SKY-VIDEO
Contenuto non disponibile

Domenico Berardi, attaccante della Nazionale italiana, ha parlato nel corso di un'intervista concessa a Sky Sport durante i festeggiamenti per la vittoria degli Europei. Queste le parole dell'esterno del Sassuolo.

Intervista a Berardi su Euro 2020 

Queste le parole di Domenico Berardi sulla vittoria finale e sul cammino degli azzurri:

Vittoria? "Emozione indescrivibile, stiamo vivendo un sogno. Abbiamo fatto un ottimo lavoro con sacrificio ed umiltà".

Berardi sulla sua crescita

L'intervista a Berardi parte dal suo processo di crescita:

Maturo? "Sono maturato molto e ho cercato di dare il meglio di me stesso, posso migliorare ancora tanto e aver vinto questo Europeo mi ha dato una gioia immensa. Tendo a chiudermi in me stesso, sono poco trasparente però mi sono lasciato andare con le lacrime e ho pensato alla mia ragazza e alla mia famiglia".

Chiellini sulla crescita del gruppo

Anche Chiellini, capitano degli azzurri, ha sottolineato la crescita di alcuni ragazzi del gruppo azzurro come Domenico Berardi:

 

Storia? "Stiamo cominciando a realizzare ma credo ci vorrà tempo. Abbiamo vissuto emozioni incredibili, è solo l'inizio di qualcosa di speciale che non pensavo mai di riuscire a trovare nella mia carriera. Abbiamo scritto una pagina di storia che rimarrà dentro per sempre".

Cannavaro? "Fabio per me è stato un fratello maggiore, mi ha insegnato tanto e mi ha fatto piacere prendere il testimone".

Astori? "Chi come me, Leo (Bonucci, ndr) o Salva (Sirigu, ndr) l'ha vissuto per anni gli dedica sempre un posticino speciale".

Bonucci diverso? "Il carattere, io sono riflessivo lui impulsivo, in campo io grezzo e lui tecnico. Siamo diversi ma ci completiamo, tiriamo fuori il meglio uno dall'altro. Ormai conosco più lui di mia moglie, dopo tutti questi anni!".

Quando avete capito che ce l'avreste fatta? "Vi dirò, la Repubblica Ceca. Vincere così facilmente 4-0 in amichevole significa qualcosa di speciale. Roma ci ha dato un enorme slancio... Siamo stati bravi e fortunati. Questa vittoria ci ha restituito qualcosa dal passato".

Mister? "Ha iniziato a parlare di sentimenti e ci ha trasmesso sempre fiducia e serenità già dal primo giorno in cui è arrivato. È stato tutto un crescendo".