La stagione scorsa del West Ham è la chiara dimostrazione di come si possano superare le difficoltà con la compattezza di squadra e l'orgoglio. La stagione si era conclusa con un sedicesimo posto ottenuto grazie ad una rimonta rischiosissima, con la squadra a rischio retrocessione. La pandemia ha messo in ulteriore difficoltà la proprietà che, costretta a vendere alcuni calciatori senza poter poi rimpiazzarli, è riuscita a tenere i pezzi migliori e, pur con una rosa abbastanza corta, fare un campionato da urlo. D'altro canto, Rice e compagni, sono stati sordi rispetto alle sirene di mercato che lusingavano e ingolosivano i procuratori, convinti che non era quello il momento di lasciare la barca e che insieme la stagione sarebbe potuta divenire una grande stagione.
Il resto è storia recente, con gli Hammers di David Moyes capaci di giocare un calcio propositivo, tosto e sempre volto allo sconfiggere l'avversario. Dal sedicesimo al sesto posto e il ritorno nelle Coppe Europee. La nuova stagione si è aperta sulla falsa riga della precedente, con gli innesti dei soli Zouma e Vlasic, tenendo tutti i calciatori importanti che stanno rendendo importante questa squadra. Antonio supera il nostro Paolo Di Canio e diventa il calciatore che ha realizzato più reti con la maglia degli Hammers. Riusciranno gli uomini di Moyes a sconfiggere le big di Premier? Occhio, si prevedono tante, tantissime bolle. 

SKY-VIDEO
Contenuto non disponibile

Come gioca il West Ham

David Moyes si schiera con un 4-2-3-1 di tecnica e forza. Nessun punto di riferimento e uomini pronti a scambiarsi continuamente la posizione. In porta Fabianski dovrà fare attenzione all'arrivo di Areola. Difesa a 4 con Cresswell sulla sinistra e Masuaku pronto in caso di bisogno; stessa cosa sulla destra, con Coufal e dietro Fredericks. Al centro della difesa Ogbonna e Dawson partono avanti rispetto a Diop e il neo arrivato Zouma. Sulla mediana Rice e Soucek avranno capitan Noble e Kral pronti a dar loro respiro, i due formano una diga insormontabile per gli avversari e, una volta recuperata palla, verticalizzano immediatamente per gli uomini d'attacco, con Soucek pronto a riempire l'area di rigore. Sulla trequarti Bowen, Fornals e Benhrama, dovranno tenere una qualità altissima per non vedersi scalzare dal fenomeno Vlasic. Il primo crea superiorità numerica in modo costante, il secondo trova linee di passaggio che non tutti riescono a vedere, mentre Benhrama dovrà chiudere le azioni costruite dalla parte sinistra del campo. Antonio è il fulcro del gioco degli Hammers. Non è altissimo ma ha forza nelle gambe e difficile da spostare. Sa giocare con i compagni, bravo a sfruttare gli inserimenti da dietro, è il finalizzatore della squadra. Yarmolenko galleggia tra l'esterno di destra e il centro dell'attacco, ma l'ucraino resta comunque una riserva da inserire a gara in corso.

West Ham, la Probabile Formazione

Lineup Fantacalcio.it

Euroleghe, i tiratori del West Ham

RIGORI: Antonio, Rice, Yarmolenko.

PUNIZIONI: Creswell, Vlasic, Bowen.

CALCI D'ANGOLO: Bowen, Creswell, Vlasic.

Euroleghe Fantacalcio: Guida all'Asta

PORTIERI:

 

FABIANSKI

Portiere sicuro tra i pali, lo scorso anno per lui qualche acciacco di troppo. L'Arrivo di Areola potrebbe essere visto in tal senso. Occhio al cambio di gerarchie.

AREOLA

Arriva dal PSG dopo una stagione in prestito al Fulham dove ha disputato una buona stagione. Portiere sicuro, autore di ottime parate, risulta essere al momento il vice di Fabianski. Prenderli in coppia è l'unico modo per evitare beffe.

RANDOLPH

Terzo portiere degli Hammers.

MARTIN DAV

35 anni, studia già da preparatore dei portieri.

DIFENSORI:

 

CRESSWELL

Terzino dal piede liftato. Temibilissimo sui calci da fermo o con cross taglienti dalla fascia sinistra del campo. Lo scorso anno 8 assist e zero goal per lui. Goal che quest'anno ha già realizzato. Classico nome che non tutti conoscono ma dal rendimento sicuro.

DAWSON

Centrale difensivo forte di testa, sia in fase difensiva che in area avversaria. Lo scorso anno è stato autore di una grande stagione e per questo la società ha deciso di riscattarlo. Per lui alcuni salvataggi sulla linea, da vero fenomeno e tre goal. Tuttavia la concorrenza è tanta e potrebbe non giocarle tutte. Meglio coprirsi.

OGBONNA

L'italiano è ormai un leader di questo West Ham. Superate tutte le beghe fisiche, il centrale riesce a regalare prestazioni di livello. Fisico e carisma al servizio della squadra ed anche tre goal per lui, che fanno sempre piacere a noi fantallenatori.

ZOUMA

Con l'arrivo di Tuchel il difensore ha perso il posto da titolare. Difensore forte fisicamente e dalla grande stazza, così come piacciono a Moyes. Da capire se riuscirà a prendere il posto ai titolari o se sarà solo una importante riserva. Occhio, il ragazzo ha  il goal facile.

COUFAL

Come Cresswell il ceco spinge e convince su tutta la fascia destra. Conquistato il posto a suon di ottime prestazioni e di assist (7 lo scorso anno per lui) altro uomo dal minimo costo e dal massimo rendimento.

DIOP

Forse una delle poche note stonate di questo West Ham. Brutto dirlo ma la squadra ha iniziato a girare al meglio quando lui è uscito dal campo. Lunghe leve, pericoloso in area avversaria, sa fare parecchi danni anche nella propria. Sembrava dovesse essere un giocatore dal futuro roseo, invece abbiamo già perso le speranze. Delusione.

FREDERICKS

Terzino destro affidabile, in caso di indisponibiltà di Coufal sarà lui il titolare della fascia destra. Acquistarlo? Noi non lo faremmo.

MASUAKU

Tanti problemi per lui. L'infortunio al ginocchio, l'operazione e la riabilitazione. Tornato in squadra non ha ancora ritrovato il ritmo di un tempo. Cresswell in quella zona del campo ha ben figurato e difficilmente il franco-congolese riuscirà a rubargli il posto da titolare.

JOHNSON

Se ti chiami Ben e di cognome fai Johnson non puoi essere uno che corre veloce sulle fasce. Destra e sinistra. Opzione per Moyes in caso di bisogno, non per noi.

REID

Qualche infortunio di troppo, alcuni anni in prestito e adesso il gigante neozelandese è tornato nella squadra che ne detiene il cartellino. Per lui tuttavia prevediamo una partenza invernale.

CENTROCAMPISTI:

 

FORNALS

Dopo annate complicate, il talento spagnolo è tornato ad essere quel gran giocatore ammirato al Villarreal. Classe immensa, ottimo tiro e visione di gioco, un trequartista che ha bisogno di fiducia e, una volta ottenuta, diventa un autentico fattore. Lo scorso anno 5 reti per lui, quest'anno già a quota due. Prendetelo, è il suo anno.

SOUCEK

Il ceco è un centrocampista di spessore. Difende, copre, si inserisce, attacca e segna. Per lui 10 reti lo scorso anno, un numero spaventoso se pensiamo che stiamo parlando di un incontrista. Un vero demonio in area di rigore avversaria, stacco perentorio e palla in rete. Nel Mantra difficilmente troverete una M di questo calibro. Top di lista. 

RICE

Il ragazzo gioca da veterano da ormai cinque stagioni. Incredibile pensare che la sua carta d'identità dica che il ragazzo ha appena 22 anni. Uno dei prospetti più forti in quel ruolo, Declan imposta, recupera, affonda e fa girare la squadra al meglio. Ormai una colonna della sua Nazionale, per chi come noi lo ha visto crescere non può che essere una soddisfazione immensa. Con lui troverete prestazioni e voti da urlo anche senza l'apporto di bonus. Che giocatore Declan Rice!

VLASIC

Su di lui si erano mosse tante squadre blasonate, ma alla fine il genio di Spalato è arrivato nella casa delle bolle. Trequartista dal dribbling secco, ottimo tiro, destro e sinistro, in madre patria ha sfornato goal e giocate da campione. Arrivato al West Ham potrà essere impiegato su tutta la trequarti offensiva. Lo scorso anno 11 reti per lui, 23 in due stagioni. Se dovesse ambientarsi con facilità potrebbe essere il nuovo che avanza.

LANZINI

Il 10 argentino non si è più ripreso da quell'infortunio che lo ha messo ko nel momento migliore della sua carriera. Resta un calciatore importante,  con doti tecniche di livello, ma in questo West Ham rimane una semplice alternativa.

KRAL

Il West Ham non vuole lasciare nulla al caso e così completa il reparto con questo mediano classe 98 arrivato in prestito dallo Spartak Mosca. Mediano davanti alla difesa, sarà una alternativa ai due mediani Rice e Soucek. A noi non fa impazzire.

NOBLE

Il capitano, faro e bandiera si appresta a vivere la sua ennesima stagione con la maglia degli Hammers. Le sue presenze sono ormai sporadiche, ma rimane un calciatore di cui avremo sempre bisogno.

ATTACCANTI:

 

ANTONIO

Antonio on fire. Un ragazzo generoso che fino a tre anni fa veniva impiegato da esterno d'attacco, abile nel saltare l'uomo ma lontano dalla porta. Poi la svolta, l'infortunio di Yarmolenko, la scarsa verve di Haller ed ecco che Michail si trasforma in un centravanti di razza. Veloce, potente, preciso sotto porta, sa reggere da solo l'attacco degli Hammers e aprire gli spazi per i compagni che giungono da dietro. Lo scorso anno 10 reti per lui, quest'anno è già a quota 4, diventando il calciatore con più goal nella storia del West Ham, superando un certo Paolo Di Canio. Prenderlo come terza scelta potrebbe farvi svoltare la stagione.

BOWEN

Rapido, piccolino, scattante, un folletto imprendibile. Jarrod rappresenta quell'imprevedibilità che può sempre sparigliare le carte, in qualsiasi momento della partita. Lo scorso anno 8 reti e 5 assist per lui. Sappiamo che in giro si trova di meglio, ma come ultimo slot sarebbe un lusso.

BENRAHMA

Dopo sei mesi di assestamento l'algerino sembra aver iniziato la stagione con il piglio giusto e la fame di chi vuol vincere. Grande tecnica, testa alta e piedi fatati. Due reti e due assist in 4 giornate. La concorrenza è tanta ma se dovesse continuare così potrebbe blindare il posto da titolare sia nel West Ham che nella nostra rosa.

YARMOLENKO

Da attaccante ad esterno offensivo. L'ucraino si è allontanato dalla porta. Una scelta inevitabile visto che in passato Andriy ha dimostrato di essere tutt'altro che freddo sotto porta. Grande corsa e fisicità, superati i problemi fisici Moyes sfrutta le sue caratteristiche a gara in corso. 8 reti per lui lo scorso anno, ma a noi continua a non convincere.

Scommessa

NIKOLA VLASIC
Il ragazzo era oggetto di tante offerte, anche da club importanti e un motivo ci sarà. Un centrocampista offensivo che sa colpire come un vero attaccante. Negli schemi di Moyes potrebbe subito trovarsi a meraviglia e regalarci una annata speciale.

Antiscommessa

ISSA DIOP

Il centrale è sempre stato oggetto di aste importanti grazie alla sua propensione al goal. Un fiuto che non ha perso quando si ritrova in area avversaria per sfruttare le palle inattive. Tuttavia anche mettendola dentro sporadicamente, rischia tra strafalcioni difensivi, cartellini o sciagurati autogoal di vanificare quanto di buono fatto. La titolarità è bella che andata e a noi non rimane che guardare altrove.