Vigilia di campionato per il Milan di mister Stefano Pioli, trasferta in casa della Sampdoria domani per i rossoneri nella 10ª giornata della Serie A 2020/2021, chiaro l'obiettivo: continuare ad alimentare il sogno scudetto dall'alto dell'attuale primo posto in classifica. Si è conclusa da pochi istanti la conferenza del coach milanista, di seguito i passaggi più interessanti in ottica Fantacalcio.

Sulla gara di domani e la speranza scudetto

"Sarà una gara difficile, la Samp è ben allenata. Si aspettiamo una partita complicata perchè la Samp ha buoni giocatori. Non sarà semplice, seve il massimo. Noi come il Leicester? Era un'altra situazione, ogni tanto può succedere che una squadra non pronosticabile all'inizio può vincere qualcosa di importante, ma siamo solo ad inizio campionato. Pensiamo alle difficoltà della partita di domani".

Sulla condizione di Rebic

"Il suo infortunio è stato fastidioso, gli ha tolto la condizione fisica. Sta facendo bene per la squadra, deve continuare così e credo che possa tornare presto al gol. L'importante è contribuire al successo di squadra".

Sul rapporto con Ibrahimovic 

"Con ogni giocatore cerco di essere diretto, quando parli col cuore vieni più facilmente ascoltato. Gli dissi che per quello che avevamo iniziato e dimostrato non sarebbe stato giusto interrompere, oltre a tutto il contributo che aveva dato. Gli dissi di pensarci bene e che io, Maldini, Massara e Gazidis avrebbero fatto di tutto per convincerlo. Siamo contenti sia qua".

Sul rendimento di Hauge

"La società è stata brava, siamo stati anche fortunati di incontrarlo sul campo. Ha qualità importanti, la forza e le qualità nell'uno contro uno. Può ancora crescere tanto, le posizioni cambiano ma è un ragazzo molto intelligente e disponibili. Abbiamo giocatori forti in quel ruolo lì, ma è meglio visti i tanti impegni che abbiamo. Mi viene difficile fare paragoni, l'importante è che stia dimostrando di essere utile alla squadra".

Su Diaz e Calhanoglu insieme

"Utilizzo i giocatori dove possano esprimersi in maniera migliore. Diaz e Calhanoglu sono due trequartisti, uno preferisce il centro destra, l'altro il centro sinistra. Poi tante volte giochiamo col falso nueve, spesso anche quando gioca Ibra. L'importante è che due giocatori diano soluzioni fra le linee ed altri in profondità".

Sugli infortunati

"Kjaer, Leao e Ibra non saranno sicuramente disponibili per la partita di domani. Musacchio ha avuto un infortunio importante ed è vicino al rientro".