Alle 21.00, in contemporanea a Belgio-Finlandia, è andata in scena anche la sfida tra Russia e Danimarca: in palio la qualificazione tra due compagini molto interessanti, ricche di talento e letteralmente invase da motivazioni importanti. Alla fine l'ha spuntata la Danimarca, vittoriosa per 1-4.

Russia-Danimarca 1-4: cronaca del primo tempo

La prima frazione inizia su ritmi non troppo alti, con una Russia sicuramente più padrona del campo rispetto alla Danimarca ma non capace di concretizzare le poche occasioni racimolate. Golovin e Miranchuk provano ad incidere, risultando pericolosi a sprazzi ma alla fine dei conti non concreti.

La Danimarca si difende con ordine, aspetta la consueta manovra russa (palla lunga per Dzyuba) e prova a ripartire soprattutto con i propri esterni e con la qualità di Damsgaard. E' proprio il piccoletto della Sampdoria infatti a sbloccare il risultato, poco dopo il gol sfiora da Hojbjerg dalla distanza. Lo stesso centrocampista del Tottenham serve al gioiello danese un buon passaggio al limite dell'area di rigore: Damsgaard raccoglie il suggerimento, sposta leggermente il pallone e lascia partire una splendida conclusione a giro di destro che batte l'incolpevole Safonov. Con questa immagine si chiude il primo tempo, sullo 0-1 per la Danimarca.

Russia-Danimarca 1-4: cronaca del secondo tempo

Nei secondi 45 minuti il ritmo cala ancor di più, quantomeno nel primo quarto d'ora. La Danimarca gestisce con scioltezza il vantaggio, non rischiando praticamente nulla e provando a colpire, quando possibile, in contropiede. Alla fine il raddoppio arriva, grazie soprattutto però ad uno svarione difensivo incredibile della Russia.

In particolare Zobnin che effettua un retropassaggio ad occhi chiusi per Safonov: il centrocampista russo non si accorge però della presenza di Poulsen che, tutto solo, appoggia in rete praticamente a porta vuota. Il match sembra praticamente terminato, con la Russia demoralizzata e con una Danimarca spinta dal pubblico. Come spesso accade però basta un episodio per rimettere tutto in discussione e così accade: fallo di Vestergaard su Sobolev e rigore per la Russia. Dal dischetto Dzyuba non sbaglia e fa 1-2.

La Danimarca, dopo qualche minuto di stand-by, si riversa in zona offensiva e dilaga grazie soprattutto ai suoi difensori: prima una botta terrificante dalla distanza di Christensen e poi un contropiede magistrale targato Maehle. In pochi istanti i danesi vanno sul 4-1 ed archiviano un match giocato in maniera praticamente impeccabile.

Danimarca Russia (Getty Images)
Danimarca Russia (Getty Images)

Russia-Danimarca , bonus e malus per il Fantacalcio

BONUS E MALUS FANTACALCIO

GOL FATTI: Damsgaard (D), Poulsen (D), Christensen (D), Maehle (D)

GOL SU RIGORE: Dzyuba (R)

GOL SUBITI: 4 Safonov (R), 1 Schmeichel (D)

RIGORE PARATO:

RIGORE SBAGLIATO:

ASSIST: 2 Højbjerg (D)

AUTORETI:  

GOL DECISIVO VITTORIA: Poulsen (D)

AMMONIZIONI: Kudryashov (R), Delaney (D), Diveev (R)

ESPULSIONI: 

MIGLIORE IN CAMPO PER LA REDAZIONE FANTACALCIO: Damsgaard

PEGGIORE IN CAMPO PER LA REDAZIONE FANTACALCIO: Zobnin

Russia Danimarca (Getty Images)
Russia Danimarca (Getty Images)