Cagliari, si passa alla difesa a 3?

Il Cagliari si prepara alla ripresa e lo fa pensando a molteplici opzioni tattiche da mettere in atto al ritorno in campo. Zenga sta varando diverse ipotesi: non solo il 4-3-3 con uno tra Nainggolan e Pereiro falso nueve, l'ultima idea combacia con l'utilizzo a sorpresa della difesa a 3.

Il 3-4-1-2, con Nandez e Pellegrini esterni e il Ninja a fare l'elastico tra centrocampo e attacco potrebbe essere una nuova opzione, ma anche il 3-4-3, ancora con il belga ad agire da centravanti di manovra.

Il tecnico dei sardi non ha ancora esordito ufficialmente sulla panchina del Cagliari, e per questo motivo sta pensando come iniziare al meglio la propria avventura (sabato 20 giugno alle 21.45 contro l'Hellas Verona).

Cagliari, le opzioni varate da Zenga

L'intenzione principale di Zenga è quello di utilizzare un modulo camaleontico andando a sfruttare la duttilità degli uomini chiave presenti all'interno della rosa a disposizione. La difesa a 3 è praticabile e inizialmente dovrebbe esser composta da Pisacane, Walukiewicz e Klavan, in attesa di recuperare definitivamente Ceppitelli.

Così facendo sarà importante, anche in chiave Fantacalcio, il nuovo ruolo che sarà assegnato a Luca Pellegrini. Un 3-4-1-2 che diventa però all'occorrenza un 4-3-1-2 con Pisacane terzino destro e Nandez, Cigarini e Rog a formare una mediana a tre.

Per questo motivo le sedute tattiche fin qui portate avanti da Zenga e dal suo staff prevedono molte partitelle, anche per ovviare alla mancanza di gare amichevoli: anche per questo la rosa allargata sarà un valore in più da qui a fine stagione, oltre all'abbondanza di scelte e rotazioni, visto il calendario fittissimo. 

Cagliari (Getty Images)