SHARE

Fiorentina e Fantacalcio, riecco Ribery: "La squalifica, una tristezza infinita"

"Oggi i ventenni vogliono arrivare in fretta, hanno troppe distrazioni"


|

In una lunga intervista al "Corriere dello Sport", il centrocampista della Fiorentina Franck Ribery ha parlato di tanti temi, soffermandosi anche sul suo rientro dalla squalifica: "Sappiamo di non avere una squadra da primi posti, ma dobbiamo sempre uscire dal campo felici per la vittoria ma anche arrabbiati per la sconfitta. È il messaggio che passo ai più giovani. Oggi i ventenni vogliono arrivare in fretta, hanno troppe distrazioni, diciamo che con la mia esperienza spero di aiutarli a crescere. Qui ci sono giovani di qualità che soltanto col lavoro possono diventare grandi giocatori".

Ribery torna dalla squalifica

"Avrei dovuto evitare quella reazione, mi sono scusato ma non è bastato. Una tristezza infinita. L'istinto, la tensione della partita hanno prevalso sull'esperienza. Male, molto male".

Ribery sul Var

"Non mi piace, ma se questa è la regola ci adeguiamo. Non mi piacciono le interruzioni.