SHARE

FANTARACCONTI - 4 autogol, 4 espulsioni e solo 2 attaccanti a disposizione. Che stagione...

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO I VOSTRI FANTARACCONTI: QUESTA È LA VOLTA DI...


|

Salve a tutti, mi chiamo Federico e sono stato convinto ad inviare una mail a seguito di uno sconsolato racconto di un mio collega di qualche giorno fa. Quest’anno sto subendo una mortificazione fantacalcistica dietro l’altra e ogni tanto mi rammarico di non avere un allenatore in seconda con cui condividere le mie miserie.

Faccio parte di una lega a 10 partecipanti che ha l’abitudine di fare l’asta del fantacalcio il giorno prima dell’inizio del campionato. Nella mia breve ma intensa carriera non ho mai avuto la chance di godere di particolari soddisfazioni fantacalcistiche in termini di classifica, però quest’anno mi sentivo realmente armato di conoscenze figlie di giorni e giorni trascorsi a studiare la mia rosa.

Decido di partire da un movente che avrebbe guidato la mia intera asta: un attacco composto dal maggior numero di punte centrali italiane possibile, in vista dell’europeo.

Al termine dell’asta sentivo davvero in tasca la garanzia del podio, ma presto detto, inizia il campionato e il mio Pavoloso si rompe il crociato dopo 43’ di gioco (l’erculeo Maran “per Pavoletti non sembra nulla di grave” ). Male, non avendo aste fino a metà stagione lo avrei dovuto tenere fino a Gennaio perdendo il mio secondo attaccante su cui all’epoca investii 90 fantamilioni su 500. Durante la stagione mi capita di subire (non credevo fosse possibile) 4 autogol in 11 partite rispettivamente di Murru, Palomino, Pasalic e Belotti e 4 espulsioni in altrettante gare di Murillo, Leiva, Ilicic (dato via ora per Simeone) e Malinovskyi.

Attualmente possiedo 2 attaccanti per le restanti partite del girone d’andata poiché gli altri 4 si sono rotti oserei dire in maniera compromettente per quest’anno fantacalcistico:

  • Belotti
  • Simeone
  • Kouamè
  • Pavoletti
  • Defrel
  • Santander.

A questo punto l’asta di gennaio rimane una luce fioca nella mia notte e forse l’unica occasione per ridare vigore al mio corpo affranto.

La mia posizione in classifica non è del tutto compromessa, spero in cuor mio che Suso si risollevi visto e considerato che su di lui ho investito un valore credo equiparabile a quello del mio gatto. Come potrete notare, il nome della mia squadra è Wagnerhampton (dal nome del ridente quartiere a Milano).

Federico - La mia Lega Fantacalcio