SHARE

Calciomercato Milan, il piano per Ibra: 18 mesi di contratto, sì da Singer

Così i rossoneri vogliono superare la concorrenza: un anno e mezzo di ingaggio per lo svedese


|

Un contratto di 18 mesi, subito e senza condizioni, per bruciare la concorrenza e riportare Zlatan Ibrahimovic in rossonero, 7 anni dopo la cessione al Psg: è questo secondo il Corriere della Sera il piano del Milan per arrivare all’attaccante svedese, da ieri di fatto uno svincolato, dopo l’addio ufficiale ai Galaxy.

Ibrahimovic, Milan all'attacco: 18 mesi di contratto

Alza la posta il club di via Aldo Rossi: c’è il sì di Boban e quello di Elliott alla richiesta di ingaggio dello svedese (non impossibile: la richiesta secondo Sportmediaset è di 3,5 milioni di euro a stagione), ma i rossoneri sono disposti rispetto alla concorrenza, rappresentata in questo momento da Napoli e soprattutto Bologna, a far firmare allo svedese un contratto di un anno e mezzo, anziché i sei mesi con opzione per l’anno successivo ipotizzati finora. Un investimento che invece i rossoblu potrebbero non garantire, soprattutto perché porterebbe il giocatore alla soglia dei quarant'anni. In attesa di capire se davvero il futuro di Ibrahimovic tornerà ad essere in Serie A, il Milan a pronto il suo piano per andare all’assalto del grande ex.