SHARE

Razzismo negli stadi, Vieira: "Non succede solo in Italia, ma in tutto il mondo"

"Bisogna fare qualcosa per cambiare, io mi sento europeo e italiano"


|

Il centrocampista della Sampdoria Ronaldo Vieira ha commentato la sua stagione in blucerchiato ai microfoni di Sky Sport, soffermandosi anche sul tema razzismo: "Sto lavorando bene, avevo detto che in quest'anno vorrei sempre giocare. Devo dire che tutta la squadra sta lavorando bene".

Caso razzismo, parla Vieira

"Io protagonista del primo coro razzista della stagione? All'inizio non avevo sentito niente, ho sentito i 'buuu' ma non pensavo che fosse per questo: credevo che i tifosi avversari volessero distrarmi. Poi ho sentito altro. Non devo dire niente, non succede solo in Italia ma in tutto il mondo. Bisogna fare qualcosa per cambiare le cose: noi giochiamo a calcio e io mi sento sia europeo che italiano, Anche la Roma sapeva che non erano tutti i tifosi ma 3-4 che sono cresciuti in modo diverso da tutti noi".