SHARE

Takehiro Tomiyasu, Bologna. Consigli Fantacalcio: perché comprarlo... e perché no

CAMBIA LA SERIE A: LA PRESENTAZIONE DI OGNI ACQUISTO, LA SUA STORIA, LA FANTASCHEDA, LE STATISTICHE ED I FANTACONSIGLI INDISPENSABILI IN SEDE D'ASTA


|

CHI È TAKEHIRO TOMIYASU

Takehiro Tomiyasu nasce a Fukuoka, in Giappone, il 5 Novembre 1998 e muove i primi passi calcistici fra le fila dei Mikku Kickers e dei Sanchiku Kickers. A soli 11 anni è già chiaro che sarà il calcio la professione della sua vita, visto che entra a far parte del settore giovanile dell’Avispa Fukuoka, squadra che lo fa esordire fra i professionisti in un match di coppa Giapponese nel 2015. Dopo due anni passati a farsi le ossa in patria, Tomiyasu decide coraggiosamente di prendere la via dell'Europa per accelerare il suo percorso di crescita: per lui si aprono le porte del campionato belga, con il Sint-Truiden che decide di dargli un'occasione nonostante la giovanissima età ed il campionato di provenienza. Altri due anni, con prestazioni di livello via via crescente, ed ecco che Sabatini ed il Bologna piazzano la stoccata (tramite un assegno di circa 7 milioni di euro) per portarlo in Italia, paese dall'importante tradizione calcistica in cui Tomiyasu potrà specializzarsi ancora di più nella nobile arte del centrale difensivo. Il giovane ragazzone giapponese è anche un membro in pianta stabile della sua Nazionale, con la quale ha recentemente disputato la Coppa America e la Coppa d'Asia.

IL RUOLO - Tomiyasu è principalmente un difensore centrale, ma ha giocato spesso da centrocampista con compiti difensivi, anche se nelle ultime due stagioni sono state sempre di meno le sue comparse nella zona centrale del campo. Nelle ultime settimane Mihajlovic lo sta provando anche da (finto) terzino destro, posizione in cui Tomiyasu potrebbe ritagliarsi uno spazietto (soprattutto se Mbaye dovesse piombare nuovamente in un periodo di crisi d'identità) in partite che richiedono maggiore applicazione difensiva. 

PERCHE' PRENDERLO AL FANTACALCIO - Le caratteristiche tecniche di Tomiyasu lo rendono a tutti gli effetti un difensore Next Gen, viste le doti fisiche notevoli (è alto 188 centimetri ma si muove con una leggerezza ed una rapidità propria di calciatori ben più bassi) abbinate ad una buona capacità di lettura degli spazi e della posizione dei compagni. Tomiyasu è praticamente ambidestro ed è molto efficace nel trovare le giuste linee di passaggio per far partire la manovra dalle retrovie, caratteristica che potrebbe fargli trovare spazio fra i titolari prima del previsto. Molto sicuro nell'anticipo ed anche sulle palle alte, è altamente consigliabile prenderlo in coppia con almeno un altro centrale del Bologna (Danilo e Denswil i due nomi caldi), soprattutto se siete amanti delle scommesse e vi hanno sempre intrigato i giocatori provenienti dal Sol Levante. La sua duttilità tattica potrebbe tornare utile nel corso di una stagione lunga e complessa come è quella che di solito attende le medio-piccole della Serie A.

... E PERCHE' NO - Nonostante la stazza e l'atletismo siano importanti, Tomiyasu non ha ancora sviluppato l'intelligenza tattica necessaria a marcare attaccanti di grandissimo livello (le sue letture in anticipo sono sì buone ma molto spesso approssimative nell'esecuzione), ed è per questo che sarà necessario un periodo di ambientamento più o meno lungo prima di vederlo in azione con una buona costanza di rendimento. Il rischio è che giocatori ben più esperti come Danilo e Denswil, che al momento dovrebbero essere i due centrali titolari, gli possano chiudere in maniera semi-permanente le porte lasciando ben pochi minuti a disposizione del giovane centrale giapponese. Ecco perchè in ottica fantacalcistica non è lecito aspettarsi moltissimo, soprattutto perchè si sta parlando comunque di un ragazzo classe 1998 alle prese col suo primo campionato di alto livello in carriera. Come detto, in leghe numerose potete puntarci in coppia con un altro centrale felsineo, ma ricordatevi che stiamo parlando di un giocatore che gravita attorno all'ottavo slot.

STATISTICHE - Nonostante abbia appena 21 anni Tomiyasu ha già giocato 97 partite fra i professionisti per quanto riguarda i soli club, oltre ad una quindicina di presenze con la maglia della Nazionale nipponica. Non sembra essere un difensore dotato di un grandissimo senso del gol (appena 2 in carriera, arrivati peraltro nelle ultime due stagioni), ma è decisamente molto attento dal punto di vista disciplinare, visto che si è fatto ammonire solo 10 volte in carriera ed ha rimediato un solo cartellino rosso, arrivato per somma di gialli tre stagioni or sono. 

LA FANTASCHEDA

VALORE ASSOLUTO DEL CALCIATORE: 2/5

VALORE FANTACALCISTICO DELL'ACQUISTO: 2/5

CONTINUITA': 2.5/5

POTENZIALE TITOLARITA': 2/5

RESISTENZA AGLI INFORTUNI: 4/5

TENDENZA AL BONUS IN PROPORZIONE AL RUOLO: 1.5/5


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!