SHARE

Fantacalcio, occhio alle sorprese! La Top 11 di chi può stupire nell'8^ giornata

I CONSIGLI DI FANTACALCIO.IT PER IL PROSSIMO TURNO DI CAMPIONATO


|

Non soltanto i top: al Fantacalcio, spesso e volentieri, a fare la differenza sono le sorprese. I classici giocatori che non ti aspetti, ma che alla fine puntualmente si mettono in mostra per bonus inattesi. "Inattesi", perché provenienti da squadre di medio-bassa classifica. "Inattesi", perché magari non vivono uno stato di forma positivo e non incidono al Fantacalcio da un periodo più o meno lungo.

FANTACALCIO, LA TOP 11 DELLE SORPRESE - Ecco dunque undici possibili sorprese nell'8^ giornata.

SEPE - Il Parma si comporta bene soprattutto in casa, cosa che non si può dire dell'attacco del Genoa in trasferta nelle ultime uscite.

CEPPITELLI - La doppietta di Parma potrebbe non essere un episodio isolato: la difesa della Spal può soffrire la sua elevazione sui calci da fermo.

CONTI - Ennesima chance in arrivo al posto di Calabria: saprà sfruttarla? Stavolta un penny noi lo punteremmo.

CISTANA - Tra le più piacevoli note del Brescia, ricordate il +3 col Bologna? Potrebbe ripetersi contro la Fiorentina: pensateci.

GAGLIARDINI - Occasione al posto dell'acciaccato Sensi, attenzione alla sua fanta-media e ai bonus regalati negli ultimi mesi: il Sassuolo è avvisato.

YOUNES - L'esterno ex Ajax scalpita da settimane ormai, Ancelotti gli darà una maglia dal 1'? In ogni caso, stuzzica non poco.

ROMULO - Ottimo impatto sugli schemi offensivi del Brescia, alle spalle di Balotelli e Donnarumma può essere la scheggia impazzita che serve.

KUCKA - Grande ex della partita nonché potenziale rigorista. Deve sbloccarsi in termini di bonus, può farlo nel fine settimana.

OKAKA - In questo momento è il più in forma e affidabile degli attaccanti dell'Udinese. Merita fiducia seppur contro la muscolare difesa granata.

CAICEDO - Andrà certamente a voto, anche se ad oggi parte leggermente dietro a Correa. Fisico e tenacia da vendere, può fare la differenza.

GABBIADINI - Che sia lui il primo a sfruttare la cura Ranieri? Al fianco di Quagliarella, con il suo affilato sinistro, rischia di far ammattire la difesa della Roma.