Schierabilità alta

Meret: torna titolare, potrebbe vivere un pomeriggio piuttosto tranquillo.

Schierabilità medio-alta

Pau Lopez: un minimo rischio di malus c'è, ma dopo i 4 di Sassuolo la fase difensiva sarà più accorta.

Sirigu: il cambio di allenatore e un Toro a caccia di riscatto lo pongono tra le scelte migliori.

Szczesny: il Verona prende pochi gol ma ne realizza quasi col contagocce.

Berisha: gara da non fallire per la Spal, raddoppiate le energie e le attenzioni in difesa.

Joronen: come Berisha, si gioca molto contro una squadra che non segna a ripetizione.

Cragno: Cagliari in crescita, l'attacco del Genoa è altalenante.

Strakosha: Parma spuntato in attacco, gara che comunque nasconde non poche insidie.

Padelli: non sarà Handanovic, ma ha davanti a sé una difesa super-affidabile anche per il derby.

Schierabilità medio-bassa

Dragowski: contro il miglior attacco del campionato è sempre un azzardo.

Gollini: la Fiorentina già in Coppa Italia ha saputo far male, occhio.

Audero: dopo i 4 gol di Napoli, contro un Toro ferito e un Belotti affamato, lo teniamo fuori.

Silvestri: ottimo portiere e gran rendimento casalingo, ma se la Juve è in giornata sono guai.

Consigli: attenzione a questa Spal a caccia di punti pesanti, potrebbe patire più del previsto.

Musso: ottimi voti di base, ma c'è lo spauracchio Balotelli e non solo con cui fare i conti.  

Perin: il Genoa non ha affatto risolto i problemi in difesa, peraltro senza Romero col Cagliari è dura.

Radu: il Parma in casa è tosto, ma la Lazio gira a meraviglia anche davanti al netto del Verona.

Donnarumma: non ci sarà Lautaro, ma Lukaku e Sanchez non formano una coppia di Serie B...

Schierabilità bassa

Skorupski: contro una Roma ferita, meglio evitare.

Vigorito: il Napoli è in gran forma, dopo i 4 gol a Genova punta a ripetersi in casa.