Dalle parti di Manchester due squadre così forti nello stesso anno, forse non si sono mai viste nella storia. Mentre il mondo strabuzzava gli occhi in quel di Parigi, quasi incredulo nell'ammirare gli arrivi di Messi, Ramos, Hakimi e soci, lo United quasi in sordina piazzava un colpo dietro l'altro, senza perdere nessuno dei suoi uomini migliori. Così ecco arrivare da Madrid il gemello di Sergio Ramos, Varane; dal Borussia Dortmund la stellina lasciata abbandonata troppo presto dai cugini rivali del City, Jadon Sancho e infine, per non farsi mancare nulla, ha deciso "di puntellare" l'attacco con il ritorno di un certo Cristiano Ronaldo.
Una squadra che ha investito tanto, ma risultava essere sempre incompleta o un gradino sotto rispetto alle altre big d'Inghilterra. Dopo la delusione della finale di Europa League persa ai rigori contro il Villarreal i Red Devils si consolano così, con una super squadra formato gigante che adesso ha tutti gli strumenti per tornare ai vecchi fasti di un tempo, dove i diavoli rossi dominavano in terra natia, così come in Europa e nel mondo. L'inizio di campionato è andato secondo i piani, i nuovi innesti dovranno integrarsi negli schemi della squadra (CR7 a parte) e riportare lo scudetto dalla parte rossa di Manchester. E allora sciarpa al collo, si vola tutti all'Old Trafford al grido di "Glory, glory Man United!". Tremate, i diavoli rossi son tornati. 

SKY-VIDEO
Contenuto non disponibile

Come gioca il Manchester United

Sarà il 4-2-3-1 il modulo che mister Ole Gunnar Solskjaer adotterà in questa stagione, così come nella scorsa. Un modulo che esalta tutti i componenti della squadra, garattendo una potenza di fuoco in avanti senza eguali.
In porta De Gea si è ripreso la maglia da titolare dopo qualche passaggio a vuoto -e panchina- nella scorsa stagione. Difesa a 4 con Shaw e Wan Bissaka rispettivamente a destra e a sinistra del campo, con in mezzo capitan Maguire e il neo arrivato Varane. Lindelof sarà la prima alternativa di entrambi, così come Bailly -infortuni permettendo- cercherà di farsi trovare pronto all'occorrenza. Sulle fasce Telles darà respiro a Shaw sulla sinistra, mentre Diogo Dalot potrà agire su entrambe le corsie. A centrocampo i due uomini davanti alla difesa saranno McTominay e Paul Pogba. Il francese alle volte alzerà il suo baricentro e allora spazio a Fred, titolare aggiunto della mediana.
Sulla trequarti una linea fatta di giocate, qualità e goal. Bruno Fernandes agirà sotto punta, a lui il compito di servire al meglio il suo compagno di Nazionale Cristiano Ronaldo. I due portoghesi cercheranno il dalogo sugli esterni quando l'asse centrale sarà ostruito ed allora toccherà agli esterni d'attacco Sancho e Greenwood da un lato e Rashford e Lingard dall'altro, procurare quella superiorità numerica che permetterà loro di scardinare le difese. A supporto di questi uomini da favola, troviamo gente come Cavani e Martial per il centro dell'attacco, Van De Beek e Mata per la linea più arretrata.
Una squadra dal potenziale spaventoso, che potrebbe arrivare in fondo a tutte le competizioni della stagione. Molto dipenderà dalla gestione delle prime donne, di come Solskjaer riuscirà a creare un gruppo coeso e non un grande palco dove ogni singolo vorrà esibirsi.

Manchester United, la Probabile Formazione

Lineup Fantacalcio.it

Euroleghe, i tiratori del Manchester United

RIGORI: C.Ronaldo, B.Fernandes, Rashford.

PUNIZIONI: B.Fernandes, C.Ronaldo, Rashford.

CALCI D'ANGOLO: B.Fernandes, Shaw, Greenwood.

Euroleghe Fantacalcio: Guida all'Asta

PORTIERI:

 

DE GEA

Da sempre lo spagnolo vive momenti di alti e bassi, ottime prestazioni compromesse da vari errori. In Euroleghe ha subito 25 goal in 20 presenze. Una cosa è certa, se volete avere il portiere titolare dello United senza patemi, meglio prenderlo in coppia con il giovane Henderson.

HENDERSON D

Molto più di un secondo portiere. La sua presenza è stata fondamentale per i reds in parecchi momenti della stagione, in 10 presenze ha infatti subito soltanto 6 reti. Puntiamoci, ovviamente in coppia con De Gea.
 

GRANT

38 anni, è più un preparatore che un quarto portiere.

HEATON

Il 35enne arriva dall'Aston Villa e sarà il terzo portiere dei red devils.

DIFENSORI:

 

MAGUIRE

Il capitano dei red devils quest'anno avrà un nuovo compagno di reparto con cui guidare la difesa. La sua media voto si aggira attorno al 6, in area di rigore avversaria è sempre pericoloso grazie ai suoi colpi di testa. Calciatore dotato di grande fisico e personalità, va in difficoltà contro le punte rapide e scattanti. I cartellini gialli potrebbero essere frequenti ma resta uno dei profili più interessanti.

VARANE

L'ex Real Madrid arriva in Premier League e farà sicuramente coppia insieme a capitan Maguire. Il francese è un nome che sicuramente verrà trattato come un top di reparto e sconsigliarne l'acquisto non sarebbe giusto. Ma occhio a non strapagarlo, i reparti offensivi in Inghilterra sono ben attrezzati e spesso viene colto da momenti di incertezza.

SHAW

Il suo gol in finale di Euro 2020 ha fatto gelare tutti gli Italiani e l'inglese ha rischiato di essere epurato per sempre dalla nostra lista. Scherzi a parte, Shaw è un terzino sicuramente esperto che sa gestire la doppia fase di gioco nonostante un fisico non sempre tiratissimo. Un solo goal per lui la scorsa stagione in Euroleghe contro il Manchester City, può essere però una buona pedina per la nostra difesa. 

WAN BISSAKA

Giocatore di gamba e fisico, le sue lunghe leve gli permettono di recuperare eventuali buchi difensivi che a volte costano al ragazzo un brutto voto in pagella. Non trattiamolo da top ma neanche come scarto, può essere preso come quarto slot, ovviamente senza strapagarlo.

TELLES

Il brasiliano ex Inter risentirà della presenza di Luke Shaw, ormai difficile da scalzare. Così come detto per la coppia Wan Bissaka- Dalot, se preso in coppia con il compagno di ruolo vi garantirà un Ds titolare nella vostra rosa. Al momento fuori per un problema alla caviglia, dovrebbe ritornare a breve.

LINDELOF

In questi ultimi anni ha sempre fatto coppia con Maguire per proteggere la propria porta. Da quest'anno con l'arrivo di Raphael Varane dovrà cedere il suo posto da titolare. Prenderlo in coppia con uno dei due centrali titolari è l'unico modo affinché il suo acquisto abbia un senso.

BAILLY

Passa più tempo in infermeria che nei campi da gioco. Ha trovato pochissimo spazio con meno concorrenza. Quest'anno che è aumentata il suo acquisto rimane ancor più sconsigliato.

DALOT

Dopo la parentesi rossonera Diogo Dalot torna a casa, a Manchester. Troverà sicuramente poco spazio non essendo un titolare fisso, ma se preso in coppia con Wan Bissaka potreste garantirvi il titolare della fascia destra dello United.

JONES

Per lui lo scorso anno tanti problemi che gli hanno fatto saltare l'intera stagione. Difensore roccioso, non fa al caso nostro.

CENTROCAMPISTI:

 

BRUNO FERNANDES

L'arrivo di Ronaldo gli toglierà lo scettro assoluto di  rigorista. Bruno rimane tuttavia uno dei centrocampisti più forti dell'intero listone (se non il più forte) e potrebbe comunque raggiungere la doppia cifra con facilità. Occhio però a non esagerare con i crediti, non superiamo il 10% del nostro budget, potremmo non rientrare dell'investimento fatto.

POGBA

Uno dei nomi più importanti dell'intera lista. Il suo senso del goal, il suo tiro da fuori e le giocate strappa applausi rientrano i quei gesti che ti fanno innamorare del calcio. In tre partite il polpo ha già messo a referto 5 assist e per chi utilizza quelli qualitativi, potrebbe ritrovarsi con tanti bonus giornata dopo giornata.

LINGARD

L'anno scorso è stato davvero decisivo con la maglia del West Ham, ritrovandosi dopo varie stagioni travagliate a Manchester. Tornato a casa adesso parte dietro nelle gerarchie di Solskjaer, ma siamo sicuri che saprà come riprendersi la scena: Lingard ci ha dimostrato chi è veramente.

VAN DE BEEK

Arrivato dall'Ajax ci si aspettava molto di più dall'olandese, che con Solskjaer ha trovato pochissimo spazio. Giocatore dotato di grande intelligenza tattica e bravo negli inserimenti senza palla, difficilmente vedrà il campo. L'arrivo di Lingard, Sancho e Ronaldo riducono ancor di più le speranze di scendere in campo e noi non ci spieghiamo come il ragazzo possa accettare di rimanere a Manchester. Sprecato.

MCTOMINAY

Al Mantra una M come McTominay può fare gola a tutti i fantallenatori. Corsa, inserimenti e tante, tantissime prestazioni da applausi. Al momento fuori a causa di un piccolo intervento all'inguine, dovrebbe saltare solo le prime 2 o 3 giornate del nostro fantacalcio.

FRED

Il brasiliano è un centrocampista di grande fisico, tempra e resistenza atletica. Meno tecnico dei compagni di reparto, lotta sempre su ogni pallone. Giocatore dal 6.5 in pagella ma che non può garantire la titolarità certa. Meglio cercare altrove i nostri centrocampisti.

MATA

Centrocampista d'esperienza, le sue doti tecniche per Solskjaer è l'uomo da inserire quando bisogna tenere palla nei momenti caldi del match. Ovviamente una condizione che ci porta a guardare altrove.

MATIC

9 presenze per lui lo scorso anno. Con un McTominay ormai titolare inamovibile per Nemanja non resta che accomodarsi, ancora una volta, in panchina.

ATTACCANTI:

 

RONALDO

Torna ad essere un calciatore esclusivo del nostro listone, torna nella squadra che lo ha fatto diventare ciò che è oggi: CR7 è tornato a casa. Ci ha dimostrato che l'età è soltanto un numero e Cristiano è pronto a riprendersi la Premier League GraZZie alle Euroleghe non rimpiangeremo la sua mancanza al fantacalcio.

CAVANI

El Matador nella scorsa stagione è stato un fattore fondamentale di questo Manchester United, soprattutto in Europa League. Il suo senso del goal è conosciuto e riconosciuto in tutto il mondo e alcuni lo scorso anno sono stati di pregevole fattura. Lo scorso anno per lui 10 goal in 26 presenze numeri che non contano niente visto l'arrivo di Ronaldo. Il portoghese si prenderà la titolarità al centro dell'attacco, la numero 7 del matador e se fossimo in lui ci guarderemmo bene di lasciare bene in vista le chiavi dell'auto.

SANCHO

Non lasciamoci ingannare dal rigore sbagliato in finale di Euro 2020. Jadon Sancho è uno dei migliori giovani prospetti dell'intero panorama calcistico. Dopo aver vestito la maglia del Dortmund e del City da ragazzino, approda nell'altra sponda di Manchester. Per lui lo scorso anno 12 assist a referto in campionato, Cristiano Ronaldo sta già leccandosi i baffi e riecheggia un vecchio Siiiiu in lontananza.

RASHFORD

Chi pensa a Marcus Rashford pensa ad uno dei senatori di questo United. In effetti il ragazzo è ormai un punto fermo della squadra e gioca con grande personalità anche se la carta d'identità ci ricorda che parliamo di un ragazzo che non ha ancora compiuto 24 anni. Esterno d'estro, salta l'uomo come pochi e risulta sempre imprevedibile. Sull'esterno o verso il centro, tornando indietro o puntando la profondità, il ragazzo è un calciatore completo e nonostante i tanti arrivi in questa finestra di mercato, resta sempre un intoccabile. Al momento è fuori per un problema alla spalla, niente che dovrebbe minarne la stagione.

GREENWOOD

Questo ragazzo in pochi anni si è preso la scena anche in palcoscenici importantissimi. Esterno o al centro dell'attacco, le caratteristiche restano le stesse: velocità, tecnica, capacità di mettere fuori gioco l'avversario e tiro preciso. La concorrenza quest'anno è aumentata, ma per far capire a tutti che di farsi da parte proprio non ne vuol sapere, Mason ha già messo a referto 3 reti in 3 partite. Not Bad. 

MARTIAL

Da sempre un giocatore dal rendimento altalenante che vive di -pochi- alti e -parecchi- bassi. Lo scorso anno un infortunio lo ha estromesso per gran parte della stagione. Tornato disponibile, ha visto il suo ruolo da punta centrale esser più affollato della metro nell'ora di punta. Non capiamo cosa ci faccia ancora allo United.

DIALLO AM

Giovanissimo classe 2002 che da Bergamo, sponda atalantina arriva ai red devils. Per lui solo 8 presenze in tutte le competizioni nella passata stagione. Il ragazzo ha doti interessanti, ma quest'anno difficilmente i giovani avranno spazio.

ELANGA

Giovanissimo classe 2002, lo scorso anno per lui esordio in Premier League e goal alla seconda -e ultima- presenza. Quest'anno il reparto è molto affollato e così lo svedese probabilmente troverà posto nell'under 23 dello United.

Scommessa

MASON GREENWOOD

Lui della concorrenza se ne infischia. Così come non ha alcun problema a sedersi in panca, entrare in campo per una manciata di minuti e risolvere il match. Il ragazzino ha quella "maleducazione" che hanno solo i grandi calciatori e ogni anno sembra crescere sempre più. A conferma di quanto detto precedentemente, alle volte risulta essere troppo egoista, ma questo fa parte del personaggio. Per lui tre reti in tre gare di campionato e United secondo a due punti dalla testa della classifica. Probabilmente non sa nemmeno dell'arrivo di CR7 ai Red Devils. Lui ci crede, e noi con lui.

Antiscommessa

ANTHONY MARTIAL

Deve essere strano passare dall'essere la punta centrale di riferimento della tua squadra a possibile quarta scelta del mister. Il francese con l'ultimo infortunio subito ha preso probabilmente una grande occasione. Forse nel momento migliore della sua carriera -almeno da un paio di anni a questa parte- dovrà vedere parecchie partite seduto in panchina. Non fatevi ingannare dal cognome conosciuto, prenderlo in rosa vi toglierebbe crediti preziosi per il vostro obiettivo finale: la vittoria.