SHARE

Chi sarà il nuovo Asso?

Tutti a caccia di chi può regalare gioie: sì, riparte il Fantacalcio!


|

Era il 27 maggio il lunedì più brutto dell’anno. Quello in cui si sta tre mesi in attesa.. Ma oggi, finalmente è martedì 20 agosto: l’ultima settimana senza campionato l’ultima settimana senza Fantacalcio! Ma mai come in questa stagione (che si preannuncia la più bella degli ultimi 15 anni) sia il calcio che il Fantacalcio regalano incertezze. Tutti cercano di vendere, ma tutti vogliono comprare, migliorare, completare. La Juve deve sfoltire, ma sogna Icardi. L’Inter aspetta una mezzala e due punte (Sanchez e Llorente) e sogna di non vedere più Icardi. Icardi invece di sognare si è dimenticato e ora per fare un dispetto all’Inter, rischia di perdere un anno: ma chi è causa del suo mal pianga se stesso ..

Il Napoli ha cambiato poco e sta completando l’attacco, e pure qui l’ombra di Icardi è presente. Ma è una squadra già molto solida e spettacolare. La prima fila, a tre, è sicuramente questa.

Dietro per il quarto posto, l’ultimo buono per andare in Champions, lottano in tante. Milan e Roma hanno rivoluzionato, Lazio, Atalanta e Torino invece hanno confermato e puntellato. Ma i posti Champions sono quasi certamente in esaurimento e in Europa League tutte non entrano. Una bagarre pazzesca con alle spalle tutte realtà rinforzate. Dal super Cagliari col centrocampo da Champions League, al Genoa di qualità di Andreazzoli. C’è la Fiorentina giovane che vuole stupire, il Sassuolo che gioca benissimo e la Samp che ha sempre il capocannoniere. E le neo-promosse che vogliono stupire, tra chi tratta Chupo-Moting e chi compra Balotelli.

Si ma al Fanta, chi compriamo? Ecco non per fare terrorismo psicologico, ma non è una stagione facile. Meno certezze in classifica meno certezze all’asta. Proprio per questo sarà un anno straordinariamente divertente! Perché i tre mesi più noiosi sono passati: si parte, allacciate le cinture. E tutti a caccia di chi può regalare le gioie che l’anno scorso hanno dato Bruno Alves, Pulgar, Quagliarella, Duvan Zapata. Chi sarà il nuovo Asso nella manica?