sempre far meglio o peggio ma il calcio è così e lui raramente fa male o peggio”.

Barella su Spinazzola

“È stato strano non festeggiare perché è successo qualcosa al tuo compagno, un protagonista, è stato difficile. È stato il primo gol per il quale non ho esultato a fine partita. Il calcio dà tanto, ci toglie tanto, purtroppo è il nostro lavoro, la nostra passione. Non possiamo far altro che renderlo orgoglioso in altri modi e festeggiare per lui. Emerson è un grandissimo giocatore come Spinazzola. Non c'è nessuno preoccupato per questo, nessuno ha niente da consigliare a lui: ha vinto la Champions, ci aiuterà come sempre fatto. Ha già giocato tantissime gare per noi, c'è solo fiducia per lui”.

Italia, Barella: "Renderemo Spinazzola orgoglioso. Sul centrocampo della Spagna..." (Getty Images)
Italia, Barella: "Renderemo Spinazzola orgoglioso. Sul centrocampo della Spagna..." (Getty Images)