SHARE

Italia, Bonucci: "Avevamo paura, ma va dato merito a Mancini. Io unico della Juventus? A volte anche in bianconero..."

Il difensore azzurro ha parlato alla vigilia della sfida con la Grecia


|

Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della gara contro la Grecia, Leonardo Bonucci ha parlato del match che attende l'Italia; il difensore della Nazionale e della Juventus si è soffermato anche sul suo numero di presenze con la maglia azzurra: "Contro la Grecia giocherò la novantaduesima gara e per raggiungere le 100 presenze dovrò giocare l'Europeo, ma a prescindere dai traguardi personali vogliamo regalare una grande partita e una vittoria al pubblico, raggiungere la qualificazione con così largo anticipo sarebbe emozionante".

Attorno alla squadra c'è grande entusiasmo: "La Nazionale in questo ultimo anno è stata una sorpresa. Pressiamo alti, abbiamo un nuovo modo di interpretare il calcio. All'inizio avevamo paura perché ci esponevamo alle ripartenze, ma ci abbiamo creduto e va dato merito a Mancini". Domani Bonucci potrebbe essere l'unico giocatore della Juventus in campo: "A volte sono l'unico italiano anche nella Juve. C'è sempre stato un blocco e questo era importante per gestire in maniera più facile le competizioni con la Nazionale, ma anche questo gruppo è affiatato e consolidato, ci troviamo a meraviglia giorno dopo giorno".