SHARE

Le “rose da 25” delle big di Serie A: la situazione attuale

LAZIO E NAPOLI IN OVERBOOKING, NESSUN PROBLEMA PER MILAN E ROMA


|

Come ormai consuetudine le squadre di Serie A devono fare i conti con il vincolo che prevede la cosiddetta limitazione della rosa a 25 giocatori decisa dalla FIGC. Scrivo “cosiddetta” perché in realtà non è proprio così… La normativa prevede infatti l’iscrizione illimitata nella rosa di tutti i giocatori “Under 22”, definiti come coloro i quali sono nati dall’1 gennaio 1997 in poi. 

Come ormai è noto, la regola prevede due ulteriori vincoli ispirati al regolamento già in vigore da anni per le coppe europee. Il primo prevede che di questi venticinque almeno 8 siano “calciatori formati in Italia” (quindi appartenenti al vivaio nazionale) e la seconda che di questi otto almeno 4 siano “calciatori formati nel club” (ovvero appartenenti al vivaio della società). Cosa si intende con “calciatori formati in Italia” e “calciatori formati nel club”? Sono tutti quei calciatori che, indipendentemente dalla nazione di nascita, sono stati tesserati a titolo definitivo (anche se poi ceduti in prestito) per almeno tre stagioni complete in Italia (o nel club) fra la stagione in cui hanno compiuto 15 anni e la stagione in cui ne hanno compiuti 21.

Esempi già fatti nel passato in quanto esplicativi dei vari casi possibili: Dybala è un calciatore formato in Italia perché ha giocato tre stagioni nel Palermo, compresa l’ultima nella quale ha compiuto 21 anni. Borini non è un calciatore formato in Italia pur essendo convocabile nella nazionale italiana avendo disputato quattro anni su sei fuori dal nostro paese fra i 15 e i 21 anni, a differenza del belga Nainggolan che invece è cresciuto in Italia.

Per avere una visione chiara della situazione delle 6 big (Juventus, Roma, Lazio, Napoli, Inter e Milan), con l'aggiunta quest'anno dell'Atalanta a seguito della qualificazione in Champions League, ho preparato una tabella divisa in tre sezioni con i giocatori inseriti in ognuna di esse seguendo l’ordine alfabetico:

- La prima parte è dedicata agli “Under 22”: iscrivibili senza alcun limite

- La seconda è dedicata ai giocatori del “Vivaio”: la parte azzurrina è un escamotage grafico per indicare gli otto posti che devono essere occupati da questa categoria di giocatori ed è divisa in due parti a indicare il numero minimo di calciatori che devono provenire dal vivaio del club (segnalati in grassetto). Ovviamente essendo i calciatori inseriti in ordine alfabetico gli esuberi non sono necessariamente gli ultimi della lista. Da notare che “almeno 8” significa che non c’è divieto di iscriverne più di 8, ma se se ne vogliono iscrivere in numero maggiore gli eccedenti andranno a occupare uno o più posti dedicati alla categoria “Altri giocatori”. Inoltre è da ricordare che non c'è nemmeno l'obbligo di occupare tutti e 8 i posti dedicati ai giocatori del vivaio: si possono lasciare posti vuoti che non possono però essere sostituiti con giocatori non facenti parte di questa categoria.

- La terza parte è dedicata appunto agli “Altri giocatori”: dati gli 8 posti dedicati al vivaio, in questa sezione si possono iscrivere al massimo 17 giocatori. Anche qui viene utilizzato l’escamotage grafico di segnalare in azzurrino i posti disponibili e in grigio gli eventuali posti in esubero (sempre ricordando che la classificazione è in ordine alfabetico quindi potete decidere autonomamente quali per voi siano i giocatori sacrificabili). Per alcune squadre noterete l’inserimento della voce “Vivaio”, che non rappresenta altro che gli esuberi numerici della categoria “Vivaio” che vanno quindi a completare il numero dei giocatori eleggibili per la lista “Altri giocatori”.

+

Analizziamo in breve la situazione delle sette squadre, inserite in tabella nell'ordine di classifica dello scorso campionato.

Per il campionato della Serie A la Juventus al momento ha pochi problemi, visto che l'unico esubero è ovviamente rappresentato dal "quarto portiere" Perin che è destinato a lasciare Torino.  I bianconeri sono carenti nei giocatori provenienti dal proprio vivaio (solo Pinsoglio e Rugani, con quest'ultimo che lo è solo per l'Italia ma non per l'Uefa visto il diverso regolamento in vigore in Champions League), ma in Serie A riescono a compensare questa mancanza con cinque Under 22 di "peso", fra i quali abbiamo inserito anche de Ligt il cui arrivo dovrebbe essere ufficializzato a breve. Se si dovesse valutare la situazione della Juventus pensando solo al campionato si dovrebbe quindi concludere che c'è ampio spazio per nuovi acquisti, visto che diversi giocatori in rosa sono sulla lista di partenza. In realtà i campioni d'Italia dovranno tenere conto anche delle limitazioni europee, visto che in Champions League potranno schierare solo 21 giocatori più Pinsoglio (vivaio) e Kean (iscrivibile in Lista B e che per questo motivo ha buone chance di rimanere in rosa nonostante le voci di mercato). Dovranno perciò fare il resto della campagna acquisti evitando di ritrovarsi nella complicata situazione di mettere fuori lista nella competizione europea un giocatore pagato molto o di alto livello. 

Notevole overbooking per il Napoli che a oggi ha ben sei esuberi, ma nella tabella sono numerosi i calciatori che stanno cercando una sistemazione perciò alla lunga il Napoli non farà fatica a trovare spazio per i nuovi acquisti. Il club però deve iniziare a lavorare bene sul fronte delle uscite per non ritrovarsi a fine agosto con un parco giocatori troppo ampio. La "pecca" dei partenopei al momento è il basso numero di Under 22 (solo Meret e Leandrinho) al quale però si dovrebbe aggiungere presto il 19enne Elmas.

Numericamente ampia anche la rosa dell'Atalanta. Oltre a presentare tre giocatori in esubero, la Dea ha anche una nutrita schiera di Under 22 e dovrebbe a breve aggiungere alla propria rosa l'ucraino Malinovskyi. E' probabile che per rientrare nei regolamento della Lega di Serie A partano alcuni giocatori facenti parte del vivaio italiano oltre a Cornelius, vicino al Parma.

Due giocatori di troppo per l'Inter. Considerando la situazione di Icardi e Nainggolan è probabile che in partenza ci siano almeno loro due, ma dovranno andare via altri giocatori per far spazio quantomeno ai due attaccanti voluti da Conte. Miranda e Joao Mario sono i principali candidati alla partenza, mentre è da notare la presenza fra gli Under 22 di giocatori importanti quali Lautaro Martinez e Barella, ai quali si aggiungerà anche Bastoni se, come sembra, dovesse rimanere alla fine del mercato.

Ridotta all'osso la rosa del Milan dopo l'uscita di numerosi giocatori in scadenza di contratto. Come per la Juventus sono solo due i giocatori iscrivibili come vivaio del club (Calabria e A. Donnarumma), però è particolarmente importante il gruppetto degli Under 22 nei quali troviamo tre titolari (G. Donnarumma, Theo Hernandez e Paquetà) oltre a Cutrone. Anche Bennacer, se dovesse essere ufficializzato, potrà essere inserito fra i giovani essendo un '97, quindi i rossoneri non si dovranno preoccupare di fare spazio in rosa prima di acquistare eventuali altri nuovi giocatori. 

Amplissimo spazio anche nelle fila della Roma, che però più del Milan è numericamente coperta come giocatori del vivaio del club e Under 22 (fra i quali spiccano Diawara, Kluivert, Under e Zaniolo). Come per il Milan sono tre i posti ancora disponibili senza dover cedere nessuno e quindi i prossimi acquisti della Roma potranno essere fatti senza fare troppo caso alle limitazioni regolamentari sulla rosa. 

Chiudiamo con la Lazio che al momento presenta un esercito di calciatori in rosa, con ben 7 esuberi e 8 Under 22. E' abbastanza evidente che, ammesso e non concesso che Lotito voglia fare altri colpi in entrata da qui a fine mercato, sia assolutamente necessario pensare prima alle cessioni.


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!