SHARE

Gary Medel, Bologna. Consigli Fantacalcio: perché comprarlo... e perché no

CAMBIA LA SERIE A: LA PRESENTAZIONE DI OGNI ACQUISTO, LA FANTASCHEDA, LE STATISTICHE ED I FANTACONSIGLI INDISPENSABILI IN SEDE D'ASTA


|

CHI È GARY MEDEL

Il Pitbull torna in Italia due anni dopo aver lasciato l'Inter destinazione Besiktas. Gary Medel è il centrocampista scelto dal Bologna per sostituire il partente Pulgar, altro cileno: i felsinei puntano dunque sull'esperienza e sul carisma del capitano della Nazionale cilena. Nato a Santiago del Cile nel 1987, Medel inizia a dare i primi calci nell'Universidad Catòlica dove a 19 anni fa il suo esordio in prima squadra. Quattro campionati uno più brillante dell'altro gli permettono di attirare le attenzioni di grandi club: nel 2009 va al Boca Juniors, due anni dopo sbarca in Europa acquistato dal Siviglia. Qui gioca con regolarità mettendo in mostra le sue qualità peculiari: agonismo, recupero di palloni, forza fisica a dispetto della statura non eccelsa. L'annata al Cardiff City fa da cuscinetto tra Spagna e Italia: l'Inter lo acquista nel 2014 e per tre stagioni Medel è protagonista in mezzo al campo nerazzurro. Due anni fa il trasferimento in Turchia al Besiktas.
Non ha alzato trofei con i club ma si è rifatto con gli interessi in nazionale. Membro della generazione d'oro cilena - con Vidal, Isla, Sanchez e altri -, Medel contribuisce e non poco alla conquista della prima storica Coppa America della Roja nel 2015, successo bissato l'anno dopo nell'edizione del Centenario. In entrambi i casi battuta in finale l'Argentina e argentino è il suo grande amico Rodrigo Palacio, che ritrova oggi nella sua esperienza bolognese.

IL RUOLO - Centrocampista centrale, nel modulo del Bologna occuperà uno dei due posti previsti in mediana con compiti prettamente difensivi. All'occorrenza e in emergenza può occupare anche il ruolo di difensore centrale, come fa del resto in Nazionale.

PERCHÈ COMPRARLO AL FANTACALCIO - Appena arrivato si è preso subito un posto da titolare e sembra destinato a non cederlo tanto facilmente. La sua grinta e la sua esperienza possono tornare molto utili ad una squadra che, propositiva com'è, ha bisogno di un equilibratore. Se avete bisogno di un centrocampista affidabile e titolare non dovete andare molto lontano.

... E PERCHÈ NO - Ok la titolarità, ok l'affidabilità, ma Medel è uno che per il fantacalcio serve a poco. Nelle ultime sei annate ha segnato solo due gol, negli ultimi quattro campionati disputati ha una media di un cartellino giallo circa ogni tre partite, gli assist si vedono con il contagocce. Ecco, diciamo che non può essere il perno del vostro centrocampo anche se siete in 10 o 12. 

STATISTICHE - Se sommiamo le gare giocate nei club con quelle nella Roja, Medel arriva a 562 partite disputate in carriera. Un numero certamente ragguardevole, condito - come detto sopra - da pochi gol e pochi assist: 27 le volte in cui è andato a segno nelle 437 partite di club, 7 in Nazionale. Le volte che ha messo un compagno in condizione di segnare sono invece 18. I cartellini gialli sono un fedele compagno di campo per il Pitbull: 109 ammonizioni ricevute in carriera, con 8 espulsioni per doppio giallo e 4 per rosso diretto. 

LA FANTASCHEDA

VALORE ASSOLUTO DEL CALCIATORE: 3.5/5

VALORE FANTACALCISTICO DELL'ACQUISTO: 2.5/5

CONTINUITA': 3.5/5

POTENZIALE TITOLARITA': 4.5/5

RESISTENZA AGLI INFORTUNI: 4.5/5

TENDENZA AL BONUS IN PROPORZIONE AL RUOLO: 2.5/5