Il Chelsea vince la Champions League ed è campione d'Europa. Incredibile come una stagione possa cambiare improvvisamente, fino ad entrare nella storia del club. Un Chelsea solido, molto compatto, mai devastante, ha rischiato fino all'ultima giornata di Premier di non qualificarsi per la Champions 2021-22. La sconfitta del Leicester all'ultimo respiro, il raggiungimento del quarto posto e obiettivo stagionale centrato. E poi capita che quella competizione raggiunta per il rotto della cuffia tu riesca a vincerla e a salire sul tetto d'Europa. Una squadra economicamente super attrezzata che tuttavia mostrava qualità inferiori rispetto agli avversari è riuscita grazie al lavoro di Tuchel a sopraffare tutti gli avversari. Un gioco umile, a volte da provinciale può essere estremamente efficace se ad interpretarlo hai talenti e big affermati.
La vittoria in Europa adesso non basta, il Chelsea sogna di alzare anche il titolo più difficile da conquistare, l'ambita e combattutissima Premier League. Lukaku è il pezzo mancante del puzzle, il bomber che mancava - visto la deludente stagione di Werner- che permetterà a Tuchel di competere fino alla fine per il titolo. Signori, disporsi su due file e tutti pronti ad applaudire: entrano i campioni d'Europa.

Come gioca il Chelsea

Il gioco di Tuchel parte dal basso con un 3-4-2-1 fatto di passaggi corti volti a controllare il gioco per tanti, tantissimi minuti. Mendy in porta ha dimostrato di essere molto bravo tra i pali, meno con la palla al piede. La costruzione del gioco parte così da Azpilicueta sul centro destra, T.Silva al centro e Rudiger sul centro destra. Christensen è il titolare aggiunto, pronto a giocarsi una maglia da titolare ad ogni giornata, mentre il giovane Chalobah ha subito fatto breccia nel cuore dei tifosi e del tecnico. Sugli esterni a destra James avrà capitan Azpilicueta pronto ad avanzare il proprio raggio d'azione in caso di un Chelsea più abbottonato, mentre Odoi garantisce un'opzione offensiva. Sulla sinistra saranno Alonso e Chilwell ad aprire un ballottaggio infinito. Sulla mediana Jorginho e Kante formano una coppia affiatata e completa; sarà proprio l'italo-brasiliano ad abbassarsi per ricevere il pallone e dettare i ritmi di gioco, mentre Kante continua ad essere quel motorino inesauribile che tutti conoscono. Kovacic resta la prima opzione ai due, ma non possiamo chiamarlo riserva. Arrivato Saul dall'Atletico Madrid, lo spagnolo sarà il jolly della squadra. Sulla trequarti Mount e Havertz giocheranno a supporto di Lukaku, con Ziyech e Pulisic pronti a dar respiro ai due e contendergli una maglia da titolare. A Werner non resterà che il ruolo di vice Lukaku, mettendo così da parte le speranze di vivere una stagione da protagonista.

Chelsea, la Probabile Formazione

Lineup Fantacalcio.it

Euroleghe, i tiratori del Chelsea

RIGORI: Lukaku, Jorginho, Havertz.

CALCI DI PUNIZIONE: Alonso, Jorginho, Ziyech.

CALCI D'ANGOLO: Mount, James, Alonso.

Euroleghe Fantacalcio: Guida all'Asta

PORTIERI:

 

MENDY E

Nominato miglior portiere dalla UEFA, Mendy è un portiere sicuro e gode di un'ottima protezione da parte dei compagni di reparto. Il suo nome potrebbe passare inosservato tra i molti campioni in lista e proprio per questo il suo acquisto potrebbe rivelarsi un affare. Ma attenzione, per assicurarci il portiere titolare del Chelsea meglio prendere anche il vice Kepa. 

KEPA

Arrivato da campione - a suon di milioni- Kepa ha deluso le aspettative, addirittura facendosi superare nelle gerarchie. I rigori parati contro il Villarreal nella finale di SuperCoppa Europea gli hanno sicuramente regalato fiducia, ma il suo acquisto non può prescindere da quello di Mendy.

BETTINELLI

Terzo portiere del Chelsea.

DIFENSORI:

 

CHALOBAH

L'esordio in Premier coronato da un goal sarà indimenticabile per il giovane difensore che ha stregato tutti fin dal suo primo giorno in maglia blues. Sembra che Tuchel creda in lui e noi potremmo fare un discreto colpo low cost.

ALONSO

Con Lampard era fuori dal progetto, a volte lo spagnolo non figurava neppure tra i convocati. L'arrivo di Tuchel ha stravolto le gerarchie, con Alonso avanti rispetto a Chilwell anche se il ballottaggio è quotidiano e serrato. L'ex Fiorentina spinge come un esterno d'attacco, è dotato di un ottimo sinistro che gli permette di andare a segno sui calci da fermo e sa come far goal. Prenderlo in coppia con Chilwell, soprattutto al Mantra, ci regalerebbe la fascia sinistra del Chelsea, una delle più pericolose d'Europa.

RUDIGER

Il centrale tedesco se preso in coppia con qualche compagno di reparto vi garantirà una certa titolarità e una sufficienza quasi costante. I bonus non sono una costante e per questo il suo nome non dovrà essere oggetto di asta. Parola d'ordine, prezzo di costo.

CHRISTENSEN

L'ottimo Europeo del danese farà sì che il suo valore si alzi ulteriormente, anche se in campionato non ha mai prodotto scintille. Centrale dai piedi discreti, buona fisicità, non un asso nell'uno vs uno. Non sopravvalutiamolo.

THIAGO SILVA

Probabilmente è stato uno dei difensori più forti del panorama mondiale e anche se l'età avanza per chiunque, la leadership e la classe del brasiliano sembra essere rimasta intatta. 2 goal per lui lo scorso anno, niente male per un centrale difensivo. Occhio agli acciacchi.

CHILWELL

Si alternerà spesso con Marcos Alonso, ma Chilwell quando chiamato in causa ha sempre fatto il suo dovere. Le caratteristiche sono le stesse dello spagnolo e prenderlo in coppia potrebbe essere un colpaccio.

JAMES R

Un goal e un espulsione per lui in questo inizio di stagione. Un inizio altalenante che dimostra come il ragazzo, nonostante sia un profilo di prima classe, debba ancora crescere. Velocità supersonica, fisico imponente ed un tiro al fulmicotone. Se troverà il suo equilibrio potrebbe essere un crac.

AZPILICUETA

 L'abbiamo visto alzare la Coppa dalle grandi orecchie quel 29 maggio da capitano coraggioso qual è. Azpilicueta è ormai una pedina fondamentale nella rosa del Chelsea, capitano dentro e fuori dal campo, la grinta che lo caratterizza è uno dei suoi punti forti. Terzo di difesa o esterno di centrocampo, le sue prestazioni sono sempre più che sufficienti. Al Mantra il suo triplo ruolo vi permetterà di schierarlo su tutto il fronte difensivo, una skills poco comune specialmente per un titolare inamovibile. Fate asta e portatelo a casa.
 

CENTROCAMPISTI:

 

JORGINHO

Il miglior giocatore UEFA, vincitore di Euro 2020, Champions League e Supercoppa Europea. Tutto questo fa capire come Jorginho Frello stia vivendo un momento magico. Giocatore dalla visione di gioco eccelsala dice lunga sulle prestazioni che può regalarci, anche se con l'arrivo di Lukaku non sappiamo chi effettivamente tra i due sarà il rigorista.

KANTE

Motorino inesauribile, a volte sembra che abbia la capacità di sdoppiarsi. Al fantacalcio non è un grandissimo portatore di bonus, non esageriamo dunque con i crediti.
 

KOVACIC

L'ex Inter e Real spesso e volentieri ha trovato spazio in campionato, giocando come e quanto il suo rendimento è tuttavia altalenante, media voto inferiore al 6, da prendere semmai come ultimi slot.

LOFTUS-CHEEK

Qualità e fisico che spesso sono stati bloccati da infortuni piùo meno gravi. La classe è indiscutibile, ma per giocare in questo Chelsea bisogna sudare.

MOUNT

Trequartista o mezzala offensiva, piuttosto che esterno d'attacco poco cambia, Mason ha qualità eccezionali e testa da campione. Sa cucire il gioco, servire palloni al bacio per i compagni e concludere con un preciso tiro da fuori. Protagonista assoluto di questo Chelsea il suo nome non può che essere nei nostri taccuini.

HAVERTZ

 Strano il calcio. Il talento tedesco lo scorso anno ha vissuto la sua stagione peggiore da quando gioca al calcio. Lontano parente di quel giocatore che al Bayer Leverkusen andava in doppia cifra dopo pochi match. E poi è arrivato il goal più importante della sua carriera nella notte magica del 29 Maggio contro il Manchester City. Un goal che ha cambiato tutto, facendo passare Kai da autentico flop a eroe assoluto. Resta un gran talento ma dovrà cambiare marcia se vorrà tornare ad essere il nostro principale obiettivo stagionale. Prendiamolo ma senza svenarci, potrebbe tornare ad essere un corpo estraneo in quel di Stamford Bridge.

ATTACCANTI:

LUKAKU

Per tutti gli interisti sarà un momento colmo di nostalgia, tristezza e qualche lacrima. Via dall'Inter, dalla Serie A, Romelu non abbandona il fantacalcio e resta un top assoluto della nostra lista. Ha già segnato il suo primo goal in Premier League, riuscirà a replicare e superare i numeri raggiunti a Milano?

PULISIC

L'ex Borussia Dortmund spesso parte dalla panchina, ma anche a partita in corso può essere un fattore determinante. Con la sua velocità potrebbe affrontare chiunque gli si presenti davanti, ma la mancanza di cattiveria sotto porta spesso lo porta a vanificare tutto. Quest'anno torna tra gli attaccanti, perdendo inevitabilmente appeal. Noi non lasciamoci tentare e passiamo avanti.
 

ZIYECH

Dopo i contatti -veri o presunti- con il Milan, Ziyech rimane al Chelsea. Il Marocchino ha dimostrato chi sia veramente con la maglia dell'Ajax, con giocate e colpi da campione. In Inghilterra non ha reso al meglio colpa forse della scarsa attitudine al dover lottare per un posto da titolare. E se l'ambiente Chelsea non fosse quello adatto al suo modo di vedere il calcio? Pochi crediti e ultimo slot.

WERNER

L'arrivo di Lukaku sancisce la sonora bocciatura da parte della dirigenza. Il giocatore è un lontano parente di quel fulmine tremendo che bruciava l'erba della Bundesliga. Sarà una riserva (ovviamente di lusso) per la squadra di Tuchel che potrebbe utilizzarlo in alcuni casi come esterno d'attacco. Non facciamolo andare via come uno scarto, ma neanche come un top. Parola d'ordine, equilibrio.

HUDSON ODOI

Spesso utilizzato come esterno d'attacco o quinto di centrocampo, Hudson-Odoi per Tuchel è un'arma da sfruttare a partita in corso. Difficilmente avrà una titolarità costante e il listone è pieno di attaccanti. Meglio non sprecare crediti e slot.

Scommessa

MARCOS ALONSO

Lo spagnolo si è ripreso il Chelsea e non vuole più mollarlo. Da epurato ad assoluto protagonista, il terzino sinistro ha colpi divini per noi che giochiamo al Fantacalcio. Pericoloso di testa, nel chiudere l'azione da 4 d'attacco e sui calci da fermo. Noi siam convinti che potrebbe scalare le gerarchie e diventare il difensore più forte (in termini di bonus) di tutta la lista.

Antiscommessa

JORGINHO FRELLO

Non sempre la gioia personale e la conquista dei trofei hanno un reale valore per noi che giochiamo al fantacalcio anzi, forse non conta proprio nulla. Saremo sempre grati e innamorati del nostro centrocampista azzurro, ma mettendo da parte i sentimenti non possiamo che notare come la sua prima fonte di bonus sia stata estirpata dall'arrivo di Romelu Lukaku. Il belga si prenderà tutti - o quasi- i tiri dal dischetto, mettendo così fine all'appetibilità dell'italo-brasiliano. Peccato.