"Ci sarà tempo". Per la questione rinnovo di contratto di Lorenzo Insigne, tramite il suo agente, il capitano partenopeo ha posticipato il tema. A fine stagione si aspetta un riconoscimento doveroso da parte della società. I tempi rischiano di allungarsi non poco, ma la volontà è di continuare insieme. E il cammino in campionato fa ben sperare.

Rinnovo Insigne, cifre e dettagli

Il rinnovo di Insigne col Napoli non è ancora del tutto impostato: De Laurentiis sarebbe disposto a spingersi oltre l'idea iniziale e a confermare l'attuale stipendio da 4.5 milioni di euro a stagione compresi i bonus. E' proprio questo il vero motivo per cui si è ora in una fase di stallo, con riflessioni approfondite da parte del diretto interessato in attesa di dare al club una risposta definitiva: vuole un riconoscimento che non sia inferiore ai 5 milioni di base fissa, magari inserendo anche qualche bonus ulteriore che gli permetta di sfondare quel tetto. Balla dunque 1 milione di euro che con la qualificazione in Champions League potrebbe essere agevolmente colmato.

Il Milan ci prova per Insigne?

Qualora il Napoli non dovesse centrare per il secondo anno di fila il piazzamento nella massima competizione continentale, il discorso si complicherebbe con inevitabili conseguenze relative a introiti al ribasso per le casse societarie. Attenzione al Milan: l'incontro di qualche giorno fa con l'agente in sede è un segnale chiaro sulle intenzioni dei rossoneri di provarci, nel caso si dovesse andare verso uno strappo definitivo in estate.

Insigne (Getty)
Insigne (Getty)