SHARE

Giannelli Imbula, Lecce. Consigli Fantacalcio: perché comprarlo... e perché no

CAMBIA LA SERIE A: LA PRESENTAZIONE DI OGNI ACQUISTO, LA FANTASCHEDA, LE STATISTICHE ED I FANTACONSIGLI INDISPENSABILI IN SEDE D'ASTA


|

CHI È GIANNELLI IMBULA

Gilbert Imbula Wanga, meglio conosciuto come Giannelli Imbula, fa parte della categoria "giocatori di talento perduti strada facendo". Classe 1992, nato in Francia e con cittadinanza congolese, da giovanissimo gira per parecchi settori giovanili tra cui quello del Paris Saint-Germain. A 15 anni si accasa al Guingamp e qui fa il salto nel calcio dei grandi, esordendo in prima squadra ad appena 17 anni. Quattro stagioni nelle serie inferiori transalpine sono più che sufficienti per attirare su di lui le attenzioni delle big: a portarselo a casa è l'Olympique de Marseille. Due stagioni tra molti alti e qualche basso ed ecco che nell'estate 2015 Imbula diventa protagonista del mercato: se lo contendono Inter e Milan ma alla fine va al Porto. Ed è una scelta che si rivela sbagliata perché da lì comincia una fase discendente. Con i dragoni gioca sempre meno e dopo sei mesi viene ceduto allo Stoke City dove non lega con l'allenatore Mark Hughes e neanche con i suoi successori, tanto da iniziare un giro di prestiti prima al Tolosa poi al Rayo Vallecano infine al Lecce.
Nonostante il pressing della federazione congolese, a lungo Imbula ha rifiutato la convocazione del paese dei suoi genitori puntando le sue fiches sulla nazionale francese ma senza successo (pur dopo qualche partita con le giovanili). Dopo un lungo corteggiamento alla fine ha ceduto e nello scorso giugno era stato inserito nei pre convocati della Repubblica Democratica del Congo per la Coppa d'Africa ma la procedura per regolarizzare la sua posizione non si è risolta in tempo per il torneo.

IL RUOLO - Mancino naturale, Imbula è un mediano molto fisico abile a giostrare davanti alla difesa sia in un reparto a 2 che a 3. Nel 4-3-1-2 del Lecce di Liverani potrà giocare sia come perno centrale che all'occorrenza come mediano di sinistra.

PERCHÈ COMPRARLO AL FANTACALCIO - Vi mancano un paio di centrocampisti per completare la rosa e avete bisogno di qualche titolare? Imbula è al vostro servizio. Con le sue caratteristiche fisiche e la sua esperienza potrebbe impiegare veramente poco per piazzarsi davanti alla difesa leccese e da lì non togliersi più. A dispetto del ruolo e della fama, non ha il cartellino giallo facile per cui potrebbe portare anche pochi malus con sé; in più la sua cartella clinica è quasi immacolata e non guasta come premessa.

... E PERCHÈ NO - Non è certamente giocatore da Fantacalcio il buon Giannelli. Gol e assist non sono la specialità della casa e quindi i bonus facilmente scarseggeranno. inoltre potrebbe anche risentire delle eventuali difficoltà della sua squadra, faticando più del previsto a prendere la sufficienza.

STATISTICHE - 283 partite giocate da professionista per Imbula, la maggioranza delle quali in Ligue 1 complici ovviamente le stagioni disputate con Marsiglia e Tolosa. 11 i gol realizzati, la maggior parte con tiri dalla distanza, e altrettanti gli assist messi a referto dal franco-congolese, che si è visto sventolare per 42 volte il cartellino giallo e una sola volta il rosso, nei quarti di Coppa del Portogallo 2015-2016 contro il Boavista.

LA FANTASCHEDA

VALORE ASSOLUTO DEL CALCIATORE: 2.5/5

VALORE FANTACALCISTICO DELL'ACQUISTO: 2/5

CONTINUITA': 3/5

POTENZIALE TITOLARITA': 3.5/5

RESISTENZA AGLI INFORTUNI: 2/5

TENDENZA AL BONUS IN PROPORZIONE AL RUOLO: 1.5/5


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!