SHARE

Fantacalcio e Quality Assist: l'applicazione ai casi salienti del 2018-2019. Video e spiegazioni

una delle novità proposte da fantacalcio.it per il 2019-2020 è l'assist qualitativo. ogni assist 'tradizionale' potrà essere pesato 0-5, 1 e 1.5. ma resta anche l'opzione 'storica' da 1


|

Tra le tante novità che abbiamo annunciato, nelle scorse settimane, relative al Fantacalcio® per il 2019-2020, ce n'è una, assolutamente innovativa, che ha stuzzicato la curiosità dei fantallenatori, alle prese già in questi giorni con l'organizzazione, anche regolamentare, delle proprie leghe della prossima, imminente, stagione.

Parliamo del Quality Assist, un'esclusiva anche editoriale di Fantacalcio.it, che si affiancherà alla fonte "Assist tradizionali" (quelli che sinora si è sempre, storicamente, usato) nelle Leghe Fantacalcio.

L'idea alla base di questa possibilità, lo ricordiamo, è semplice: rendere più o meno premianti i passaggi, proponendo una gamma di valori (low=0.5; medium=1; high=1.5) da assegnare al bonus figlio dell'assist stesso in base a quanto esso incida e sia determinante della realizzazione da parte del marcatore. Ciò che farà la differenza, affinché un assist (che di base vale 1) sia catalogato come da 0.5, 1 o 1.5, sarà dunque non la sua bellezza estetica, o la difficoltà del gesto tecnico, quanto piuttosto il peso specifico che esso avrà nella dinamica del gol. Un gol molto facilitato dal passaggio dell'assistman, quindi, avrà più valore di uno quasi interamente merito del marcatore.

In molti, però, pur avendo letto sia il nostro articolo di presentazione di questo prodotto, ed il regolamento integrale dedicato che identifica caso per caso la valutazione dei diversi assist, ancora non hanno ben chiaro il suo metodo di applicazione. Per questo, ascoltando anche le tante richieste pervenuteci tramite il nostro gruppo Facebook ufficiale, e le pagine Facebook, Instagram e Twitter, ci ha chiesto di essere più chiari, e per questo proveremo, in questo spazio, a proporre alcune diverse tipologie di assist, relative allo scorso campionato, già valutate in vista della prossima.

Prima di addentrarci nell'analisi, ne approfittiamo per ricordarvi quattro punti regolamentari importanti:

A) Il Quality Assist, su Fantacalcio e Leghe Fantacalcio, non è un opzione obbligatoria, ma solo alternativa agli assist come li avete sempre conosciuti (qui potete leggere anche il regolamento assist).

B) Il Quality Assist serve a differenziare solo gli assist, e non i "Non assist". Ergo, un "Non assist tradizionale" non avrà un peso diverso dallo 0 anche se verranno selezionati i Quality Assist.

C) I Quality assist vengono assegnati entro alcuni minuti dalla fine delle partite, e come per gli assist tradizionali verranno spiegati singolarmente ed in uno spazio apposito, su Fantacalcio.it.

D) La valutazione standard del bonus dei Quality Assist (low=0.5; medium=1; high=1.5) è quella consigliata da Fantacalcio.it, ma assolutamente personalizzabile nella propria Lega Fantacalcio.

LOW QUALITY ASSIST - BONUS: 0.5 - ESEMPI

Il bonus Low Quality assist, come da regolamento, si assegna a quelle giocate che procurano al marcatore un vantaggio considerabile come minimo, ovvero quando il marcatore effettua una giocata particolarmente incisiva al fine della realizzazione della marcatura oppure quando la giocata dell'assist man è sì definibile come volontaria e procura un vantaggio al marcatore ma non è considerabile come un passaggio.

Un caso rappresentativo è il +3 di Nainggolan contro la Juventus. In questo caso rientriamo nel punto 4 BIS del regolamento, che individua Passaggio o giocata che consentano una conclusione particolarmente impegnativa per il marcatore a causa della posizione significativamente lontana o defilata dalla porta avversaria del marcatore stesso. Il pallone che gli serve Politano, seppur virtuoso e preciso, è infinitamente meno utile, nella dinamica del gol, rispetto al tiro, potente e dettagliato, del Ninja, che quindi va a "sottrarre" merito al bonus del compagno. A Politano, quindi, verrebbe concesso un low quality assist, da 0.5.

Altra casistica rappresentativa, come da regolamento, è il Passaggio per marcatore che, con difesa avversaria schierata, riceva il pallone lontano dalla porta e arrivi fino al tiro senza che i difensori avversari lo affrontino. In Bologna-Napoli Dzemaili riceve palla da Santander nel cerchio di centrocampo. Lo svizzero prende palla, avanza, e sostanzialmente si crea da sé lo spazio per trovare il tiro, senza che venga neanche affrontato. La cavalcata, in ogni caso, resta protetta dallo schermo dei difensori. Molti di più i suoi meriti, rispetto a quelli di Santander: quest'ultimo, però, ha ricevuto un assist 'tradizionale' (da 1), mentre con i Quality Assist riceverebbe solo un low quality assist, da 0.5.

E' completamente diversa, ma porta al medesimo risultato, l'azione che porta al gol di Parolo in Lazio-Atalanta. Un campanile in area cerca di essere smorzato da Caicedo, che finisce per servire Parolo. In questo caso trattasi comunque di tocco atto a proseguire l'azione (tant'è che, in ambito 'assist tradizionali', fu assegnato assist in virtù del punto 3A del regolamento), ma poiché, come da regolamento Quality Assist, di Giocata volontaria, seppur non qualificabile come passaggio, che metta un compagno, in via comunque intenzionale, in condizione di concludere verso la porta avversaria, Caicedo con i Quality Assist si vedrebbe assegnato solo un low quality assist, da 0.5.

MEDIUM QUALITY ASSIST - BONUS: 1- ESEMPI

Il bonus Medium Quality assist, come da regolamento, si assegna a quei passaggi che procurano un vantaggio decisivo al marcatore ma senza metterlo nelle condizioni di concludere facilmente e senza alcuna opposizione avversaria.

Il gol di Pavoletti in Cagliari-Lazio è ben rappresentativo degli assist medium, ovvero un lancio centrale per un colpo di testa, tendenzialmente in area, identificabile al punto 5BIS del regolamento Quality Assist come un Passaggio con invito al tiro del marcatore, messo così nella condizione di concludere con relativa facilità verso la porta con una traiettoria coperta o semi-coperta a causa dei difendenti avversari. In tal caso, i meriti di chi crossa e di chi realizza sono sostanzialmente ritenuti pari, per cui sia l'assist tradizionale, che il Quality Assist (Medium), sarebbero da 1.

Si è ritenuto di far rientrare nella categoria Medium Quality Assist anche i casi di passaggio in area per tiro con traiettoria coperta. Per fare due esempi, il gol di Calhanoglu in Spal-Milan, ma anche quello di Berardi in Fiorentina-Sassuolo. In ambo i casi chi conclude ha lo specchio ancora coperto dinanzi a sé, e deve comunque concludere in maniera precisa e puntuale, per trovare la rete. Il regolamento li identifica come appoggi in posizione libera ma defilata, che consente al marcatore di concludere con relativa facilità verso la porta. Anche in questi casi, sia l'assist tradizionale, che il Quality Assist (Medium), sarebbero da 1. 

Molto interessante notare la differenza tra il gol di Simeone in Spal-Fiorentina, e quello di Dzemaili. Veretout in tal caso lancia il Cholito, che come Blerim si fa metà campo palla al piede, ma in tal caso in campo aperto, ed a difesa non schierata. Il fatto che la fuga del 9 viola sia in solitaria, e che gli consenta di concludere con la porta sostanzialmente aperta, fa sì che, con un Quality Assist di Santander di tipo Low, da 0.5, in questo caso si sarebbe assegnato un Medium Quality Assist da 1. A regolamento trattasi di appoggio per avanzata in campo aperto, come nel caso in cui un calciatore riceva palla davanti all’ultimo difendente prima del portiere e arrivi al tiro, indipendentemente dai metri percorsi.

HIGH QUALITY ASSIST - BONUS: 1.5 - ESEMPI

Il bonus High Quality assist, come da regolamento, si assegna a quei passaggi che procurano al giocatore che va in gol un vantaggio massimo, vale a dire quando è messo nelle migliori condizioni possibili per concludere senza alcuna opposizione avversaria e senza che siano necessarie altre giocate decisive o particolare precisione nel concludere a rete e che procuri un vantaggio maggiormente incisivo rispetto al Medium Quality assist.

In Roma-Parma il pareggio dell'ex Gervinho è figlio di una grande intuizione di Machin: il suo è un filtrante preciso al millimetro, che libera il compagno solo davanti al portiere, in un'eccellente posizione per concludere. Il regolamento lo identifica come un passaggio che superi e metta fuori causa l'intervento dei difendenti avversari e che permetta al marcatore di andare a segno appoggiando con relativa semplicità il pallone in rete. Ovviamente, trattasi di un chiaro High Quality Assist da 1.5 punti.

A proposito di gol dell'ex, altro High Quality Assist riscontrato in occasione del +3 di Zapata in Napoli-Atalanta. Hateboer va sul fondo, crossa rasoterra, e mette in condizione il compagno di segnare da un metro, in evidente posizione di vantaggio. Per il regolamento, si rientra nei cross oppure torre che mettano fuori causa l'intervento dei difendenti avversari e permettano al marcatore di appoggiare al volo e/o di testa con relativa semplicità il pallone in rete. Ovviamente, ciò che ha fatto Hateboer per Zapata è inestimabile, vista la facilità della conclusione, quindi trattasi di un lampante High Quality Assist da 1.5.

Ovviamente l'High Quality Assist può essere anche realizzato di testa, per un gol di testa. E' il caso di Pisacane per Pavoletti in Cagliari - Udinese: anche stavolta è una torre che mette fuori causa l'intervento dei difendenti avversari e permette al marcatore di appoggiare al volo e/o di testa con relativa semplicità il pallone in rete, e può essere assegnato un High Quality Assist da 1.5. 

Questi erano tre esempi per ognuno dei tre livelli identificati in questa nuova categoria di assist. Le dinamiche di gioco, però, sono infinite, per cui man mano scoprirete nuove casistiche e associazioni al livello individuato dal regolamento, che però già adesso identifica ogni famiglia di giocate, utili all'assegnazione. 

La palla, quindi, adesso passa a voi: quale assist userete nella vostra Lega Fantacalcio 2019-2020, quello 'tradizionale' o il 'Quality Assist'?